439 articoli nella categoria Economia

Redazione Irno24 03/07/2024 0

Confesercenti, avanti con "area vasta" per valorizzare Salerno e provincia

Confesercenti Salerno lavora a luci spente con decisione e convinzione, ma soprattutto in partenariato con altre grandi realtà provinciali, come CNA Turismo Salerno e la rete delle destinazioni, alla strategia di promozione di una "area vasta" che è rappresentata da Salerno e dalla sua meravigliosa provincia.

L'obiettivo è valorizzare maggiormente un territorio che non deve più essere "confuso" con la meravigliosa Napoli: dalla Costiera Amalfitana al Golfo di Policastro, passando per la Piana del Sele, gli Alburni, il Vallo di Diano e l'Agro Nocerino-Sarnese, luoghi troppo spesso e volutamente dimenticati da "molti", che però Confesercenti e CNA Turismo Salerno vogliono ricomprendere, qualificando le identità locali all'interno di una strategia di "area vasta" che è fondamentale per migliorare i flussi dall'estero.

"Stiamo lavorando in maniera inclusiva e professionale - afferma il presidente di Confesercenti Salerno, Raffaele Esposito - in attesa delle linee guida ufficiali regionali, sulle quali potersi muovere nel rispetto della legge e con il conforto delle istituzioni".

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/07/2024 0

Per la prima volta a Salerno la "Seven Seas Grandeur"

L’inizio del mese luglio celebra l’attracco alla Stazione Marittima di Salerno "Zaha Hadid" della Seven Seas Grandeur (“La grandezza dei sette mari”), nave da crociera di lusso della statunitense Regent Seven Seas Cruises. È la sua prima volta a Salerno.

È una nave di recentissima costruzione (è stata varata nel 2022), solca le rotte del Mediterraneo, è arrivata dal porto di Civitavecchia e poi proseguirà verso Malta. A bordo ci sono 755 passeggeri e oltre 500 uomini di equipaggio, che oggi potranno godersi, nonostante il tempo faccia capricci, le bellezze di Salerno e della Costiera Amalfitana.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/07/2024 0

Metrò del mare in Cilento slitta, Filp Cisal Salerno: "Vergogna assoluta"

La lunga attesa per il rilancio del Metrò del Mare, il servizio di collegamento marittimo cruciale per il Cilento, subisce un ulteriore slittamento. Inizialmente previsto per il 1° luglio, l’avvio delle operazioni è stato posticipato, probabilmente fino alla metà del mese prossimo, in attesa dell’esito della procedura di gara. Attualmente, l’unica offerta valida è quella presentata dalla Alicost, già nota per il suo passato servizio in questa area.

Alicost ha formulato l’offerta per il “lotto 1”, comprendente le due linee chiave che attraversano il versante cilentano: il collegamento tra Salerno e il Cilento, e quello tra la Costa d’Amalfi e il Cilento. La documentazione presentata è attualmente sotto esame da parte della commissione di gara, che ha diligentemente condotto tutte le verifiche amministrative necessarie.

La Linea 1 collegherà i porti di Agropoli, San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro e Camerota durante i fine settimana, promettendo un collegamento essenziale per residenti e turisti. Nel frattempo, la Linea 2 opererà dal lunedì al venerdì, collegando Salerno, Amalfi e Positano con Agropoli e San Marco di Castellabate, facilitando i trasporti lungo la pittoresca Costa d’Amalfi.

Gigi Vicinanza, segretario della Filp Cisal Salerno, ha espresso forti critiche riguardo a questi ritardi: "Questo ennesimo ritardo rappresenta una vergogna e un'occasione persa per decongestionare il traffico veicolare verso il Cilento. È inaccettabile che, ancora una volta, si rimanga bloccati in attese burocratiche che danneggiano non solo i residenti, ma anche il turismo e l’economia locale. Ogni estate, migliaia di turisti affollano le nostre coste, e la mancanza di un servizio efficiente di trasporto marittimo aggrava i problemi di traffico e inquinamento. Il Metrò del Mare non è solo un'opzione conveniente, ma una necessità per la sostenibilità del traffico nella zona a sud di Salerno".

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/06/2024 0

Avella: "Rimodulare cantiere al Corso di Salerno per salvare il commercio"

“Un negozio di scarpe ha già abbassato saracinesca, gli altri commercianti hanno accusato un calo medio di vendite del 30% negli ultimi quattro mesi. I lavori di rifacimento di due tratti del Corso Vittorio Emanuele, a Salerno, stanno provocando danni economici a tutto il comparto commerciale. Danni che l’Amministrazione comunale non può ignorare.

