19 risultati con la parola chiave divieto spostamenti

Redazione Irno24 03/05/2020 0

Controlli serrati a Salerno per chi arriva da fuori regione

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, in ottemperanza alle Ordinanze del Presidente del Consiglio e del Presidente della Campania, ha predisposto a partire dalla giornata di domani un particolare servizio di cooperazione al controllo degli arrivi da fuori regione.

"Le pattuglie della Polizia Municipale e le Unità Mobili della Protezione Civile - scrive il primo cittadino - saranno schierate al fianco delle Forze dell'Ordine nei pressi della Stazione Ferroviaria e dei capolinea dei bus pubblici e privati per verificare il minuzioso rispetto da parte dei viaggiatori delle prescrizioni imposte a tutela della salute collettiva. I controlli sono estesi, ovviamente, ai caselli autostradali. Entriamo in una fase delicatissima del contrasto al Coronavirus.

Non possiamo consentire che comportamenti avventati ed irresponsabili vanifichino i sacrifici della popolazione negli ultimi mesi. Chiedo ai miei concittadini un'ulteriore prova di responsabilità civiva nel rispetto della disciplina imposta per il rientro in maniera tale da non rischiare di compromettere la salute dei nuclei familiari di arrivo e più in generale della collettività. Sono convinto pertanto che questi rientri si svolgeranno in modo ordinato e sicuro. Noi però contribuiremo a vigilare con fermezza per prevenire ogni rischiosissima inadempienza".

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/05/2020 0

Isolamento per chi arriva in Campania, passeggiate con mascherina, ancora niente asporto

Con decorrenza dal 4 maggio 2020 e fino al 10 maggio 2020, ferme restando le misure statali e regionali vigenti, sul territorio regionale si osservino le seguenti ulteriori disposizioni:

A tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso nel territorio regionale, è fatto obbligo, salvo che l’arrivo sia motivato da comprovate esigenze lavorative (spostamenti da e per il luogo di lavoro) o da comprovati e certificati motivi di salute: di comunicare l’arrivo al Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente, al Comune di residenza, domicilio o dimora di destinazione, nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta, ove appartenenti al Servizio Sanitario della Regione Campania;

di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali; di osservare il divieto di spostamenti e viaggi; di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza; in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente e il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta ove appartenenti al Servizio Sanitario regionale della Regione Campania, per ogni conseguente determinazione.

A tutti i viaggiatori in arrivo alle stazioni ferroviarie di Napoli, Salerno, Benevento, Caserta e presso le altre, che saranno individuate dall’Unità di Crisi regionale e dalla stessa comunicate ai Comuni interessati e alle ASL competenti, con treni che effettuano collegamenti interregionali, ovvero ai caselli autostradali, all’aeroporto o negli altri punti di accesso al territorio regionale, è fatto obbligo di: sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea, e in caso di temperatura pari o superiore a 37,5 °C, a test rapido Covid-19 secondo le modalità organizzate presso le singole stazioni, caselli o altri luoghi, in conformità a quanto previsto con il presente provvedimento; autocertificare il luogo ove sarà osservato l’isolamento domiciliare, ove lo spostamento non sia motivato da esigenze lavorative o motivi di salute e in ogni caso il luogo di destinazione, nonché l’impegno a restare disponibile per ogni necessario controllo da parte del SSR.

E’ fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico del territorio regionale. Non sono soggetti all'obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonche' i soggetti con forme di disabilita' non compatibili con l'uso continuativo della mascherina. In tali ultimi casi, laddove possibile, ne è comunque raccomandato l’utilizzo sotto stretta sorveglianza dei soggetti all’uopo titolati.

E’ consentito svolgere individualmente attivita' motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina, in forma individuale, oppure con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, nei pressi della propria abitazione e comunque con obbligo di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona - salvo che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente, oppure di minori o di persone non autosufficienti - nelle fasce orarie 6,30-8,30 e 19,00-22,00. Non è consentito svolgere attività di corsa, footing o jogging nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico.

