706 articoli nella categoria Attualità

Redazione Irno24 22/05/2024 0

Più pattuglie di Polizia per fronteggiare l'aumento di furti a Salerno

Si è tenuta stamane, presso il Palazzo del Governo, a Salerno, una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. All’incontro, coordinato dal Prefetto di Salerno, Francesco Esposito, hanno preso parte il Questore di Salerno, Giancarlo Conticchio; il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Filippo Melchiorre; il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Oriol De Luca; il Sindaco del Comune di Salerno, Vincenzo Napoli, accompagnato dall’Assessore alla sicurezza, Claudio Tringali, e dal Comandante della Polizia Municipale, Rosario Battipaglia; il dirigente della Sezione Polizia Stradale di Salerno, Vera Galli Lami; Anas S.p.A., rappresentata dall’ing. Massimiliano Campanella, responsabile della tratta A2 dal Mediterraneo, accompagnato da altri dirigenti della Società.

Da un’accurata analisi dei dati sull’andamento della criminalità, è emerso che, nei primi mesi di quest’anno, il numero dei furti e delle rapine registrati risulta in linea con quello degli stessi periodi degli anni precedenti; tuttavia, nelle ultime settimane si è avuta un’impennata improvvisa del fenomeno, con una sequenza di furti ravvicinata nel tempo, concentrata in alcune aree e con modalità di esecuzione che hanno alimentato una percezione di insicurezza.

C’è consapevolezza che le Forze di Polizia si dedicano con costanza e massimo impegno alla prevenzione e repressione di questi reati e che già in precedenza, in molte occasioni, gli autori dei reati sono stati assicurati alla giustizia; anche nell’ultimo episodio accaduto in città, il sopraggiungere delle pattuglie ha impedito che i ladri consumassero il furto e solo la circostanza che in quel momento gli agenti fossero impegnati a rilevare un incidente stradale non ha consentito di cogliere i delinquenti sul fatto.

In ogni caso, saranno intensificati i servizi di controllo del territorio, con l’aumento di pattuglie dedicate, grazie alla disponibilità offerta dal Ministero dell’Interno, che ha accolto, in via straordinaria e temporanea, la richiesta di impiego di unità del Reparto prevenzione crimine della Polizia di Stato, che opereranno a partire dalla prossima settimana.

Tali risorse, che andranno ad aggiungersi a quelle già presenti sul territorio comunale, saranno dislocate nelle zone che sono risultate più esposte ai reati predatori, consentendo di aumentare le pattuglie impiegate nel controllo coordinato del territorio, per ciascun turno di vigilanza. Si è messo a punto anche un modulo operativo per favorire l’impiego dinamico delle pattuglie provenienti da altre aree e in caso di necessità farle convergere, in tempi rapidi, sul luogo in cui è in corso la consumazione del reato.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/05/2024 0

Aggrediti due controllori Busitalia a Salerno, Ugl chiede tavolo regionale

Ancora una volta si registra un episodio di violenza sui mezzi pubblici nel salernitano. Ieri pomeriggio, intorno alle ore 15:00, nei pressi della stazione di Salerno, due controllori della linea 12 di Busitalia Campania sono stati aggrediti durante il loro servizio. Ad una fermata regolare, i controllori, accompagnati dalle guardie giurate e da un graduato, sono saliti a bordo per verificare i titoli di viaggio dei passeggeri.

Alla richiesta di esibire il biglietto, un passeggero ha opposto resistenza, rifiutandosi di collaborare e passando presto alle vie di fatto. L’aggressione è stata particolarmente violenta e ha costretto i due controllori a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Salerno, dove sono stati giudicati guaribili in tre giorni.

Sul caso è intervenuto Gabriele Giorgianni, segretario generale dell'Ugl Autoferrotranvieri di Salerno: "Questo ennesimo episodio di violenza non può più essere tollerato. La vulnerabilità del personale di frontline, in particolare degli autisti e dei controllori, è ormai sotto gli occhi di tutti. Non possiamo permettere che chi svolge il proprio lavoro con dedizione e professionalità sia messo a rischio in questo modo.

La nostra categoria richiede con urgenza l'istituzione di tavoli tecnici regionali per trovare soluzioni efficaci e immediate a questa situazione ormai insostenibile. La sicurezza sui mezzi pubblici deve essere una priorità assoluta".

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/05/2024 0

La Polizia Penitenziaria sequestra due microcellulari nel carcere di Salerno

"Durante un controllo della Polizia Penitenziaria nel carcere di Salerno, sono stati trovati e sequestrati due microtelefoni cellulari con relativi caricabatterie". Lo riferisce Orlando Scocca, coordinatore regionale Fp Cgil Polizia Penitenziaria.

"L’utilizzo di telefonini in carcere non è - spiega Mirko Manna, coordinatore nazionale del sindacato - un banale mezzo per rimanere in contatto coi propri cari, bensì uno strumento di controllo e sopraffazione dei detenuti più pericolosi nei confronti dei più deboli, oltre ad un pericoloso strumento per dare ordini o gestire traffici illegali all’esterno, continuando a mantenere lo status criminale nonostante la detenzione".

