1487 articoli nella categoria Sport

Redazione Irno24 23/05/2024 0

Gara 2 premia ancora Ragusa, sfuma il sogno Power Basket Salerno

Si ferma il cammino della Power Basket Salerno nei playoff di Serie B interregionale. Il team di coach Farabello perde anche gara 2 contro Virtus Ragusa, al termine di una partita entusiasmante e combattuta fino alla fine, davanti agli oltre 500 tifosi dell’ITSVIL Arena Palasilvestri.

Inizio molto falloso da entrambe le parti, le squadre entrano in bonus dopo soli 5 minuti. La Power non riesce però a concretizzare come Ragusa (13-22). I siciliani iniziano il secondo quarto con un grande sprint, portandosi ad un vantaggio massimo di +15. La Power riesce, nel prosieguo, a ridurre con tenacia lo svantaggio, arrivando ad un solo punto da Ragusa alla fine del secondo quarto, grazie anche al tifo locale che ha fatto da 6° uomo in campo (36-37).

Al terzo quarto, con un colpo di reni, la Power riesce prima a pareggiare e poi a sorpassare Ragusa, dopo aver sempre rincorso. I salernitani riescono a chiudere il terzo quarto in vantaggio (50-46). L’ultimo si trasforma in una partita a scacchi, pochi azzardi e canestri studiati da ambo i lati. La Power si fa raggiungere e poi superare, a 1:23 dalla fine è sotto di 5 punti. Alla compagine salernitana non riesce l’impresa finale, il match termina 66-71.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/05/2024 0

Ansia, paura, gioia: due anni fa la salvezza rocambolesca della Salernitana

Nel calcio, solitamente, si vive di ricordi quando l'attualità non offre grandi soddisfazioni. E quest'anno, la Salernitana, non ne ha raccolte. Anzi, si è congedata con largo anticipo dalla serie A, collezionando malumori e risultati scadenti.

Eppure, appena due anni fa, il 22 maggio 2022, l'Arechi viveva la sua serata indimenticabile, condita da tutte le emozioni possibili: attesa, paura, sofferenza, gioia. L'Udinese, all'ultimo turno, rifilava un sonoro 0-4 casalingo alla squadra di Nicola, stremata da una rincorsa eclatante e, probabilmente, dall'ansia del risultato.

In quel di Venezia, però, il Cagliari sbatteva sulla difesa ligure, senza riuscire a sbloccare lo 0-0, restando dunque terzultimo alle spalle dei granata. E ci ricordiamo tutti il delirio collettivo sul prato dell'Arechi, al termine dei due incontri concomitanti. Uno scenario completamente diverso da quello che si è delineato nel campionato che sta per concludersi.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/05/2024 0

Thierry Vincent è il nuovo direttore tecnico della Jomi Salerno

È già futuro in casa Jomi Salerno. Archiviato il massimo campionato, con l’amara eliminazione in semifinale scudetto, focalizzate le attenzioni sui prossimi impegni giovanili, le Finals U17 e U20 che si svolgeranno a Chieti nelle prossime settimane, il club del presidente Pisapia ha già gettato le basi per il futuro. Nuovo Direttore Tecnico sarà il francese Thierry Vincent, che nei giorni scorsi è stato in città per conoscere da vicino il Mondo PDO.

“E’ con vero piacere – ha sottolineato il transalpino, dalla grande esperienza internazionale – che raccolgo l’ambiziosa sfida della Jomi, un club che mi affascina e che per il livello di organizzazione, che ho potuto verificare di persona, onestamente mi ha stupito. All’estero si ha una percezione sbagliata del livello della pallamano italiana, ma credo che questa leggenda stia pian piano scomparendo, come stanno dimostrando anche gli eccellenti risultati conseguiti dalle squadre nazionali.

Proseguiremo il lavoro avviato dal mio amico Cassan, che, purtroppo, incredibilmente, non è sfociato nel risultato che tutti auspicavano, per aggiungere ancora qualche tassello e crescere sia come squadra che a livello individuale. La base è sicuramente di qualità, tante giovani interessantissime e atlete più mature che hanno ancora tanta voglia di fare. Credo che non manchi niente per provare a far bene in tutte le manifestazioni in cui saremo impegnati”.