Per molti esercenti, l’inopinato spostamento di un mese del termine di consegna potrebbe rappresentare una mazzata fatale. Il 6 luglio inizieranno i saldi e si svolgerà la ‘notte bianca’. In queste condizioni metà Corso sarà tagliato fuori del tutto. Con l’attuale organizzazione del cantiere, non vi è possibilità nemmeno di fermarsi per guardare le vetrine. Inoltre, nessuno, percorrendo un lato, passerà su quello successivo per raggiungere anche quei negozi.

Al fine di alleviare il disagio e permettere a questi negozianti (che corrispondono i fitti più cari di Salerno) di poter esercitare, il competente assessore alla Mobilità farebbe bene, allora, a convocare urgentemente la ditta per rimodulare il perimetro del cantiere, per abbassare le grandi barriere e per aprire varchi quanto più larghi possibili allorquando i lavori interesseranno anche i due lati, quelli attualmente aperti ai pedoni. Tanto affinché, per l’inizio dei saldi, questa parte di Corso non continui ad essere esclusa”.

Lo scrive in una nota il consigliere comunale Rino Avella.

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/06/2024 0

Antiche tradizioni artigianali della Campania in vetrina a Napoli

Domani, giovedì 13 giugno, alle ore 10:30, presso la Stazione Marittima di Napoli, sarà inaugurata la Mostra “Campania. Divina”, esposizione dei maestri d’arte campani di livello internazionale, con un’attenzione particolare alle antiche tradizioni artigianali della Campania e alla sua influenza sulla creatività dell'arte mondiale.

L’iniziativa, promossa dalla Regione Campania e attutata dall’Agenzia Regionale Turismo, valorizza il “saper fare” campano, le storie di unicità di artigiani di talento, influenzate dalle diversità territoriali, che arricchiscono i loro capolavori.

Attraverso un percorso di scenografie teatrali ed immersive, i vari tipi di lavorazione artigianale, a seconda delle attività produttive, sono rappresentativi di varie realtà territoriali: l'area urbana con la sartoria, i presepi, le porcellane, l’oreficeria; la costiera con il corallo, i cammei, le ceramiche vietresi, gli intarsi pregiati e lavorazione del cuoio; l’area interna con le seterie e le ceramiche sannite.

L'esposizione sarà visitabile gratuitamente fino al 30 settembre 2024.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/06/2024 0

Coldiretti Salerno, corteo "motorizzato" di protesta contro pomodoro cinese

"Continua la protesta degli agricoltori Coldiretti. E' stato dissequestrato il carico di pomodoro concentrato arrivato dalla Cina, accusato di essere ottenuto con lo sfruttamento del lavoro delle minoranze. Quaranta motociclette hanno “accompagnato”, in segno di protesta, i fusti di concentrato di pomodoro destinati ad un'azienda di trasformazione conserve alimentari dell'Agro nocerino-sarnese. Prodotto che finirà poi sulle tavole italiane.

Presenti il presidente regionale Ettore Bellelli, il presidente della Coldiretti Benevento, Gennarino Masiello, i direttori Salvatore Loffreda e Vincenzo Tropiano. Una protesta per ribadire lo stop al falso cibo italiano e per rilanciare ancora una volta la richiesta della revisione del criterio dell’ultima trasformazione del Codice doganale sull’origine dei cibi, quello che oggi permette il furto d’identità dei nostri prodotti made in Italy".

Lo scrive sui social Coldiretti Salerno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/05/2024 0

"No fake in Italy", Coldiretti Salerno manifesta contro pomodoro cinese

"Sono partiti i blitz nei porti di Salerno e Bari per difendere il nostro made in Italy dall'invasione di prodotti stranieri. Le operazioni di denuncia sono ancora in corso, con gli agricoltori di Coldiretti che, una volta saliti sui gommoni, hanno avvicinato le navi al grido di "No fake in Italy".

A Salerno è arrivata la nave nei pressi del porto con 40 container di concentrato di pomodoro cinese, accusato di essere ottenuto con lo sfruttamento del lavoro delle minoranze. Il carico era partito lo scorso 29 aprile sul treno della China-Europe Railway Express, per essere trasferito su nave e arrivare nel porto di Salerno dopo un viaggio di diecimila chilometri tra binari e mare.

