11 risultati con la parola chiave fase 2

Redazione Irno24 06/05/2020 0

Salerno regge bene l'inizio della "fase 2", qualche verbale per mancato uso mascherina

La città di Salerno regge bene ai cambiamenti e alle disposizioni richieste per contrastare il propagarsi del Coronavirus. Evitare gli assembramenti e uso obbligatorio della mascherina: sono questi, tra tutti, i dispositivi necessari e fondamentali che la comunità è tenuta a seguire. E se la maggior parte delle persone adotta comportamenti coscienziosi e responsabili, lo stesso non si può dire per una percentuale (seppur bassa) di loro. Ed è qui che scattano i controlli da parte della Polizia Municipale.

VERBALI SU MANCATO UTILIZZO MASCHERINE

Nella giornata di ieri e di oggi i caschi bianchi guidati dal comandante Antonio Vecchione hanno effettuato decine di interventi, molti rivolti anche al mancato utilizzo delle mascherine. Quindici le persone individuate senza mascherina (dieci uomini e cinque donne, tra cui una ragazzina minore di 14 anni) che dovranno pagare, ognuna, 400 euro di sanzioni amministrative (per la minore provvederà chi è tenuto alla sua sorveglianza, in questo caso i genitori).

Tantissime le segnalazioni presso la centrale operativa del Comando di via Dei Carrari. Interventi di vario genere costituiti da: mancato indosso di mascherine, assembramenti, distanza interpersonale di almeno 1 metro, controllo agli esercizi commerciali – che in seguito ad accertamenti ha portato alla chiusura in via Posidonia di un negozio di generi alimentari inottemperante alla chiusura prevista nel giorno festivo, richieste da parte soprattutto di persone anziane e sole che chiedono consigli di vario genere agli stessi vigili urbani.

FALSE DICHIARAZIONI DI RESIDENZA

Il giorno prima della fase 2, invece, lungo i giardini del lungomare Marconi sono state denunciate due persone per aver fornito false dichiarazioni in merito alla propria residenza: dai controlli effettuati entrambi risultavano essere residenti l’uno in provincia di Avellino e l’altro in provincia di Benevento.

CONTROLLI A PERSONE SOTTOPOSTE A QUARANTENA

Tra i tanti interventi, inoltre, continua il controllo di persone sottoposte a quarantena, col sistema di video-chiamata e riscontri sul posto.

CHIUSURA ESERCIZI COMMERCIALI

Nel frattempo sono state notificate ordinanze di chiusura di 30 giorni del Prefetto a quattro esercizi. I 30 giorni decorrono dal momento in cui tali attività sono di nuovo autorizzate (sia dai DPCM che dalle ordinanze regionali) alla vendita di determinati prodotti contemplati dal codice Ateco. Nei giorni a venire proseguirà il lavoro di controllo su tutto il territorio con particolare attenzione per il rispetto dell’utilizzo obbligatorio delle mascherine, non tralasciando i servizi ordinari.

SOPRALLUOGHI DEL SINDACO NAPOLI

A monitorare la situazione, il sindaco Napoli il quale è impegnato in un'attività di continuo monitoraggio della situazione in ogni quartiere della città oltre che nei parchi, dal Lungomare alla Villa comunale e al Parco del Seminario, nonché presso la stazione centrale per assistere alle operazioni di registrazione di tutti i viaggiatori giunti da fuori regione.

RIENTRI VIAGGIATORI DA FUORI REGIONE

Infatti, continuano i rientri delle persone da fuori il territorio campano. Nella giornata di ieri, in stazione, 84 i nuovi arrivi, con 22 residenti a Salerno, nessuno con stato febbrile. Questa mattina, invece, sono arrivate in stazione da fuori regione 19 persone, di cui un solo residente in città. Nessuno con stati febbrili.

DICHIARAZIONE DEL PRIMO CITTADINO

"Chiedo ai miei concittadini - spiega il sindaco Napoli - un ulteriore sforzo ad essere responsabili. Usare la mascherina e non fare assembramenti sono disposizioni essenziali. Noi continueremo a monitorare la situazione. La cosa che mi fa piacere è la presa di coscienza da parte della collettività. Tante segnalazioni di trasgressori sono giunte proprio dagli stessi cittadini. Vuol dire che la gente comprende quanto sia importante seguire le regole per la propria salute e quella degli altri. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, grazie alle sue decisioni e al suo operato, ha fatto in modo che la situazione nei nostri territori fosse contenuta. Facciamo in modo che non si compiano passi indietro. Bisogna essere tutti diligenti e coscienziosi".

