2105 articoli nella categoria Salerno

Redazione Irno24 18/11/2022 0

Rissa durante "Notte Bianca" a Salerno, misure cautelari per 16 minori

Nella mattinata odierna, a Salerno, la Polizia di Stato ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal GIP, nei confronti di 16 minorenni di nazionalità italiana, indagati a diverso titolo per i reati di rissa e lesioni.

Il provvedimento, che ha accolto le richieste presentate dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno, è stato adottato a seguito dei fatti accaduti la notte tra il 9 ed il 10 luglio 2022, quando due gruppi di giovani si sono fronteggiati nell’affollata piazza Gloriosi, scatenando una violenta rissa nel corso della “Notte Bianca” organizzata dall’Amministrazione Comunale.

In quell’occasione, il personale della Polizia, impegnato a garantire l’ordinato e pacifico svolgimento della manifestazione, è stato costretto ad intervenire per sedare la violenta lite scoppiata tra alcuni giovanissimi, alcuni dei quali sono stati soccorsi in ragione delle lesioni riportate.

All’indomani degli eventi, la Procura per i Minorenni ha immediatamente delegato le attività di indagine alla Squadra Mobile di Salerno, alla Polizia Postale di Salerno ed alla Sezione di Polizia Giudiziaria della stessa Procura. Gli esiti delle attività condotte congiuntamente hanno così permesso di ricostruire la dinamica dei fatti.

L’analisi delle chat estrapolate dai cellulari e l’escussione di alcuni fra i giovani hanno consentito di addivenire alla compiuta identificazione di ulteriori partecipanti alla rissa, all’attribuzione delle singole condotte nonché all’individuazione dei futili motivi che hanno dato luogo al violento scontro. L’insieme degli elementi probatori raccolti ha pertanto determinato il GIP a disporre le misure della permanenza domiciliare nei confronti di dieci minorenni e dell’applicazione delle prescrizioni nei confronti dei restanti sei.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/11/2022 0

Salerno, detenuto picchia agente che lo accompagnava in infermeria

"Nella Casa circondariale di Salerno - si legge in una nota a firma Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria - un detenuto con problemi di tossicodipendenza si è scagliato, proditoriamente e improvvisamente, contro un Agente di Polizia Penitenziaria, che lo stava accompagnando in infermeria.

L’Agente aggredito fa parte del contingente del Gruppo Operativo Mobile (GOM) che da alcune settimane è di rinforzo alle esigenze del Reparto di Polizia del carcere salernitano. Il detenuto, verso le 13, ha sferrato un pugno al collega e poi lo ha preso a calci, fino all’arrivo degli altri colleghi che hanno fermato il ristretto.

Questa assurda violenza contro il personale di Polizia Penitenziaria non è più tollerabile ed accettabile ma conferma ciò che il SAPPE sostiene da tempo, ossia quanto sia importante e urgente prevedere quanto prima un nuovo modello custodiale".

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/11/2022 0

Minori sorpresi a scommettere, sanzionata attività in zona orientale Salerno

Nel corso dei consueti controlli volti a verificare la regolare gestione dei centri scommesse, in occasione di una delle verifiche effettuate presso uno di questi, ubicato nella zona orientale della città di Salerno, si registrava un considerevole afflusso di minori, che accedevano all’interno della sala per poi partecipare alle scommesse sugli eventi sportivi in corso.

Nella circostanza, personale della Polizia accedeva all’interno dell’esercizio, sorprendendo alcuni minori ad effettuare scommesse; pertanto, al gestore dell’attività veniva contestata la violazione del "Decreto Balduzzi", che prevede la sanzione amministrativa del pagamento in misura ridotta della somma di € 6.666,00.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/11/2022 0

Rottura rete idrica, niente acqua in zona Via Prudente a Salerno

Sistemi Salerno comunica che, causa rottura della rete idrica di adduzione insistente in Via Prudente, al fine di eliminare condizioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità, e di eseguire indifferibile intervento di riparazione, si rende necessario sospendere l’erogazione ad horas in Via Prudente, Via San Giovanni Bosco, Via Iannicelli, Via Vocca, Via Pietro da Acerno, Via Costanzella Calenda, Piazza Naddeo.