Sono consentite, senza i limiti di orario previsti dall’Ordinanza n. 39 del 25 aprile 2020 e senza limitazioni di consegna al di fuori del territorio comunale, le attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione, confezionamento, trasporto e consegna dei cibi. Resta vietata la vendita con asporto.

E’ consentita l’attività di commercio al dettaglio di carta, cartone, cartolerie, librerie ed esercizi similari senza i limiti di orario introdotti dalle Ordinanze regionali vigenti sino al 3 maggio 2020, e salvo l’obbligo di osservanza delle misure precauzionali.

Questi i numeri e gli indirizzi mail delle Aziende Sanitarie della Campania cui comunicare l’arrivo in Campania per i cittadini provenienti da altre regioni, al netto delle autocertificazioni:

ASL Napoli 1 Centro (dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it)
ASL Napoli 2 Nord (dichiarazioneviaggiatore@aslnapoli2nord.it)
ASL Napoli 3 Sud (dippr@aslnapoli3sud.it oppure 0818490682)
ASL Salerno (089693060)
ASL Avellino (sep@aslavellino.it)
ASL Caserta (iotornoacasa@aslcaserta.it tel. 0823350959)
ASL Benevento (dp.sep@aslbenevento1.it, dp.sep@pec.aslbenevento.it)

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/04/2020 0

De Luca: "Lunedì 4 Maggio nessun esodo incontrollato"

"Ho avuto un colloquio con il Ministro dell'Interno Lamorgese - scrive il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca - in relazione al previsto esodo verso la Campania del 4 maggio e giorni successivi. Ho espresso fortissima preoccupazione rispetto al fatto che arrivi di massa e incontrollati possano determinare espansione del contagio e vanificare i sacrifici fatti per due mesi dai nostri concittadini.

Ho chiesto al Ministro che il Governo nazionale ribadisca che gli arrivi da altre regioni dovranno essere motivati da ragioni di lavoro o sanitarie e comunque autocertificati. Per quello che riguarda la Campania, rimarrà fermo l'obbligo vigente per chiunque venga da fuori regione di segnalare all'Asl di competenza il proprio arrivo, così da poter procedere a controlli nel 15 giorni successivi.

Invito fin d'ora i sindaci a segnalare alle Asl e alla Regione gli arrivi nell'ambito dei propri territori. E' questa una funzione essenziale per consentire di tenere la situazione epidemiologici sotto controllo. Confermo che saranno mantenuti i controlli preventivi nelle stazioni ferroviarie e ho sollecitato il Ministro a esercitare analoghi controlli ai caselli autostradali e nelle stazioni di partenza".

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/04/2020 0

De Luca: "Per strada eccesso di persone senza mascherine, con assembramenti pericolosi"

"Oggi, Lunedì 27 Aprile - spiega il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in una nota - dopo molte settimane si è consentita la mobilità in due fasce orarie, dalle 6:30 alle 8:30 e dalle 19 alle 22. E' stata una misura presa per dare respiro soprattutto alle famiglie con bambini.

Abbiamo verificato per strada un eccesso di persone senza mascherine, senza distanziamento sociale, con assembramenti pericolosi. E' indispensabile ribadire che l'ordinanza vigente rende obbligatorio: 1) uso delle mascherine 2) distanziamento sociale 3) mobilità solo nelle vicinanze della propria abitazione. Non è assolutamente consentita una mobilità senza limiti, non protetta, disordinata.

Le Forze dell'Ordine, le Polizie Municipali, sono invitate a garantire il rispetto rigoroso dell'ordinanza. Il diffondersi di comportamenti irresponsabili produrrebbe una ripresa forte del contagio e renderebbe inevitabile il ripristino immediato del divieto di mobilità. Se non c'è senso di responsabilità, si rischia di prolungare all'infinito l'emergenza e la sofferenza di tutti, soprattutto dei bambini".

