Cerca...

163 articoli nella categoria Eventi

Redazione Irno24 12/08/2021 0

Barbuti Festival, spazio alla satira impietosa sulla società di oggi

Venerdì 13 agosto, alle ore 21.15, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXVI edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”, Ivano Falco va in scena con “Grazie al caos”, uno spettacolo di Ivano Falco e Sergio Viglianese. Musiche dal vivo di Sandro Scapicchio (ingresso 10 euro).

Si tratta di uno storytelling comico con musica dal vivo, scritto a quattro mani con Sergio Viglianese (Comico di Zelig, Colorado, Rai 1). Una satira comica ed impietosa della società, delle nostre abitudini, dei nostri costumi e soprattutto dei rinnovati linguaggi della comunicazione dei quali oggi più che mai, siamo “vittime”.

Ne scaturisce una “amichevole” disquisizione, in chiave ironica, spesso autoironica, comica, con diversi momenti di interazione con il pubblico che lasciano spazio all' improvvisazione. Il tutto contornato e supportato da una eccellente musicista e dalla calda e graffiante voce di una cantante che “accompagnerà” pubblico e protagonista in questo esilarante spettacolo.

Un “diario di viaggio" divertente e arguto nell'evoluzione (intesa come crescita) dell'uomo, dalla nascita fino alla piena maturità attraverso l'approfondimento del concetto di “comunicazione”, di come, quest'ultima, abbia da sempre influenzato il nostro stile di vita e di come spesso la “cattiva comunicazione” generi grandi incomprensioni e malcontenti.

L’avanzata “impetuosa” della tecnologia, dei mass media, dei social, insieme ad un sempre più fagocitante consumismo, ha generato un grande caos che oggi, più che mai, ci rende fragili e ansiosi. Ma non bisogna scoraggiarsi, del resto l’uomo ha risorse incredibili e imprevedibili: basterebbe, per esempio, provare a cambiare prospettiva. Ed è ciò che fa questo spettacolo: attraverso un divertente riflessione sull’uomo, cerca di proporre un cambiamento del “punto vista”, una sorta di “rivoluzione del genere umano” con la prospettiva magari di “inseguire” una rinnovata felicità.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/08/2021 0

"Fellini in jazz", ai Barbuti un viaggio musicale in ricordo del grande regista

Martedì 10 agosto, alle ore 21.30, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, nell’ambito de "La Notte dei Barbuti", diretta da Brunella Caputo, il Quartetto Fellini di Stefano Giuliano presenta “Fellini in jazz”. Stefano Giuliano al Sax, Marco De Gennaro al Piano, Domenico Andria al Basso, Stefano De Rosa alla Batteria, Brunella Caputo voce recitante. Ingresso 10 euro.

Il progetto Fellini in Jazz nasce da un’idea del M° Stefano Giuliano (Sassofonista e arrangiatore) per omaggiare il centenario della nascita del celeberrimo regista italiano attraverso le musiche del compositore Nino Rota, che più di tutti gli altri ha collaborato con il regista riminese.

Il viaggio musicale, attraverso cui si raccontano alcune delle tappe fondamentali della cinematografia felliniana, viene sottolineato dalla voce recitante della regista/attrice Brunella Caputo, che tra un brano e l’altro spiega in modo esaustivo ed elegante il periodo e la trama del film per far calare gli spettatori in un contesto ricco di colori ed emozioni che solo Fellini sapeva fare.

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/08/2021 0

Uno squattrinato che diventa milionario, ai Barbuti ecco "Scherzi da poeta"

Sabato 7 agosto, alle ore 21:15, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXVI edizione della rassegna “Barbuti Festival”, la Compagnia Arcoscenico Lab presenta “Scherzi da poeta”, per la regia di Rodolfo Fornario (ingresso 10 euro).

Può una fortuna, una enorme fortuna, essere al tempo stesso una terribile iattura? I soldi danno davvero la felicità? Il benessere unisce o disgrega la famiglia? E’ questo ciò che si trova ad affrontare Filippo Gliommero, che da povero squattrinato si ritrova ad avere tra le mani un patrimonio di svariati milioni, ma allo stesso tempo proprio da questo momento comincia il suo personale calvario. E il busto di Dante Alighieri che troneggia in scena? Che ruolo ha il sommo poeta in questa storia?

Questa, in sintesi, la trama di “Scherzi da poeta”, una commedia che si muove tra passaggi farseschi e spunti pirandelliani, un ridere che nasconde sempre tra gli sberleffi e le battute una serie di interrogativi, per così dire, universali, domande sul valore della vita e sulla paura della morte. Questo spettacolo è stato il saggio finale del gruppo Arcoscenico Lab, laboratorio teatrale dell’Associazione Arcoscenico, tenuto da Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta.

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/08/2021 0

Concerti e spettacoli al Parco del Mercatello dal 18 Agosto

Musica, teatro, danza, solidarietà, spettacoli per i più piccoli: un fitto calendario di eventi animerà le serate di agosto e settembre al Parco del Mercatello. "Estate al Parco" è la rassegna promossa dal Comune di Salerno che, con il nuovo allestimento all'interno del più esteso polmone verde della città, ha voluto incrementare le strutture e le opportunità per lo svolgimento di spettacoli e manifestazioni nel corso della stagione estiva.

L'intento è quello di offrire ad artisti, addetti ai lavori ed organizzatori un aiuto concreto in questa fase storica di ripartenza dopo la pandemia Covid, che ha danneggiato in particolar modo l’attività artistica e culturale.

Una scelta strategica di ampio respiro, ampliando le zone e le strutture che ospitano iniziative ed eventi secondo una logica di decentramento degli appuntamenti culturali in tutto il territorio. La rassegna prenderà il via mercoledì 18 agosto e terminerà il 29 settembre. Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 21:00.

IL PROGRAMMA

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/08/2021 0

Ai Barbuti la satira di Foresi, per lui il Premio Natella

Venerdì 6 agosto, alle ore 21:15, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXVI edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”, Gianluca Foresi va in scena con “Scemo profeta in patria”. A lui, prima dello spettacolo, sarà consegnato il Premio Peppe Natella, nel corso della serata presentata da Gilda Ricci e Paolo Romano (ingresso 10 euro).

Lo strumento che utilizza Gianluca Foresi è la satira. Lo spettacolo “Scemo profeta in patria” cerca di attraversare questi tempi difficili per sezionare e difendersi in qualche modo dalle vicende che hanno caratterizzato questo ultimo anno in particolare. Ma non tralascerà di attingere a fatti, eventi, e notizie che hanno caratterizzato la storia passata, anche remota. Uno spazio sarà dedicato anche a Dante Alighieri, di cui ricorrono i 700 anni della morte.

Più che governare la satira, Foresi è governato da essa e sarà trasportato e quasi ipnotizzato. In questo spettacolo non sempre il suo pensiero coinciderà con quello della battuta: la battuta diventerà il pretesto per mettere in evidenza quello che la notizia ci ha fatto dimenticare o quello che altre persone potrebbero davvero aver pensato: assolve a una funzione maieutica, terapeutica quasi, porta alla coscienza quello che era stato rimosso.

Leggi tutto