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/05/2024 0

Vertenza Comune di Salerno, sospeso per il momento lo stato d'agitazione

Nel pomeriggio di ieri si è svolto un incontro presso la Prefettura di Salerno, alla presenza delle segreterie provinciali e delle Rsu di Cgil Fp, Uil Fpl e Csa. Per la parte pubblica erano presenti il sindaco Vincenzo Napoli, il comandante della Polizia Municipale, la segretaria generale, Ornella Menna, e la dirigente del settore Personale. Le organizzazioni sindacali hanno esposto le motivazioni che hanno portato alla proclamazione dello stato di agitazione, evidenziando l'assenza dell’organizzazione sindacale Cisl Fp al tavolo delle trattative.

È stato contestato il verbale della riunione del 14 maggio scorso, riconosciuto non conforme ai reali avvenimenti dalla stessa parte pubblica, e che verrà revisionato nel prossimo incontro. Il confronto, durato oltre due ore, ha permesso di ricostruire minuziosamente tutte le criticità emerse nell'ambito delle relazioni sindacali. Il sindaco Napoli ha espresso la volontà di ristabilire corrette ed equilibrate relazioni, invitando la delegazione trattante di parte pubblica a riaprire tutti i tavoli di confronto necessari per risolvere le problematiche poste da Cgil, Csa e Uil.

Il sindaco ha inoltre sottolineato alla Prefettura l’importanza di un controllo funzionale della gestione del lungomare cittadino, stabilendo criteri per aumentare la sicurezza del personale della Polizia Municipale. A seguito del confronto, che ha evidenziato differenze di visioni tra parte pubblica e sindacati, sono state raggiunte diverse intese, fra cui: avvio delle procedure per l'attribuzione dei DEP (progressioni economiche orizzontali 2024); completamento delle assunzioni previste nel piano fabbisogno 2024; accelerazione della pubblicazione, entro giugno, del bando di concorso per 45 agenti di polizia municipale; investimenti per la polizia Municipale come l’ammodernamento della centrale operativa e fornitura radio portatili e veicolari, con stanziamento di 103.655,19 euro per l'annualità 2024.

Le organizzazioni sindacali hanno comunicato alla Prefettura e alla parte pubblica la sospensione temporanea dello stato di agitazione, in attesa di definire i contenuti dei prossimi incontri. Angelo Rispoli, segretario generale della Csa Salerno, è stato chiaro sul punto: "Abbiamo ottenuto importanti impegni dalla parte pubblica su diverse questioni critiche. È un passo avanti significativo per ristabilire una collaborazione costruttiva. La nostra priorità resta il benessere dei lavoratori e il miglioramento delle condizioni lavorative. Confidiamo che i prossimi incontri portino a soluzioni concrete e condivise".

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/05/2024 0

Scontri prima di Salernitana-Fiorentina, Daspo decennale per 5 tifosi

Il Questore di Salerno ha emesso 5 provvedimenti di DASPO (divieto di accesso alle manifestazioni sportive), tutti con obbligo di firma, per altrettanti tifosi della Salernitana, responsabili dei violenti scontri avvenuti tra Forze di Polizia e facinorosi in occasione dell’incontro di calcio “SALERNITANA – FIORENTINA” del 21.04.2024.

Due ore prima dell’inizio della partita, nel piazzale antistante la tribuna dello Stadio Arechi, circa 200 tifosi salernitani, travisati, muniti di bottiglie, bombe carta, aste e oggetti contundenti, si sono radunati con il chiaro intento di venire in contatto con i tifosi avversari e si sono scontrati, per ben 20 minuti, con gli agenti presenti sul posto.

L’attività di Polizia Giudiziaria ha consentito di identificare i facinorosi: non potranno accedere allo stadio per 10 anni, il massimo consentito dalla legge, P.V. di anni 41, residente a Salerno ed avente a suo carico ben 5 provvedimenti DASPO, il primo emesso nell’anno 2002; P.G. di anni 47, residente a Salerno, anch’egli già DASPATO; V.I. di anni 42, residente a Salerno; C.V. di anni 26, residente a Mercato San Severino; V.J. di anni 26, residente a Baronissi. Gli stessi sono stati riconosciuti come partecipanti attivi negli scontri.

Sono in corso ulteriori approfondimenti da parte degli agenti della Questura di Salerno per identificare gli altri tifosi implicati negli scontri, al fine dell’applicazione di ulteriori provvedimenti DASPO.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/05/2024 0

False convocazioni giudiziarie, l'ennesima truffa che corre sul web

È in corso una nuova campagna di phishing riguardante false convocazioni giudiziarie che sfruttano il nome del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. Lo fa sapere la Polizia Postale sul proprio sito ufficiale.

La convocazione, proveniente da “Agenzia dell’Unione Europea, specializzata nella cooperazione tra le autorità di forza dell’ordine europee” e recante il logo di EUROPOL, prospetta alla vittima un’inesistente indagine penale nei suoi confronti per i reati di pornografia infantile, pedofilia, esibizionismo e “cyberpornografia”.

