Redazione Irno24 24/02/2021 0

Solofra, oltre 2 milioni per la messa in sicurezza del territorio

Con decreto del Ministero dell’interno del 23 febbraio 2021 sono state finanziate le opere di messa in sicurezza del territorio proposte dal Comune di Solofra, in particolare: finaziamento di € 784.744,14 per l’intervento di “mitigazione del rischio idrogeologico connesso all’instabilità dei versanti collinari – costone roccioso alla località Castelluccia”;

finaziamento di euro € 970.229,12 per l’intervento di “mitigazione del rischio idrogeologico mediante la regimentazione delle acque reflue per l’infrastruttura stradale e per le aree adiacenti la via Santa Lucia”;

finaziamento di euro € 744.793,53 per l’intervento di “mitigazione del rischio idrogeologico connesso all’instabilità dei versanti collinari – vallone Vellizzano fino al ponte della Strada Provinciale". Il totale complessivo finanziato è pari a € 2.499.946,79.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/02/2021 0

Baronissi, ricavati stalli di sosta in via De Nicola

È stato recuperato un piccolo parcheggio di sette stalli di sosta in via De Nicola, a Baronissi, eliminando un tratto di marciapiede poco utilizzato. L'area dà una boccata d'ossigeno alla capacità di sosta nel quartiere e al miglioramento della viabilità. Lo rende noto il Comune attraverso i social.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/02/2021 0

Fase élite, esordio da dimenticare per la Rari a Siracusa

Esordio amaro a Siracusa, contro la fortissima Ortigia, per la Rari Nantes Salerno nella prima giornata della fase d’élite del campionato nazionale di serie A1 di pallanuoto. I siciliani si confermano squadra costruita per lottare ai vertici, ma la Rari non ha approcciato la gara nel solito modo, lasciando campo aperto alle ripartenze micidiali dell’Ortigia. Male anche in superiorità, dove i giallorossi ne sprecano ben 10 su 12.

I parziali parlano di una gara mai in bilico, ma saldamente in mano agli uomini di mister Piccardo: 5-1; 1-0; 5-2; 2-2. I gol giallorossi sono stati realizzati da Luongo, Gallozzi, Cuccovillo e Donato Pica. Prossimo appuntamento per la seconda giornata della fase d’élite il 13 marzo alla piscina Vitale con un’altra gara proibitiva contro l’AN Brescia.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/02/2021 0

Approvato il progetto "Pellezzano Sicura" per interventi sul territorio

Con delibera di Giunta, il Comune di Pellezzano ha approvato il progetto esecutivo dell’intervento denominato “Pellezzano Sicura”, stanziando un contributo di circa 21mila euro per interventi di messa in sicurezza del territorio, attraverso l’installazione di un sistema integrato di videosorveglianza per la salvaguardia dei parchi e delle aree pubbliche.

Il contributo deriva dal “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019”, che prevedeva l’assegnazione per l’anno 2019, nel limite complessivo di 400 milioni di euro, di contributi ai Comuni per investimenti destinati ad opere pubbliche, in materia di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

L’Amministrazione comunale ha destinato il contributo ricevuto per l’effettuazione dei seguenti interventi: Lavori di manutenzione straordinaria di un muro di contenimento dell’area antistante la scuola elementare di Coperchia; Lavori di messa in sicurezza di strade comunali con sistema di videosorveglianza con telecamere di rilevazione targhe. A conclusione degli interventi risulta che tra le somme accreditate dal Ministero e quelli presenti in cassa si è registrata un’economia di gara di complessivi euro 21.161,19.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/02/2021 0

Spaccio al carcere di Salerno, 47 arresti: coinvolto agente della Penitenziaria

Personale della Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Salerno e del Nucleo Investigativo Centrale del Corpo della Polizia Penitenziaria, coadiuvati da personale delle Squadre Mobili di Firenze, Napoli, Cosenza e Roma, con l’ausilio dei Reparti Prevenzione Crimine, di unità cinofili e il supporto aereo di un elicottero della Polizia di Stato, all’alba di oggi, hanno eseguito, nelle province di Salerno, Napoli, Firenze e Cosenza, un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 47 persone, ritenute responsabili di due associazioni a delinquere finalizzate al traffico illecito di stupefacenti ed estorsioni.

Nel primo semestre del 2019, l’attività d’indagine della Squadra Mobile di Salerno, con la direzione della Procura, aveva posto in evidenza l’esistenza di illecite introduzioni all’interno della Casa Circondariale di Salerno di apparecchi cellulari oltre che sostanze stupefacenti da commercializzare nell’ambito della stessa struttura carceraria. È emerso come Michele Cuomo, principale indagato e vertice dell’organizzazione, avesse costituito in collaborazione con i suoi sodali, anche all’interno della Casa Circondariale di Salerno, “una piazza di spaccio” previa introduzione all’interno di sostanze stupefacenti e telefoni cellulari funzionali all’espletamento di detta attività.

L’attività espletata ha evidenziato il coinvolgimento anche di un agente di Polizia Penitenziaria. Dietro compenso elargitogli dallo stesso Cuomo, tramite il suo principale “collaboratore” Domenico Rese, l’agente infedele introduceva quantitativi di stupefacenti all’interno della Casa Circondariale. Nel contempo, è emersa l’esistenza di una ulteriore associazione criminale operante all’interno del medesimo istituto, capeggiata dal detenuto Luigi Albergatore.

Durante tutta l’attività d’indagine sono emersi numerosi episodi di violenze fisiche ed aggressioni a soggetti detenuti che non si “inchinavano” ai promotori dell’ingente traffico di stupefacenti. Le spedizioni punitive erano tali da provocare lesioni anche gravi ai danni dei malcapitati. Il modus operandi del traffico di stupefacenti era articolato con vere e proprie “piazze di spaccio” all’interno della struttura carceraria di Salerno; con soggetti addetti alla detenzione della droga all’interno di intercapedini e armadietti nelle celle, altri addetti all’introduzione all’interno del carcere tramite parenti o affini che venivano per le visite periodiche ed occultavano i cellulari e lo stupefacente nelle parti intime ed infine una struttura articolata esterna di pagamenti tramite postepay che venivano ricaricate dall’esterno e servivano per pagare l’acquisto di stupefacente all’interno del carcere.

L’acquisto dei cellulari all’interno del carcere aveva raggiunto le dimensioni un vero e proprio “mercato”, bastava ordinare la marca ed il modello per riceverlo consegnato dai visitatori e pagarlo attraverso bonifici alle postepay dedicate. L’utilizzo di suddetti cellulari avveniva attraverso sim intestate a soggetti irreperibili e quasi sempre extracomunitari, ed erano utilizzati sia per conversazioni personali con parenti e/o familiari all’esterno del carcere che con i fiancheggiatori utilizzati per le ricariche postepay e per impartire direttive ed ordini agli affiliati al clan. Numerosi sono stati i sequestri: più di 30 cellulari, circa 20 sim card ed oltre un chilogrammo fra cocaina ed hashish.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/02/2021 0

Baronissi, piccole gioie del quotidiano nella mostra di Mary Cinque al FRaC

Giovedì 25 Febbraio, alle ore 18, apre online al pubblico, sui canali digitali del Museo FRaC di Baronissi, la mostra di Mary Cinque "My favorite things", dedicata alla produzione piú recente dell'artista, a cura di Pasquale Ruocco. Tra pastelli a olio e pittura digitale, si pone come celebrazione del quotidiano e delle piccole gioie che questo ci offre.

Leggi tutto

Cerca...