Potrebbero verificarsi temporanee depressioni idriche nelle zone di Via Calata San Vito, Via Calenda parte bassa, Via Gelso, Via Crispi, Via Trucillo, Via Lettieri. Si prevede di ripristinare il regolare servizio idrico entro le ore 20:00 odierne.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/11/2022 0

Salerno, espulso lo straniero degli atti osceni in Villa Carrara

Nel fine settimana appena trascorso, la Questura di Salerno ha rintracciato ed espulso quattro cittadini extracomunitari irregolari, e con diversi precedenti a carico. Due cittadini marocchini sono stati accompagnati presso il CPR di Brindisi, mentre altri due - un cittadino albanese ed un altro cittadino marocchino - hanno fatto ricorso al rimpatrio volontario, allontanandosi con un volo aereo per il loro paese di origine.

Dei due cittadini marocchini accompagnati a Brindisi, uno si era reso responsabile di atti osceni in luogo pubblico nei pressi di Villa Carrara a Salemo, fatto che aveva destato molto scalpore mediatico e aveva molto turbato la collettività. L'altro, invece, aveva esercitato l'attività di parcheggiatore abusivo in Piazza Amendola. Per entrambi scatterà il rimpatrio in Marocco, organizzato dalla Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/11/2022 0

Salerno, scoperto ostello abusivo a Palazzo Genovese

A seguito di alcune segnalazioni, la Polizia Municipale di Salerno è intervenuta nella mattinata di ieri in Piazza Sedile del Campo, constatando che nello stabile di Palazzo Genovese era stata abusivamente aperta una struttura ricettiva in un appartamento di proprietà di una cittadina salernitana, la quale aveva ceduto in locazione un immobile di ben 10 stanze ad un albergatore residente a Roma ma di origine lucana, al fine di adibirlo a struttura ricettiva di ostello/affittacamere.

Dal sopralluogo è emerso che alcune stanze dell’immobile erano occupate da 12 studenti di diverse nazionalità. A seguito di ulteriori accertamenti, sono emerse gravi irregolarità e violazioni di carattere urbanistico, amministrativo, fiscale e penale. Le verifiche hanno appurato che il soggetto responsabile, nella sua qualità di legale rappresentante della società conduttrice dell’immobile, non era in possesso di alcun titolo e di alcuna documentazione volta a dimostrare la legittimità dell’attività intrapresa.

Peraltro non è stata esibita alcuna certificazione attestante l’agibilità urbanistica dei locali, la cui mancanza è motivo ostativo all’apertura di qualsiasi attività. Inoltre, il legale rappresentate della società ha ammesso anche di non aver mai emesso alcuna ricevuta fiscale a fronte degli incassi introitati, sebbene dichiarati dagli stessi occupanti. L’apertura abusiva è comprovata dal fatto che il gestore non è risultato essere in possesso di alcun titolo abilitativo all’esercizio dell’attività, perché mai presentato.

Attività che è verosimilmente configurabile quale ostello della gioventù, la cui gestione è riservata, dalla vigente normativa regionale, esclusivamente agli enti pubblici, enti morali ed associazioni operanti nel settore del turismo sociale e giovanile, o società in convenzione con i comuni di appartenenza.

Ancora più grave la violazione di carattere penale riscontrata, non avendo il medesimo soggetto comunicato gli ospiti alla locale Questura. Per quest’ultima violazione si procederà ad inoltrare la notizia di reato all’A.G., mentre per l’apertura abusiva si procederà con un provvedimento sanzionatorio da 2.000 a 10.000 €, oltre al provvedimento di chiusura che, all’esito degli accertamenti, emetterà il competente settore comunale, qualora il gestore non abbia provveduto nel frattempo a regolarizzare l’attività ed a conformarla alle vigenti normative regionali in materia di attività ricettive.

Leggi tutto

Redazione Irno24 11/11/2022 0

Salerno, atti osceni in luogo pubblico a Pastena: fermati anziano e straniero

Questo pomeriggio, su segnalazione di un cittadino, personale della Polizia Municipale di Salerno è intervenuto alle spalle del supermercato Carrefour di Pastena (adiacenze Villa Carrara), dove, su una panchina, due uomini, uno di nazionalità italiana e uno di nazionalità marocchina, stavano consumando atti osceni in luogo pubblico.