Lo scopo è quello di causare nel destinatario uno stato di agitazione e di indurlo a ricontattare il truffatore entro 72 ore, inviando le proprie giustificazioni. Dando seguito alla richiesta, il truffatore chiederà alla vittima di pagare una somma di denaro per evitare la condanna.

La Polizia Postale raccomanda di diffidare da simili messaggi: nessuna forza di Polizia contatterebbe mai direttamente i cittadini, attraverso mail o messaggi, per chiedere loro dati personali o pagamenti in denaro, con la minaccia di procedimenti penali a loro carico.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/05/2024 0

Straniero aggredisce verificatrici su bus della linea Salerno-Napoli

Ieri pomeriggio, due verificatrici sono state aggredite da uno straniero su un bus Sita Sud che copriva la tratta Salerno-Napoli. Lo denunciano i vertici del sindacato Filt Cgil. La richiesta del biglietto ha innescato la reazione dell'uomo. "Il peggio - spiega il sindacato - è stato evitato grazie alla professionalità delle colleghe. Questo episodio si aggiunge a una serie di aggressioni che hanno visto come vittime il personale delle aziende di trasporto pubblico locale.

Pertanto, esprimendo piena solidarietà alle due lavoratrici, chiediamo l’immediata convocazione di un tavolo congiunto con tutti gli attori istituzionali coinvolti, al fine di trovare soluzioni idonee per ripristinare condizioni di sicurezza adeguate".

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/05/2024 0

Salerno, detenuto violento incendia cella ed aggredisce poliziotti

“Ieri mattina, nel carcere di Salerno, un detenuto, già noto per aver posto in essere atti turbativi dell’ordine e della sicurezza, ha incendiato per ben tre volte la cella, pretestuosamente, perché voleva essere inserito nel Reparto Articolazione Mentale; così, secondo lui, sarebbe riuscito ad accedere ad una comunità”.

Ne dà notizia il segretario regionale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, Tiziana Guacci, che aggiunge: “L’uomo, inviso alla popolazione detenuta ed aggressivo nei confronti di tutti gli operatori penitenziari, continua a permanere presso la Casa Circondariale di Salerno. Sempre ieri, nel pomeriggio, ha appiccato nuovamente il fuoco nella cella, con il pretesto di andare in infermeria.

Quando la Polizia Penitenziaria ha aperto la cella, il detenuto ha sputato e poi ha scagliato una sedia contro un Agente, procurandogli contusioni al polso; inoltre, ha minacciato l’Ispettore di Sorveglianza Generale con un pezzo di ceramica e ha sferrato un forte pugno alla schiena ad un altro poliziotto. Una volta giunto in infermeria, il detenuto ha distrutto una stanza dove sono custoditi farmaci pericolosi, ingerendo poi psicofarmaci”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/05/2024 0

Cinque colpi tentati nella zona orientale di Salerno, due vanno a segno

Ladri scatenati nella zona orientale di Salerno, nella notte fra domenica e lunedì. Ben cinque i colpi tentati, di cui 2 andati a segno. Molto probabile che la "mano" sia la stessa e che, dunque, ad agire sia stata la stessa banda. Sono in corso indagini da parte della Polizia.

I furti andati a segno hanno riguardato un istituto di credito in zona Arbostella (asportata una cassaforte) e un tabacchi a Mercatello (prelevati incasso e biglietti gratta e vinci). In entrambi i casi, i malviventi hanno sfondato o forzato le porte di accesso.

Sfumate, invece, le "incursioni" in un centro commerciale, un supermercato e un negozio di elettronica.

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/05/2024 0

Carenza di personale al "Ruggi" di Salerno, scatta l'ultimatum della Fials

La Fials Salerno, prendendo atto delle segnalazioni pervenute riguardo alle gravi situazioni di disagio che affliggono il personale infermieristico e gli operatori sociosanitari presso l'ospedale Ruggi, esige un intervento immediato da parte della direzione aziendale per risolvere tale problematica.

Il segretario generale Fials Salerno, Carlo Lopopolo, ha espresso ferma preoccupazione riguardo alla situazione attuale: "Inaccettabile che il personale sia costretto a lavorare in condizioni di stress estremo e ad affrontare una carenza di risorse umane che compromette la qualità dell'assistenza fornita ai pazienti. Esigiamo un impegno celere e concreto da parte dei manager per risolvere questa situazione.

È fondamentale garantire la sicurezza e l'incolumità del personale e degli assistiti. La Fials Salerno sollecita la direzione aziendale a procedere con l'assunzione di personale, al fine di ridurre la mole lavorativa e garantire il diritto al riposo e alle ferie maturate, come previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro".

La Fials Salerno, in caso di mancato riscontro entro sette giorni, si riserva di intraprendere azioni di protesta per tutelare i diritti e l'incolumità dei lavoratori interessati.

Leggi tutto