Campione di Francia alla guida del Tolone nel 2010, due Coppe di Francia sempre alla guida del Tolone (2011 e 2012), protagonista l’anno passata di una storica promozione in massima serie alla guida del Celles sur Belle (piccolissima città francese), finalista dell’EHF Challenge Cup con il Merignac, Thierry Vincent (64 anni) ha raccolto successi anche con le squadre nazionali della Costa d’Avorio e del Congo. Attualmente è il DT della nazionale guineana.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/05/2024 0

Salernitana assente, Verona salvo: anche l'ultima all'Arechi è da dimenticare

Soliti errori, solita minestra, solito spettacolo mediocre. La Salernitana si congeda in modo pessimo dal pubblico amico e, nel penultimo turno di campionato, consegna la salvezza al Verona, che festeggia un altro traguardo all'Arechi (nel 2011 conquistò la promozione in B). Gli scaligeri si impongono 1-2 e centrano una permanenza a dir poco miracolosa, considerando la smobilitazione di gennaio.

Granata pressochè assenti, e non è una novità, coi gialloblu che sbrigano l'agevole pratica nel primo tempo: al 22°, Suslov approfitta di un errore in costruzione della Salernitana e insacca facilmente dal limite; al 48°, Lazovic si giova di un'altra palla persa dagli avversari ed imbecca Folorunsho, che realizza a porta vuota. Nella ripresa, gli scaligeri controllano senza affanni la situazione, sfiorando il terzo gol in almeno un paio di circostanze. La rete di Maggiore (tap-in dopo il palo di Pierozzi) nelle battute conclusive non cambia le sorti di un campionato da cancellare.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/05/2024 0

Power Basket Salerno ko a Ragusa, urge vittoria in gara 2 semifinale playoff

La Power Basket Salerno non riesce nell’impresa di espugnare il PalaPadua di Ragusa in gara 1 della semifinale playoff. Mercoledì 22 maggio, alle 20.30, i ragazzi del presidente Renis avranno l’imperativo di centrare la vittoria per portare la serie a gara 3, nuovamente in terra siciliana.

Inizio di partita complicato per i salernitani, che subiscono i numerosi tiri da 3 della Virtus Ragusa e accusano un parziale di -11 nei primi 4 minuti di gioco. Nella seconda metà del primo quarto, gli uomini di Farabello prendono le misure e riducono lo svantaggio (22-16). Il secondo quarto è all’insegna di un maggiore equilibrio, con la Power che ritrova qualità e concretezza e, approfittando del calo di tensione dei padroni di casa, riesce ad andare al riposo lungo sul 32-32.

Al ritorno sul parquet, Salerno sembra poter indirizzare l’inerzia del match, portandosi a +5, ma Ragusa ritrova lo smalto dell’avvio e ricuce lo strappo fino al 50-50 con cui si chiude il terzo quarto. L’ultimo scorcio di gara è quello che decide la contesa. La tensione diventa palpabile e gioca un brutto scherzo alla Power, che raggiunge troppo presto il bonus e si innervosisce, caricandosi anche di tre tecnici. Il finale di cuore non basta ai salernitani per rimettersi in carreggiata. Finisce 69-64 per Ragusa, che beneficia anche della precisione sui tiri liberi.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/05/2024 0

Azzeramento cariche sociali e domanda ripescaggio per Salernum Baronissi

Il Salernum Baronissi prova a metabolizzare la retrocessione in Promozione maturata al termine della gara di sabato scorso con il Sant’Antonio Abate, reagendo e preparandosi a ridare slancio al proprio progetto calcistico attraverso un totale azzeramento delle cariche sociali.

Una scelta per rimodulare ruoli e competenze, per ricostruire un nuovo assetto dirigenziale che sia capace di gestire e guidare la nuova squadra con rinnovate ambizioni e programmazioni. La retrocessione ha lasciato delusione ma non scoramento e il presidente Giacomo La Marca è pronto a dare il via alla fase di rigenerazione societaria:

“È giusto dopo una retrocessione ridare slancio ad un progetto che in questi anni è cresciuto a 360 gradi; un lavoro che è sotto gli occhi di tutti. L’azzeramento delle cariche sociali e dirigenziali è un atto dovuto che ci permetterà di programmare il futuro. Siamo intenzionati a presentare domanda di ripescaggio, qualora si venissero a creare le condizioni per poter di nuovo partecipare al campionato di Eccellenza. Oggi però è prematuro capire le nostre reali possibilità, visto che sono ancora in corso i play off nazionali”.

