398 risultati con la parola chiave coronavirus

Redazione Irno24 02/05/2020 0

Mascherine della Regione a Baronissi, ecco il calendario delle consegne

La distribuzione domiciliare delle mascherine della Regione (due per ciascun nucleo familiare) sarà curata, a Baronissi, dal Comune in quanto Poste Italiane, incaricata inizialmente del recapito, ha avuto problemi organizzativi.

I volontari del Nucleo Protezione Civile e dell’Associazione “Il Punto”, incaricati dal Comune, recapiteranno la busta delle mascherine direttamente nella cassetta postale di ciascuna famiglia dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00 secondo il calendario che segue:

3 maggio Orignano, Caprecano, Fusara
4 maggio Antessano, Aiello, Acquamela
5 maggio Saragnano, Casali, CapoSaragnano
6 maggio Cariti, Sava
7 maggio Baronissi centro

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/05/2020 0

Napoli: "Ieri tante persone in strada, non abbassiamo la guardia"

"Anche nella giornata di ieri mi sono recato - scrive il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - con il supporto degli uomini della Polizia Municipale e della Polizia di Stato, in diverse zone della città, partendo dalla spiaggia di Santa Teresa fino ad arrivare nei quartieri della zona orientale.

Tante le persone che si sono riversate in strada nella serata di ieri, seppure indossando la mascherina e cercando di mantenere il distanziamento sociale richiesto per contrastate il contagio da Coronavirus.

Ci tengo a raccomandare, ancora una volta, di non abbassare la guardia, continuare a seguire le disposizioni, evitare gli assembramenti e mantenere le distanze. I cittadini sono chiamati al rispetto pieno di tali norme finalizzate al contenimento del contagio da Coronavirus. Non vanifichiamo con comportamenti irresponsabili i tanti sacrifici di questi mesi".

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/05/2020 0

Torna la vendita con asporto, rimossi i limiti orari per l'uscita dei cittadini

Si è svolto questa mattina l'incontro di merito con la task force e i rappresentanti delle Camere di Commercio della Campania - presenti Ciro Fiola (Napoli), Andrea Prete (Salerno), Tommaso de Simone (Caserta), Oreste La Stella (Avellino), Antonio Campese (Benevento) - per affrontare la questione della vendita con asporto.

Si è decisa la riapertura all'attività dell'asporto sulla base di queste norme:

1) Il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online
2) Il banco vendita sarà posto all'ingresso dell'esercizio commerciale
3) I gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery
4) E' assolutamente obbligatorio l'uso da parte del personale di mascherine e guanti
5) Il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale

E' un atto di fiducia basato sul senso di responsabilità di tutti. Rimane l'obbligo per ognuno di contribuire alla non diffusione dell'epidemia. Si farà alla fine della prossima settimana una verifica. Eventuali comportamenti errati porterebbero alla revoca di queste decisioni.

Si è deciso inoltre, anche in conseguenza delle decisioni di questa mattina, di eliminare le fasce orarie in cui era consentita l'uscita dei cittadini. Rimane in vigore la fascia oraria tra le 6 e le 8,30 del mattino che viene riservata a quanti intendono svolgere attività sportiva anche con corsa veloce e senza mascherina (jogging), rispettando comunque il distanziamento sociale.

L'ORDINANZA DI IERI

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/05/2020 0

Isolamento per chi arriva in Campania, passeggiate con mascherina, ancora niente asporto

Con decorrenza dal 4 maggio 2020 e fino al 10 maggio 2020, ferme restando le misure statali e regionali vigenti, sul territorio regionale si osservino le seguenti ulteriori disposizioni:

A tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso nel territorio regionale, è fatto obbligo, salvo che l’arrivo sia motivato da comprovate esigenze lavorative (spostamenti da e per il luogo di lavoro) o da comprovati e certificati motivi di salute: di comunicare l’arrivo al Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente, al Comune di residenza, domicilio o dimora di destinazione, nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta, ove appartenenti al Servizio Sanitario della Regione Campania;

di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali; di osservare il divieto di spostamenti e viaggi; di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza; in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente e il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta ove appartenenti al Servizio Sanitario regionale della Regione Campania, per ogni conseguente determinazione.

A tutti i viaggiatori in arrivo alle stazioni ferroviarie di Napoli, Salerno, Benevento, Caserta e presso le altre, che saranno individuate dall’Unità di Crisi regionale e dalla stessa comunicate ai Comuni interessati e alle ASL competenti, con treni che effettuano collegamenti interregionali, ovvero ai caselli autostradali, all’aeroporto o negli altri punti di accesso al territorio regionale, è fatto obbligo di: sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea, e in caso di temperatura pari o superiore a 37,5 °C, a test rapido Covid-19 secondo le modalità organizzate presso le singole stazioni, caselli o altri luoghi, in conformità a quanto previsto con il presente provvedimento; autocertificare il luogo ove sarà osservato l’isolamento domiciliare, ove lo spostamento non sia motivato da esigenze lavorative o motivi di salute e in ogni caso il luogo di destinazione, nonché l’impegno a restare disponibile per ogni necessario controllo da parte del SSR.