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/05/2020 0

Campania verso la normalità, De Luca: "Avanti con ordine e cautela"

"Davvero la Campania va verso la ripresa, seguendo la nostra linea che ha prodotto risultati importanti. Occorre andare avanti con ordine, riavviare tutte le attività possibili, con la giusta cautela e la responsabilità di tutti, per evitare che si rischi di bloccare tutto tra due settimane".

Per quanto riguarda i pagamenti relativi al Piano Socio Economico della Regione (al cui bando possono partecipare anche i titolari di autoscuole), finora sono stati già emessi oltre 4.500 mandati di pagamento (bonus di 2.000 euro) per le micro-imprese, e già 2.300 per i professionisti (bonus 1.000 euro). Da domani partono i pagamenti per altri 20.000 lavoratori autonomi/professionisti. In riscontro alle numerose richieste che pervengono presso gli uffici, sarà attivato un link sul portale istituzionale della Regione Campania per aggiornare tali iniziative.

Vi sono già alcune attività che possono riprendere sulla base delle ordinanze emesse negli ultimi giorni. Con riferimento alla pesca sportiva, come per altre discipline riconosciute dal Coni o dal Cip (ad esempio cinofilia, tiro), sono consentite sessioni individuali di allenamento, senza limiti di orario, con adozione di misure precauzionali.

L'attività di toelettatura dei cani e altri animali domestici è consentita, previa prenotazione. In riscontro alla richieste pervenute, è stata prevista, per tutto il territorio regionale della Campania, la possibilità di esercitare l’attività di ricerca e raccolta del tartufo in campagna, senza limiti di orario.

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/05/2020 0

Confcommercio Campania riunisce oltre mille imprese online: "Si valuti fase 2-bis l'11 Maggio"

Indennizzi e contributi a fondo perduto, prestiti tempestivi e garantiti a lungo termine a burocrazia zero, moratoria fiscale per tutto l'anno, sostegno per gli affitti dei locali commerciali. Sono i quattro pilastri indicati dal Presidente nazionale di Confcommercio, Carlo Sangalli, in un messaggio alle imprese, provenienti da tutti i settori del commercio campano, che oggi hanno partecipato all’assemblea virtuale “IOVOGLIORIPARTIRE - Diamo voce alle imprese”, organizzata da Confcommercio Campania.

Oltre mille le imprese collegate per discutere della fase 2, assieme ai rappresentanti di ogni comparto, attraverso proposte e richieste al Governo e alle istituzioni locali, da adottare per combattere la crisi Covid-19.

"La Regione e i Comuni devono fare la loro parte per sostenere l'economia e l'occupazione insieme a noi e, per questo, abbiamo riunito tutti i settori del mondo dell'impresa anche per valutare un’ipotesi, per alcuni settori ancora chiusi, di aprire l’11 maggio - ha dichiarato il Direttore generale di Confcommercio Campania, Pasquale Russo - Bisogna ripartire nell’immediato e, tenendo conto delle misure di sicurezza, abbiamo elaborato e proposto a tutti i livelli istituzionali protocolli sanitari adeguati per riaprire tutte le attività.

Siamo estremamente preoccupati: l’assenza di sussidi alle imprese, la pastoia burocratica per ottenere la liquidità sono il perfetto terreno di coltura della criminalità organizzata che sarà invece velocissima ad approfittare delle difficoltà dei tanti imprenditori”.

“Il momento è gravissimo, ma voglio sottolineare che gli imprenditori cercano con competenza, impegno e creatività nuove strade e nuove soluzioni per svolgere il proprio ruolo in ogni circostanza, anche avversa come quella che stiamo vivendo - ha puntualizzato Giuseppe Gagliano, Presidente Confcommercio e Federalberghi Salerno - Purtroppo, le difficoltà non possono essere superate soltanto con la buona volontà, contando sulle nostre forze.

Le risposte della politica non sono tuttora all'altezza, servono decisioni importanti ed immediate che favoriscano una ripresa sostenibile delle nostre imprese. Noi vogliamo ripartire, con la forza, lo slancio, l’entusiasmo, la capacità e la professionalità che i nostri clienti ci hanno sempre riconosciuto”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/05/2020 0

Il Sindaco di Salerno in stazione per i controlli: "Fase 2 non vuol dire liberi tutti"

"Mi sono recato questa mattina, tra le altre cose - scrive il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - dinanzi la stazione ferroviaria per monitorare gli arrivi dei treni da fuori regione. A parte i controlli che sono e rimarranno serrati da parte della Polizia municipale, chiediamo ai nostri concittadini di essere responsabili.