Leggi tutto

Andrea Montinaro 16/05/2024 0

Salernitana-Verona, ultimo atto all'Arechi: vincere per evitare record negativo

Lunedi pomeriggio, alle 18:30, i tifosi granata saluteranno la massima categoria con l’ultima partita casalinga contro il Verona. Gli scaligeri sono a 34 punti, a +2 sulla zona retrocessione, e quindi ancora in piena lotta salvezza; i granata, ormai già in B, sono ancora alla ricerca della prima vittoria in un 2024 da brividi e, si spera, proveranno a chiudere con dignità una stagione totalmente fallimentare.

Il Verona è l’unica squadra assieme alla Lazio ad aver perso contro i granata in questo campionato e rappresenta anche l’ultima vittoria in ordine cronologico per gli uomini di Colantuono (all'epoca c'era Inzaghi), conquistata lo scorso 30 dicembre al Bentegodi. Ora l’obiettivo è evitare il record negativo di punti nella storia della Serie A a 20 squadre; inoltre, negare una gioia ai rivali scaligeri dovrebbe essere un ulteriore stimolo per chiudere in maniera quanto meno dignitosa l’annata. Si è anche alla ricerca della prima gara casalinga senza gol al passivo.

Marco Di Bello da Brindisi è stato designato per arbitrare il match dell’Arechi, lo stesso fischietto che nel lontano 2011 diresse la finale playoff d’andata di Serie C tra le due compagini, persa 2-0 dai granata allenati da Breda. Sette i precedenti totali tra l’arbitro pugliese e la Salernitana, in nessuno di questi è arrivata la vittoria tra le mura amiche per la Bersagliera.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/05/2024 0

Salernum Baronissi, risoluzione consensuale per il dg Noschese

Il direttore generale Christian Noschese lascia il Salernum Baronissi. Una risoluzione consensuale che arriva al termine di una stagione difficile, culminata con la retrocessione in Promozione della società irnina. Una scelta di responsabilità per permettere alla società di programmare al meglio il prossimo futuro.

“Faccio un passo indietro. Scelta che avrei intrapreso anche in caso di salvezza. La sfortunata ed immeritata retrocessione non vanifica però il lavoro fatto da questa società in quattro anni di Eccellenza, che l'ha portata a diventare una realtà importante e riconosciuta sotto tutti i punti di vista. Con il presidente abbiamo concordato che è necessario un nuovo management sportivo ed organizzativo, che permetta di continuare questo processo e che porti entusiasmo e nuova linfa, a prescindere dalla categoria che il Salernum farà”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/05/2024 0

Farabello coach della Power Basket Salerno per altre due stagioni

Daniel Farabello sarà il coach della Power Basket anche per l’annata 2024/2025. L’accordo è stato sancito in occasione di un incontro con team e dirigenza presso gli spazi di Granammare a Salerno. Farabello ha rinnovato per due stagioni, con un contratto che lo legherà alla Power Basket Salerno fino al 2026.

“Sono orgoglioso e grato della fiducia che il Presidente Renis, il Vice Presidente Mauro e il DG Parrella hanno riposto in me, confermando la volontà reciproca di costruire basi solide qui a Salerno. Quello dei Play Off è ancora un percorso impegnativo e pieno di ostacoli, ma siamo convinti che riusciremo a ben figurare anche nelle prossime sfide. Ora pensiamo a gara 1 con Ragusa e a tornare alla IT SVIL Arena del PalaSilvestri con una importantissima vittoria”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/05/2024 0

Sfuma il sogno scudetto della Jomi Salerno, in finale ci va Brixen

Nulla da fare per la Jomi Salerno, gara 3 va a Bressanone (28-29) che accede così alla finale scudetto. Le salernitane soltanto due giorni fa erano riuscite a conquistare il successo in gara 2, allungando così la serie fino alla "bella". Tanta delusione alla Palestra Palumbo per come è maturato il risultato. La Jomi sfodera, infatti, una buona prestazione nel corso del primo tempo, tanta solidità in difesa e soprattutto la giusta freddezza sotto porta, chiudendo 19-12 il primo tempo.

La Jomi rientra in campo dopo l’intervallo col piede giusto, riuscendo a portarsi sul +9. Poi il blackout della squadra salernitana nella fase centrale della seconda frazione. Ne approfitta Bressanone, che trova la forza e la reazione giusta per riportare in parità il risultato a 10 minuti dalla conclusione. Botta e risposta e assoluto equilibrio nelle battute finali del match. Fabbo conquista un importantissimo rigore e la gara torna in parità, ma Brixen realizza la rete del vantaggio a 10 secondi dalla fine.

Leggi tutto