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/04/2020 0

Chi abita in luoghi marini può fare il bagno, lo precisa il Governo

In vista dell'imminente fase 2, che cadrà in pieno periodo primaverile, accompagnandoci sicuramente per l'estate, il Governo ha puntualizzato un aspetto sul proprio sito istituzionale, per buona pace di tutti coloro che hanno spesso sollevato la questione degli spostamenti per attività motoria e passeggiate al mare.

"È sempre possibile svolgere l’attività motoria in prossimità della propria abitazione principale, o comunque di quella in cui si dimora dal 22 marzo 2020, con la conseguenza che è ammesso, per coloro che abitano in luoghi montani, collinari, lacustri, fluviali o marini – e sempre che non si tratti di soggetto per il quale è fatto divieto assoluto di mobilità in quanto sottoposto alla misura della quarantena o risulti positivo al virus – effettuare tale attività in detti luoghi (ivi compreso fare il bagno al mare/fiume/lago) purché individualmente e comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

Ciò in quanto i predetti non sono luoghi chiusi al pubblico, come invece lo sono, attualmente, i parchi e le aree verdi urbane, e altresì gli stabilimenti balneari, in cui permane il divieto di ingresso e circolazione. Resta fermo che deve trattarsi esclusivamente di attività effettuate senza che occorra allontanarsi dalla propria abitazione e senza che si renda quindi necessario l’utilizzo di mezzi di locomozione pubblici o privati, né significativi spostamenti.

Sono fatti salvi, peraltro, diversi e più stringenti divieti imposti su base locale perché giustificati da specifiche situazioni territoriali. La sussistenza delle condizioni in questione (attività motoria svolta in prossimità alla propria abitazione) potrà essere giustificata con autocertificazione, se gli agenti che fanno i controlli la richiedono".

TUTTE LE RISPOSTE DEL GOVERNO ALLE DOMANDE PIU' FREQUENTI

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/04/2020 0

Liberazione e 1° Maggio, incontro in Prefettura per pianificare i controlli stradali

È stato pianificato questa mattina, Giovedì 23 Aprile, nel corso di una riunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Salerno, il dispositivo di controllo del territorio volto a garantire, anche per questo fine settimana, il rispetto delle misure atte a contenere il rischio del diffondersi del contagio epidemiologico.

Presenti all'incontro, oltre ai vertici delle Forze dell'Ordine, anche il Presidente della Provincia di Salerno e l'Assessore alla Mobilità del comune capoluogo.

In occasione delle prossime festività dell'Anniversario della Liberazione e della Festa del Lavoro, il Prefetto ha disposto l'attuazione del medesimo modulo organizzativo, già proficuamente messo in atto in occasione delle recenti festività pasquali, richiedendo l'intensificazione dei servizi vigilanza e controllo del territorio allo scopo di limitare la mobilità dei cittadini e prevenire gite fuori porta, riunioni familiari e spostamenti nelle "seconde case", ad eccezione delle situazioni strettamente necessarie ammesse dalla normativa anti-Covid.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/04/2020 0

La Polizia provinciale continua a pattugliare il salernitano, finora oltre 500 controlli

Come per le settimane precedenti, anche in questi giorni il Corpo della Polizia provinciale di Salerno continua a pattugliare le strade per la verifica delle misure di contenimento del diffondersi del Covid-19. Il servizio consiste in controlli mirati alle persone e ai veicoli in transito, sia per monitorare il rispetto delle norme i​nerenti le limitazioni sulla circolazione, gli assembramenti e gli spostamenti, sia per garantire il rispetto delle misure di quarantena se imposte dall’autorità Sanitaria.

“Queste attività - dichiara il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese - avvengono in pieno coordinamento con la Questura di Salerno, mediante un notevole e articolato dispositivo interforze. La Polizia provinciale, diretta dal Comandante Cavaliere, ha controllato oltre 500 persone, di cui 47 sono state sanzionate per non aver rispettato il divieto di spostamento in assenza di comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o motivi di salute, con relativa segnalazione all’Autorità Sanitaria per le misure conseguenti.