Il 90% del concentrato di pomodoro cinese destinato all’esportazione viene dai campi della regione dello Xinjiang, dove verrebbe coltivato grazie al lavoro forzato degli uiguri. Un fenomeno denunciato dalle associazioni per il rispetto dei diritti umani. Lo scorso anno l’Italia ha importato 85 milioni di chili di pomodoro trasformato cinese, proveniente in gran parte proprio dallo Xinjiang, nonostante il fatto che gli Stati Uniti abbiano vietato l’importazione sul proprio territorio dal gennaio 2021 per evitare di sostenere il lavoro forzato".

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/05/2024 0

Salerno, in Prefettura la Cabina per il monitoraggio del PNRR

Ieri mattina si è svolta una riunione, coordinata dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, con la partecipazione del Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, il Ministro per gli Affari europei, per le politiche di coesione e per il PNRR, Raffaele Fitto, e in videoconferenza con tutte le Prefetture d’Italia, in occasione dell’insediamento delle Cabine di Coordinamento del PNRR istituite presso ogni prefettura.

Alla riunione ha partecipato anche il Prefetto di Salerno, Francesco Esposito, con gli altri componenti della Cabina di Coordinamento, costituita anche presso la Prefettura di Salerno. I lavori della Cabina proseguiranno con l’obiettivo di migliorare il monitoraggio degli interventi del PNRR su base territoriale, favorire le sinergie tra le diverse amministrazioni e i soggetti attuatori operanti nel territorio provinciale, migliorare l’attività di supporto in favore degli enti territoriali e garantire il raccordo con la Struttura di Missione PNRR istituita presso la Presidenza del Consiglio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/05/2024 0

Confesercenti Salerno: "Dehors spazi essenziali per migliaia di attività"

"I dehors producono effetti positivi - scrive Fiepet Confesercenti in una nota - per l’immagine delle città e delle relative destinazioni turistiche provinciali, garantendo un’offerta migliore di servizi e punti di aggregazione sociale. È un investimento per le economie del territorio, specialmente lungo le destinazioni turistiche. Limitarne l’utilizzo, laddove ci sono le condizioni, sarebbe un errore grandissimo.

Anche perché sono gli stessi consumatori che manifestano apertamente di gradirli: tre italiani su quattro, su base indagine nazionale, pensano che l’espansione dei dehors sia stata un fatto positivo. Bene, dunque, la proposta di legge del ministro Urso sui dehors che, a nostro avviso, va a favore non solo delle imprese ma anche dei consumatori".

La rete italiana dei pubblici esercizi ha sempre previsto spazi fuori dal locale per il consumo, grazie anche al fattore climatico. La quantità di posti all’esterno – dai dehors più strutturati ai semplici tavolini all’aperto – è però aumentata rapidamente con la pandemia, quando la stessa autorità sanitaria ha consigliato il consumo all’aperto per ridurre i rischi di contagio.

Secondo le stime Fiepet Confesercenti, infatti, dalla pandemia le imprese hanno allestito nuovi spazi esterni per un totale complessivo di quasi 750mila metri quadri, pari a 180mila tavoli. Il boom dei dehors non è stato però solo frutto della semplificazione, ma la conseguenza di una rivoluzione delle abitudini di consumo dei cittadini: un avventore su due, quando si reca in un ristorante della propria città, chiede di poter sedere all’esterno spesso (34%) o sempre (16%), mentre solo il 9% sostiene di non chiederlo mai.

"Siamo assolutamente favorevoli - fanno sapere da Confesercenti Salerno - alla riqualificazione ed alla riconferma degli allestimenti esterni per i pubblici esercizi; i consumatori li gradiscono, ma soprattutto i nostri operatori ne hanno ormai necessità, avendo abituato la propria clientela al 'vivere' anche gli spazi esterni. Il tutto ovviamente deve essere in armonia con il paesaggio e gli indirizzi comunali in ordine al decoro".

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/05/2024 0

Salerno, dieci milioni per l'ammodernameno del Centro Agro Alimentare

Il Comune di Salerno ha ottenuto un finanziamento di quasi dieci milioni, nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, per l’ammodernamento del Centro Agro Alimentare nella Zona Industriale di Salerno. L’importo esatto del finanziamento ammonta a 9.843.928,00.

Il progetto del Comune di Salerno prevede una serie di importanti obiettivi generali: logistica sostenibile e solidale; aumento ulteriore della capacità commerciale; transizione ecologica ed energetica; incremento della raccolta differenziata; prevenzione e recupero degli sprechi alimentari; rafforzamento della sicurezza infrastrutturale.

"La riqualificazione e l’efficientamento del Centro - dichiara il sindaco Napoli - renderanno la struttura ancora più competitiva e funzionale per un comparto strategico dell’economia di Salerno e dell’intero territorio, generando economia e lavoro".

Leggi tutto