Cerca...

826 articoli nella categoria Regione

Redazione Irno24 18/05/2020 0

In Campania il censimento degli spazi aperti che potranno ospitare spettacoli in estate

Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, insieme con l'Unità di crisi, ha incontrato oggi i rappresentanti degli operatori del comparto del turismo e successivamente i rappresentanti del mondo della cultura e degli spettacoli della Campania. Un'occasione per ascoltare e raccogliere le istanze degli operatori, e per illustrare le strategie di rilancio di questi settori con la Fase 2.

"E' stata una testimonianza dell'attenzione verso questi settori che sono trainanti per l'economia della nostra regione - ha dichiarato De Luca - e che subiscono un durissimo contraccolpo per le conseguenze della pandemia Covid-19. Bisogna guardare al futuro con fiducia e avere coraggio, per sconfiggere innanzitutto la paura e la diffidenza. E per ridare fiducia bisogna dare innanzitutto sicurezza. Per questo la parola d'ordine sarà 'Campania sicura', per rilanciare il turismo, dare serenità alle famiglie, accogliere di nuovo i turisti, riportare la gente a teatro, al cinema.

Tutto a piccoli passi, con il costante monitoraggio sanitario, ma ripetiamo: se si riapre tutto, deve essere per non richiudere più, cosa che sarebbe davvero insostenibile. Occorre perciò lavorare senza essere prigionieri dell'emergenza, ma garantendo sempre e prioritariamente la sicurezza agli operatori e ai cittadini. Un rilancio vero, per non tornare indietro. Per il turismo, la complessità di questo mondo non può basarsi solo sul sostegno della Regione ma anche e soprattutto su quello del Governo nazionale e dell'Europa.

Nel nostro piano economico e sociale ci sono già aiuti agli stagionali, sappiamo benissimo che non basta. Per questo abbiamo raccolto le diverse istanze per agire sul doppio fronte regionale e nazionale. Quello che si può fare intanto, e a breve termine è lanciare una campagna promozionale per fare della sicurezza il brand per l'accoglienza insieme alle straordinarie bellezze ambientali e culturali della Campania. Lo faremo d'intesa con gli operatori del settore, sia a livello nazionale che internazionale".

Sempre oggi sono state ascoltate e raccolte le istanze del mondo della cultura e degli spettacoli, settore peraltro strettamente legato anche al turismo. Il 25 è prevista la riapertura di alberghi e strutture ricettive, il 15 giugno la riapertura di cinema e la ripresa delle iniziative di spettacolo. La Regione ha annunciato una riflessione seria e rapida sul finanziamento di una serie di misure a sostegno della cultura e delle arti.

Contestualmente, oltre i protocolli di sicurezza già definiti dal Governo, e sui quali c'è il tempo per tutti i possibili miglioramenti, la Regione farà partire un censimento degli spazi aperti che offerti gratuitamente potranno ospitare spettacoli e manifestazioni culturali già questa estate, compatibilmente con il monitoraggio sanitario e l'applicazione dei protocolli. Le leggi regionali per il cinema saranno rifinanziate e triennalizzate. Un supporto importante potrà dare al settore anche il Progetto sulla digitalizzazione e la creazione di una piattaforma digitale unica per la Campania. Nei prossimi giorni sono previsti nuovi aggiornamenti, di pari passo con il lavoro avviato dagli uffici.

Leggi tutto

Redazione Irno24 18/05/2020 0

La Regione illustra in un video le misure contenitive per la ristorazione

Per affrontare al meglio la fase 2, quella della ripartenza ma anche della coabitazione con il Coronavirus, la Regione Campania ha pubblicato un video esplicativo inerente le misure contenitive nel settore della ristorazione. Come già anticipato dal Presidente De Luca, in Campania le attività di ristorazione (pizzerie, ristoranti, pub) riapriranno al pubblico - dopo aver utilizzato finora le modalità di consegna a domicilio e asporto - a partire da Giovedì 21 Maggio.

IL VIDEO DELLA REGIONE

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/05/2020 0

I principali punti dell'ordinanza regionale numero 48

Pubblicata, nella tarda serata di Domenica 17 Maggio, l'ordinanza della Regione Campania che disciplina le riaperture previste dalla giornata di Lunedì 18 Maggio. Riaprono i "servizi alla persona" (parrucchieri, barbieri, centri estetici), le attività commerciali al dettaglio, i bar (con servizio al banco, non ancora ai tavolini). La ristorazione ripartirà dal 21 maggio.

Riaprono musei, biblioteche, luoghi cultura. Per gli esercizi commerciali si autorizza e si raccomanda l'apertura dalle 7 alle 23, senza obbligo di chiusura domenicale. Per quanto riguarda le attività sportive è consentito il tennis e tutte le attività con distanziamento di almeno due metri; anche circoli e associazioni sportive. Restano chiuse piscine e palestre fino al 25 maggio. Si conferma l'obbligo della mascherina all'aperto.