In sinergia con le altre forze dell’ordine, i nostri territori sono costantemente monitorati dagli agenti provinciali che comunque segnalano che la maggioranza della popolazione dimostra enorme senso di responsabilità, rigore e senso civico, rispettando le restrizioni imposte dalla normativa nazionale e regionale.

Il mio pieno apprezzamento quindi va a questi cittadini che sanno rispettare le regole imposte, anche se costa sacrificio, soprattutto durante le festività pasquali, come pure sarà nei prossimi giorni del 25 aprile e 1° maggio. Esorto tutti a continuare in questa direzione senza abbassare la guardia. Dobbiamo continuare a restare a casa per evitare di vanificare i sacrifici fatti fino ad oggi.

L’emergenza epidemiologica sta migliorando ma non possiamo ancora togliere il lockdown, se non in maniera graduale, continuiamo tutti insieme ancora per un pò. Sono fiducioso che presto potremo toccare con mano i risultati del nostro impegno comune”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/04/2020 0

Si avvicinano Liberazione e 1° Maggio, a Pellezzano i negozi saranno chiusi

Il Sindaco di Pellezzano, Francesco Morra, ha disposto la chiusura di tutti gli esercizi commerciali nelle giornate di Sabato 25 e Domenica 26 Aprile, nonchè nelle giornate di Venerdì 1, Sabato 2 e Domenica 3 Maggio.

"Tale ordinanza - spiega il Primo Cittadino - in ragione dell'attuale emergenza sanitaria, mira anche a limitare ogni spostamento sul territorio comunale. Essendo giorni in cui ricadono ricorrenze di festività nazionali come la Giornata della Liberazione e la Festa del Lavoro, in condizioni di normalità, le persone sono solite spostarsi per fare le classiche gite fuori porta, ponti, o week-end.

Nella qualità della carica che ricopro, e in nome di un rigoroso senso di responsabilità, ho sentito il dovere di emettere questo provvedimento per scoraggiare ogni tentativo di violazione delle restrizioni in atto".

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/04/2020 0

Ieri in Italia controllate circa 200mila persone, contestate quasi 9mila sanzioni

Domenica 19 Aprile, in Italia, le forze di polizia hanno controllato 197.750 persone e 68.252 tra esercizi commerciali e attività, al fine di verificare il rispetto delle misure imposte dall’emergenza sanitaria Covid-19. Sono state contestate 8.641 sanzioni amministrative e denunciate 74 persone per falsa dichiarazione o attestazione e 9 per violazione del divieto di allontanarsi dalla propria abitazione perché positive al virus.

Sanzionati 104 titolari di attività o esercizi commerciali, 32 i provvedimenti di chiusura. Dall'11 Marzo al 19 Aprile, sono state controllate complessivamente 8.815.352 persone e verificati 3.457.060 esercizi o attività.

Questo il resoconto

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/04/2020 0

La Regione chiarisce: ci si può spostare per orti e animali da cortile

Con riferimento all’Ordinanza 23 del 25 Marzo 2020, in tema di limitazioni agli spostamenti, confermata con Ordinanza 32 del 12 Aprile 2020, la Regione Campania fornisce il seguente chiarimento: nelle Ordinanze citate e nelle ulteriori adottate nel periodo di emergenza Covid-19, non risultano dettate disposizioni specifiche in materia di attività di coltivazione, cura degli orti e tutela degli animali da cortile.

Ciò posto, tenuto conto che le attività agricole non risultano vietate dalle disposizioni statali vigenti e che le attività di cura degli orti e poderi, anche per autoproduzione, e degli animali da cortile sono finalizzate a scongiurarne il deperimento e pertanto necessitate, gli spostamenti finalizzati alle suddette attività risultano consentiti sul territorio regionale.

E' richiesto che gli spostamenti siano effettuati in forma individuale (salvo che si tratti di soggetti appartenenti al medesimo nucleo familiare convivente) e per il tempo strettamente necessario all’espletamento di dette attività, fermo restando il rispetto delle regole di distanziamento sociale e delle connesse precauzioni obbligatorie per quanti sono in circolazione sul territorio.

Leggi tutto