5 risultati con la parola chiave camera di commercio

Redazione Irno24 20/04/2020 0

In Prefettura lo "Sportello Unico Virtuale" per la continuità delle attività produttive

Nasce in Prefettura di Salerno lo "Sportello Unico Virtuale" per l'esame delle domande delle aziende autorizzate a continuare l'attività produttiva. Il sistema - frutto anche di una costruttiva collaborazione tra Prefetture - è stato messo a punto dal Prefetto di Salerno nell'esercizio delle nuove competenze prefettizie in tema di valutazione delle richieste delle aziende per la riapertura delle attività, allo scopo di agevolarne la trattazione.

Come funziona in concreto? Al fine di orientare e facilitare gli imprenditori, è stato predisposto un "modello" di presentazione delle domande (pubblicato, con l'indicazione della procedura da seguire, sul sito della Prefettura di Salerno), che consente agli Enti coinvolti nell'istruttoria di avere immediatamente a disposizione tutti i dati necessari per esaminare nel modo più celere possibile le istanze presentate e "bloccare" le aziende non legittimate a proseguire, consentendo invece, attraverso il meccanismo del "silenzio assenso" quelle autorizzate da provvedimenti del Governo.

In particolare, le istanze vengono "lette" in automatico dalla Guardia di Finanza e dalla Camera di Commercio che, valutata la sussistenza o meno dei presupposti, adottano sulla piattaforma, in caso di esito negativo, un atto istruttorio da inviare alla Prefettura per generare, sempre in automatico, il provvedimento conclusivo di sospensione, dopo aver sentito la Regione e con il confronto con le Associazioni di categoria e le parti sociali.

L'obiettivo del Prefetto Russo, con lo "Sportello unico virtuale", è dunque, da un lato, quello di semplificare l'azione amministrativa e, dall'altro, di realizzare un sistema che, abbreviando i tempi di trattazione delle pratiche, evitando duplicazioni e generando atti e provvedimenti in automatico, permetta di coniugare "efficacia, efficienza ed economicità" dell'azione amministrativa.

A questa prima fase di valutazione segue l'attività di controllo, con gli organi di vigilanza in materia di sicurezza sul lavoro e le Forze di Polizia. Anche in questo caso lo scopo è duplice: da un lato, verificare la veridicità di quanto dichiarato dalle aziende; dall'altro, assicurare il rispetto delle disposizioni contenute nel "Protocollo" sottoscritto dal Governo con le parti sociali in materia di sicurezza sul lavoro.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/04/2020 0

Salerno, intervento straordinario della Camera di Commercio a sostegno delle imprese

La Giunta della Camera di Commercio di Salerno, nella seduta di oggi, Venerdì 17 aprile 2020, ha varato un intervento a sostegno delle imprese del territorio che stanno subendo gravissimi danni economici a seguito dell’emergenza sanitaria in atto.

La Giunta, in particolare, ha approvato un bando per il pagamento integrale degli interessi e degli oneri accessori, con un contributo fino a 1.500 euro, sui finanziamenti di importo non superiore a euro 25.000,00 concessi ai sensi dell’art. 13 lett. M ovvero di importo non superiore a euro 120.000,00 concessi ai sensi dell’art. 13 lett. N del DL 8 Aprile 2020 n. 23 (Decreto Liquidità), finalizzati a esigenze di liquidità, consolidamento delle passività a breve, investimenti produttivi.

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese che abbiano sede legale o unità operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Salerno, in regola con il versamento del diritto annuale. Il bando sarà pubblicato sul sito web dell'Ente (www.sa.camcom.it) Lunedì 20 Aprile 2020 e le istanze potranno essere presentate a partire dal prossimo 5 Maggio.

Al momento, la Giunta, al fine di stanziare il massimo importo utilizzabile, ha cancellato tutte le attività programmate ad inizio anno, recuperando fino all’ultimo euro nelle pieghe del bilancio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/04/2020 0

Bollettini ingannevoli "diritto annuale", Camera di Commercio presenta esposto alla GdF

Anche quest'anno, con l’approssimarsi del termine di scadenza del versamento del diritto annuale, ovvero immediatamente dopo l’iscrizione al Registro delle Imprese, si riscontra l’attività da parte di soggetti terzi, recanti denominazioni simili a quella della Camera di Commercio, con richieste di pagamento, o inviti a controllare e/o modificare i dati relativi alla propria impresa, aventi lo scopo di trarre in inganno le imprese inducendole a versare le somme riportate nei bollettini medesimi.