Chi arriva da fuori regione deve mettersi in quarantena volontaria. Le forze dell'ordine controlleranno che venga rispettata questa disposizione.

È necessario che, dopo i tanti sforzi fatti, non si comprometta la situazione. La Fase 2 non vuol dire 'liberi tutti', anzi, il Coronavirus non è stato sconfitto. Bisogna evitare che si facciano passi indietro. Va usata sempre la mascherina e non fare assembramenti. Mi appello al senso civico dei miei concittadini ad essere responsabili e coscienziosi. Insieme ce la faremo".

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/05/2020 0

Fase 2, cosa SI e cosa NO

Da oggi, Lunedì 4 Maggio 2020, inizia la cosiddetta "fase 2", quella della riapertura graduale (settore manifatturiero, edile e commercio all'ingrosso) e della convivenza con il Coronavirus. Vediamo in sintesi cosa è consentito fare e cosa no.

Resta l'obbligo dell'autocertificazione, che fra le motivazioni ormai note (lavoro, salute, spesa) include - come situazione di necessità - anche la visita ai congiunti (parenti e fidanzati) entro i confini della regione. Il che significa che è ammesso, sempre con le suddette motivazioni, spostarsi fra Comuni diversi. In Campania, in particolare, fuori casa è imposto l'uso della mascherina, da abbinare al distanziamento sociale. E' ammessa la passeggiata, senza limiti di orario (limite che invece riguarda chi pratica la corsa, fra le 6 e le 8:30).

Si può rientrare al proprio domicilio se si era rimasti bloccati altrove prima del lockdown, ed è uno dei casi consentiti per muoversi fra le Regioni (insieme a lavoro e salute), cosa altrimenti vietata.

I negozi al dettaglio e i luoghi di cultura (ad es. i musei) riapriranno il 18 Maggio, i parrucchieri e i barbieri il 1° Giugno, al pari di bar e attività di ristorazione (che al momento possono utilizzare consegna a domicilio e asporto). Ancora vietate le Messe, mentre possono essere celebrati i funerali alla presenza di stretti familiari (max 15 persone), possibilmente all'aperto e comunque con obbligo di mascherina. I cimiteri sono stati riaperti, con obbligo di utilizzare la mascherina e di rispettare le distanze.

Leggi tutto

Redazione Irno24 03/05/2020 0

Covid-19, la circolare ai Prefetti sulle misure della "fase 2"

On line le indicazioni operative relative al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) 26 aprile 2020 su contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Ne dà notizia il sito del Ministero dell'Interno. Le principali misure, in vigore su tutto il territorio nazionale da domani 4 maggio, sono illustrate nella circolare del capo di Gabinetto ai prefetti del 2 maggio 2020.

L'obiettivo del nuovo quadro di regole è trovare un punto di equilibrio tra la salvaguardia primaria della salute pubblica e l'esigenza di contenere l'impatto delle restrizioni sulla vita dei cittadini, tra il sostegno al riavvio del sistema economico produttivo e la sicurezza dei lavoratori.

LA CIRCOLARE

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/04/2020 0

Per la ripresa, Busitalia chiede ai viaggiatori di segnalare le proprie esigenze

In vista della ripresa delle attività produttive prevista dal DPCM del 26/04/2020, finalizzato a gestire la cosiddetta “Fase 2” in vigore dal 4 maggio 2020, Busitalia, nel predisporre il piano di revisione dei propri servizi, intende analizzare le effettive esigenze di spostamento dell’utenza in questo delicato momento di ripresa.

Pertanto, si chiede ai gentili viaggiatori di segnalare le proprie esigenze di mobilità indicando: la linea di interesse; gli orari di partenza delle corse; la tratta da percorrere (da/per quale comune); il motivo (lavoro, ecc.) dello spostamento con il trasporto pubblico. E’ possibile inviare una mail con quanto sopra indicato ed eventuali suggerimenti/osservazioni al seguente indirizzo: clienti.salerno@fsbusitaliacampania.it.

I dati personali acquisiti tramite il sondaggio saranno trattati nel rispetto della normativa vigente ai sensi del Regolamento UE n.679/2016 e unicamente per la finalità in premessa. L’analisi delle preferenze espresse consentirà all'azienda di rimodulare l’offerta dei servizi tenendo conto anche delle effettive esigenze e, nel rispetto delle misure di contenimento sanitario in vigore emanate dalle Autorità competenti, di poter erogare un servizio effettivamente rispondente alle necessità dei viaggiatori.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/04/2020 0

Lunedì 27 Aprile potrebbero riaprire cantieri e commercio di filiera, tempi lunghi per bar e ristoranti

Si è concluso nella nottata il secondo incontro degli Enti Locali con il Governo, convocato per discutere sulle misure per la ripresa e la tutela della salute pubblica da Covid-19. Il confronto, tenuto in videoconferenza, è stato molto importante e ha visto la presenza dei 9 rappresentanti degli Enti Locali (Regioni, Province e Comuni) che hanno avanzato le proprie proposte al Capo del Governo Conte, al Ministro della Sanità Speranza, e al Ministro degli Affari Regionali Boccia.