I due sono stati fermati e condotti al Comando per gli adempimenti del caso. La persona extracomunitaria, priva di documenti, è stata condotta in Questura per il fotosegnalamento.

Leggi tutto

Redazione Irno24 11/11/2022 0

Salerno, arrestato pizzaiolo dopo rapina in supermarket di Torrione

In data 10 novembre, i Carabinieri della Compagnia di Salerno hanno arrestato G.D. per la rapina perpetrata, in pieno giorno, a danno di un supermercato del quartiere Torrione. L'uomo, travisato da mascherina e cappellino, dopo aver minacciato la commessa, si era fatto consegnare l'incasso di circa 400 euro e aveva fatto perdere le sue tracce, dileguandosi a piedi.

Grazie alle testimonianze dei presenti e le immagini del sistema di videosorveglianza, G.D. veniva raggiunto sul luogo di lavoro, quale pizzaiolo in un locale del centro. La perquisizione eseguita presso l'abitazione ha permesso il sequestro della pistola, a salve ma priva di tappo rosso, utilizzata per commettere la rapina, e parte della refurtiva.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/11/2022 0

Salerno, Luci d'Artista dal 2 Dicembre alla fine di Gennaio

Saranno accese venerdì 2 dicembre, e fino alla fine di gennaio 2023, le Luci d'Artista di Salerno. Numerose le novità di questa edizione, con nuove installazioni e tanti eventi collaterali di cultura, spettacolo e shopping. Come fin dalla prima edizione, le lampade saranno a led a basso consumo energetico. Lo si apprende da una nota del Comune.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/11/2022 0

Videosorveglianza, stadio Arechi e movida nella riunione del CPOSP a Salerno

Il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha presieduto nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Hanno preso parte all’incontro il Sindaco, Vincenzo Napoli, accompagnato dagli assessori Tringali e Brigante, il Comandante della Polizia Municipale, Rosario Battipaglia, il Questore, Giancarlo Conticchio, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, Filippo Melchiorre, e della Finanza, Oriol De Luca.

Il Comitato ha proceduto dapprima ad esaminare e quindi ad esprimere il “via libera” al finanziamento, con fondi del Ministero dell’Interno, dei progetti di estensione della rete di videosorveglianza presentati da alcuni importanti centri della provincia, fra cui Mercato San Severino.

La riunione è proseguita con l’esame della situazione dello Stadio Arechi, che è interessato da diverse progettualità, comunali e regionali, volte a definire i necessari lavori di riqualificazione e gli interventi di manutenzione straordinaria, che riguarderanno tutti i settori. Lo sforzo è orientato ad adeguare lo stadio cittadino agli altri impianti che ospitano il campionato di serie A.

I lavori immediatamente in cantiere riguardano l’implementazione dell’illuminazione e della relativa videosorveglianza ed il miglioramento dell’efficienza dei tornelli e dei varchi, per permettere una più attenta verifica dei documenti e dei titoli di ingresso all’impianto e, al contempo, gestire ordinatamente le file per l’accesso alla struttura. I progetti messi in campo dai tecnici del Comune hanno colto i suggerimenti in materia di prevenzione, sia sotto il profilo della safety sia sotto quello della security, della Questura di Salerno, che prosegue in un’attenta supervisione dello sviluppo dei lavori.

L’attenzione dei presenti si è infine rivolta ai fenomeni legati alla “movida notturna”, che si svolge perlopiù nei fine settimana e nei prefestivi: nelle zone del lungomare e del centro storico si è registrato un preoccupante aumento di consumo di alcolici anche da parte di minorenni. I convenuti hanno concordato azioni mirate da mettere in campo per affrontare in maniera congiunta il fenomeno, che deve essere necessariamente contrastato non solo con attività di prevenzione, attraverso opportune modalità informative e comunicative gestite dal Comune di Salerno, ma anche sul fronte repressivo.

È stato, infatti, ribadito da parte di tutti il massimo impegno a presidiare il territorio con interventi finalizzati e congiunti, in considerazione dell’importanza di favorire il diritto ai giovani di “divertirsi in sicurezza”. Tali interventi verranno articolati dal tavolo tecnico dedicato in Questura e saranno interforze, incentrati non solo nelle zone tipiche della movida ma in tutti i punti “nevralgici” del territorio.

Leggi tutto