Sono pervenute, infatti, talune segnalazioni da parte di imprenditori e consulenti che fanno riferimento a richieste di pagamento nelle quali il mittente “finge” di essere il soggetto cui il versamento è dovuto per l'iscrizione in presunti annuari, registri e repertori o relative, talora, a presunte prestazioni assistenziali e previdenziali, che nulla hanno a che vedere con il pagamento del diritto annuale, né con l'iscrizione in registri tenuti dalla Camera di Commercio, ma che, tuttavia, inducono in errore le imprese che potrebbero eseguire il versamento ritenendo che si tratta del tributo camerale.

Come è noto, infatti, il diritto annuale costituisce un tributo dovuto alle Camere di Commercio da tutte le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese e da ogni soggetto iscritto nel (REA) Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative. La Camera di Commercio provvede a inviare entro il 15 Maggio di ogni anno a tutti i soggetti iscritti nel Registro delle Imprese un apposito modulo, contenente i dati del soggetto passivo, la sua posizione nei confronti della Camera di Commercio, l’ammontare complessivo del diritto dovuto o i dati necessari alla sua autodeterminazione.

Il versamento del diritto annuale deve essere effettuato utilizzando unicamente il modello F24 o utilizzando la piattaforma PAGO PA, disponibile al sito http://dirittoannuale.camcom.it, entro il termine previsto per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/03/2020 0

Cinquecentomila i punti vendita aperti durante l’emergenza, ecco i dati del salernitano

Sono mezzo milione gli esercizi commerciali e dei servizi alla persona, al cui interno lavorano 800mila dipendenti, che restano aperti in base al decreto del Governo anti-Coronavirus.

Fra questi, più di 230mila riguardano il settore alimentare, che assicura una copertura capillare sull'intero territorio nazionale. E’ quanto mostra una elaborazione di Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle imprese delle Camere di Commercio.

Il maggior numero di punti vendita di prodotti alimentari si trova in Campania (quasi 33mila con 37mila dipendenti), che vanta la maggior rete a livello nazionale di piccoli esercizi commerciali al dettaglio (oltre 19mila), di minimarket (quasi 11mila) e di negozi di prodotti surgelati (633). La Campania svetta anche per numero di parafarmacie e punti vendita di articoli medicali e ortopedici.

Nel dettaglio, in provincia di Salerno, troviamo: 14 ipermercati, 499 supermercati, 48 discount, 2138 minimarket, 1645 punti vendita di surgelati, 266 farmacie, 139 parafarmacie, 538 punti vendita al dettaglio di prodotti per l'igiene personale. I numeri locali integrativi sono forniti dalla Camera di Commercio di Salerno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/03/2020 0

Appello del Presidente della Camera di Commercio agli operatori economici

"Desidero rivolgere un pubblico appello a tutti gli operatori economici della provincia di Salerno - dichiara il Presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete - affinché vengano osservate scrupolosamente e pedissequamente tutte le indicazioni emanate dalle Autorità competenti in ordine al contenimento della diffusione del virus Covid-19, e invito, altresì, a segnalare agli Organismi preposti situazioni che vadano in contrasto con le disposizioni prescritte.

Pur consapevole che il carattere particolarmente stringente di alcune misure avrà inevitabili ricadute negative sul piano economico-finanziario, faccio leva sul senso di responsabilità di ognuno affinché, insieme, si possa affrontare in maniera compatta l’attuale delicata fase di propagazione del virus.

L’augurio è che nel giro di pochi giorni, una volta superata la fase dell’emergenza, si possa poi ripartire con slancio, anche grazie alle misure di aiuto e di solidarietà, attualmente in fase di studio, che saranno messe in campo appena saranno definite".

Leggi tutto