“Si va avanti, ma con grande cautela - dichiara il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese – In merito alla ripartenza ci siamo concentrati non solo su quando poterlo fare, ma soprattutto su come permettere al Paese di ripartire, ovvero abbiamo discusso delle misure di sicurezza da intraprendere per una ripresa delle attività.

Già Lunedì 27 Aprile potrebbero riaprire i cantieri e le costruzioni edili, nonché le attività produttive manifatturiere ed il relativo commercio di filiera (non al dettaglio). Ancora stretta invece sugli spostamenti, soprattutto per quelli interregionali. Prevediamo inoltre tempi ancora lunghi per bar, ristoranti, turismo. Ci si muoverà sulla base di un modello nazionale entro il quale le Regioni, in funzione della particolare situazione epidemiologica locale, potranno dare ancora limitazioni, ma senza fughe in avanti.

Tutti abbiamo chiesto al Governo di adottare linee guida nazionali per la ripartenza dei sistemi di trasporto e non solo, nonché tutela per le Regioni a minor contagio, ovvero per quelle del Sud. Mercoledì prossimo è previsto un nuovo incontro del Tavolo Istituzionale, per quella data la bozza di modello nazionale per la ripartenza dovrebbe essere più definita e concreta”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 18/04/2020 0

Strianese partecipa alla videoconferenza della Cabina di Regia nazionale Covid-19

Si terrà oggi, Sabato 18 Aprile, alle 18:30, su indicazione del Ministro Boccia e su richiesta del Presidente del Consiglio, la videoconferenza della Cabina di regia Covid-19, convocata per discutere sulle misure per la ripresa e la tutela della salute pubblica.

“Oggi parteciperò - dichiara il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese - alla Cabina di regia nazionale, istituita per affrontare la fase 2, insieme agli altri delegati della Conferenza composta da 3 Presidenti di Regione, cioè i governatori Fontana, Bonaccini e Musumeci, e da 3 Presidenti di Provincia e 3 Sindaci d’Italia.

Oltre al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al Ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, sarà presente anche il Ministro della Sanità, Roberto Speranza”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/04/2020 0

Un piano regionale per lo screening di massa, l'annuncio di De Luca

"E' in corso di definizione in queste ore - riporta una nota del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca - un Piano Regionale per lo screening di massa sui cittadini campani. Questo piano di monitoraggio, prevenzione e cura relativo al Covid-19 deve svilupparsi in modo parallelo al piano di rilancio delle attività economiche e sociali.

La Fase 2, che è ormai prossima, non dovrà mai perdere di vista il controllo sanitario e la garanzia di sicurezza per le nostre famiglie. Il Piano Regionale di screening dovrà coinvolgere centinaia di migliaia di nostri concittadini, nel corso delle prossime settimane. E' un Piano organizzato che sarà articolato in tre azioni.

1) Sviluppo ulteriore delle attività ordinarie, presso i laboratorio pubblici e l'Istituto Zooprofilattico, di controllo del contagio tramite l'uso dei tamponi. L'obiettivo è quello di giungere, procurandosi le forniture necessarie, soprattutto in materia di reagenti, a lavorare circa 3mila tamponi al giorno. Questa attività è destinata soprattutto a persone sintomatiche.

2) Screening mirato su alcune fasce particolari: familiari di pazienti in isolamento domiciliare; personale sanitario e delle forze di polizia;​ soggetti che riprendono l'attività economica; anziani delle case di accoglienza; fasce deboli (disabili, malati di diabete); operatori del trasporto, dipendenti pubblici a contatto con l'utenza. In tale attività si prevede un coinvolgimento pieno di strutture pubbliche e di laboratori privati.

3) Screening di massa a persone asintomatiche, partendo dagli anziani, da territori più densamente abitati, da categorie economiche esposte al pubblico (ristoranti, bar, alberghi). Tale attività dovrà portare a centinaia di migliaia di controlli nei prossimi mesi. Sarà un lavoro concreto, chiaro, al di là della confusione che si è determinata sulle tipologie di controlli e al di là di annunci propagandistici che si rincorrono in Italia".

Leggi tutto