IL TESTO DELL'ORDINANZA

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/05/2020 0

De Luca: "Campania non ha firmato intesa, 'liberi tutti' solo con contagio contenuto"

Nel pomeriggio di Domenica, il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto in collegamento su Rai 3 nella trasmissione "Mezz'ora in più". "La Campania - ha detto il Presidente - ha dato prova straordinaria di efficienza e concretezza, nessuno si aspettava reggesse l'onda d'urto dell'epidemia. Sono state prese decisioni anticipate rispetto al Governo nazionale, anche di 15 giorni, perchè abbiamo la densità abitativa più alta d'Italia. Perdere il controllo qui sarebbe un'ecatombe.

Abbiamo ad oggi il tasso più basso di decessi e di positivi in relazione alla popolazione, risultati importanti. Questo risultato è avvenuto nella regione che ha meno risorse nel fondo sanitario nazionale; la Campania riceve pro-capite 45 euro in meno rispetto a un cittadino veneto, 40 in meno rispetto alla Lombardia, 60 rispetto all'Emilia e 30 al Lazio.

Ogni anno la Campania viene rapinata di 300 milioni di euro dallo stato centrale e anche in questa epidemia la Campania ha ricevuto 1/4 dei tamponi arrivati in Veneto, 1/3 di quelli arrivati nel resto d'Italia. In queste condizioni, il risultato ottenuto è straordinario. Dai giornali americani abbiamo appreso che l'ospedale più efficiente al mondo per la cura del Covid è il cotugno di Napoli. Al Sud vi sono elementi di assoluta eccellenza che meritano rispetto.

Io sono per il primato della ragione. Quando abbiamo deciso di mantenere la chiusura della Campania è stato per un motivo di merito: in Lombardia si registravano 1000 casi al giorno in più, poi l'esplosione in Piemonte, poi altre parti d'italia. In Campania, la situazione demografica è delicata, quindi ha prevalso una motivazione di prudenza: se portano focolaio di contagio da altre regioni, qui arriviamo alla rovina.

Mi dicono dal 3 Giugno 'liberi tutti', io non so cosa succederà. Io ragionerò il 2 Giugno per sapere qual è la situazione epidemiologica; se il contagio viene contenuto, va bene, ma se abbiamo ancora livelli elevati di contagio, cosa significa 'liberi tutti'? Dobbiamo avere poisizioni equilibrate nel rapporto Stato-Regioni, la Campania non ha firmato l'intesa col Governo. Perchè io ritengo che su alcune norme di sicurezza generale debba pronunciarsi il Ministero della Salute, non è possibile scarichino opportunisticamnte le decisioni sulle regioni".

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/05/2020 0

Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie campane

Nell’ambito delle misure predisposte dal Piano sociale ed economico regionale, voluto dal Presidente Vincenzo De Luca, trova attuazione il capitolo dedicato alla Casa, finanziato con 45 milioni. Nei giorni scorsi sono scaduti i termini per la presentazione delle istanze per ottenere un contributo per il sostegno all'affitto.

Il primo Bando, relativo all’annualità 2019, ha registrato 65.254 domande. Lunedì prossimo sarà pubblicata la graduatoria provvisoria che, dopo i 15 giorni riservati alla presentazione di eventuali opposizioni, diventerà definitiva consentendo ai Comuni, cui nel frattempo la Regione trasferirà i fondi, di liquidare il contributo ai beneficiari. Si tratta di oltre 13 milioni ai quali si aggiungono altri circa 12, relativi all’annualità 2020, per i quali è già stata data l’autorizzazione per assegnarli attraverso lo scorrimento della graduatoria in corso.

Al secondo Bando, finalizzato ad intercettare le situazioni di criticità emerse nei mesi scorsi, sono pervenute 46.417 istanze, provenienti da 475 comuni della Campania. In base al numero delle domande pervenute, la Regione ha ripartito il Fondo di 6,5 milioni e, sempre nei prossimi giorni, trasferirà ai Comuni le risorse assegnate. Avendo stabilito di procedere ai controlli sulle autodichiarazioni presentate dai cittadini anche successivamente, l’erogazione da parte dei Comuni potrà essere, in questo caso, ancora più rapida.

La Regione confida, inoltre, di poter a breve integrare con altri circa 14 milioni il fondo di cui al primo Bando, per mezzo del finanziamento aggiuntivo previsto dall’articolo 32 del Decreto Rilancio, approvato ieri in Consiglio dei Ministri. Infine, è in corso la predisposizione delle misure relative al Fondo di solidarietà per gli inquilini di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, per il sostegno all'affitto dei locali commerciali del patrimonio ERP, per i contributi ai mutui prima casa, per un valore complessivo di altri 14 milioni.

Leggi tutto