E’ fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico del territorio regionale. Non sono soggetti all'obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonche' i soggetti con forme di disabilita' non compatibili con l'uso continuativo della mascherina. In tali ultimi casi, laddove possibile, ne è comunque raccomandato l’utilizzo sotto stretta sorveglianza dei soggetti all’uopo titolati.

E’ consentito svolgere individualmente attivita' motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina, in forma individuale, oppure con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, nei pressi della propria abitazione e comunque con obbligo di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona - salvo che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente, oppure di minori o di persone non autosufficienti - nelle fasce orarie 6,30-8,30 e 19,00-22,00. Non è consentito svolgere attività di corsa, footing o jogging nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico.

Sono consentite, senza i limiti di orario previsti dall’Ordinanza n. 39 del 25 aprile 2020 e senza limitazioni di consegna al di fuori del territorio comunale, le attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione, confezionamento, trasporto e consegna dei cibi. Resta vietata la vendita con asporto.

E’ consentita l’attività di commercio al dettaglio di carta, cartone, cartolerie, librerie ed esercizi similari senza i limiti di orario introdotti dalle Ordinanze regionali vigenti sino al 3 maggio 2020, e salvo l’obbligo di osservanza delle misure precauzionali.

Questi i numeri e gli indirizzi mail delle Aziende Sanitarie della Campania cui comunicare l’arrivo in Campania per i cittadini provenienti da altre regioni, al netto delle autocertificazioni:

ASL Napoli 1 Centro (dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it)
ASL Napoli 2 Nord (dichiarazioneviaggiatore@aslnapoli2nord.it)
ASL Napoli 3 Sud (dippr@aslnapoli3sud.it oppure 0818490682)
ASL Salerno (089693060)
ASL Avellino (sep@aslavellino.it)
ASL Caserta (iotornoacasa@aslcaserta.it tel. 0823350959)
ASL Benevento (dp.sep@aslbenevento1.it, dp.sep@pec.aslbenevento.it)

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/05/2020 0

Consegna delle mascherine ai rappresentanti delle aziende di trasporto pubblico

Il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha incontrato oggi una delegazione dei rappresentanti delle aziende di trasporto pubblico locale per la consegna di 12mila mascherine a loro riservate.

Un’iniziativa simbolica, consapevoli che la dotazione non è ancora esaustiva per le esigenze della categoria, ma importante per ribadire la vicinanza della Regione ai lavoratori di un settore essenziale come quello del TPL e ampiamente condivisa dalle Organizzazioni sindacali nell'ultima riunione operativa.

I dispositivi consegnati sono conformi e idonei alla tipologia di mansione e rischio connesso svolto dai lavoratori che, anche in emergenza, continuano ad assicurare un esercizio fondamentale per la nostra comunità e a cui va un sentito ringraziamento.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/05/2020 0

Crisi economica da Covid-19, chiude la pizzeria "Delicious" al Parco dell'Irno

"Ci duole informarvi, con così poco preavviso, che questo esercizio comunica la cessata attività". Esordiscono così i titolari della pizzeria Delicious di Via Gramsci, zona Parco dell'Irno, che non ha retto alla crisi economica da Covid-19.

"Grazie per aver creduto in noi ed apprezzato il nostro operato e i nostri prodotti, per averci dato l’opportunità di crescere, promuovere e realizzare un progetto che era un semplice pensiero.

Dicono che si chiude una porta e si apre un portone, oggi questa porta si chiude, ma un domani chissà. Nel frattempo continueremo il nostro operato, con tutte le dovute precauzioni, presso la sede di 'Pizzeria A Modo Bio' di Brignano".

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/05/2020 0

Coldiretti: "Riaprire agriturismi, crack da mezzo miliardo"

Occorre far riaprire subito i 24mila agriturismi italiani spesso situati in zone isolate della campagna in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all’aperto dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza. E’ quanto chiede la Coldiretti in occasione della festa del Lavoro, tradizionalmente dedicata alle gite fuori porta in campagna, in riferimento all’inizio della Fase 2 il 4 maggio.

Nel rispetto delle misure di precauzione, ci sono tutte le condizioni per riaprire le strutture agrituristiche - sottolinea Coldiretti - che per effetto della chiusura forzata hanno già subito danni, secondo Terranostra, per mezzo miliardo di euro senza i classici ponti di primavera.

Con l’arrivo della bella stagione sostenere il turismo in campagna significa evitare il pericoloso rischio di affollamenti al mare e anche per questo le strutture agrituristiche devono poter ripartire subito, aprendo i cancelli della cascine, i percorsi naturalistici, le visite agli animali con la pet therapy e gli spazi a tavola dove assaggiare le specialità della tradizione contadina dell’enogastronomia Made in Italy.

Il conto è salato per le mancate scampagnate di primavera – continua Coldiretti – che colpiscono il sistema agrituristico in grande difficoltà dopo settimane di chiusura con 253mila posti letto vuoti e quasi 442mila posti a tavola deserti. A pesare sono state anche le cancellazioni forzate delle cerimonie religiose (cresime, battesimi, comunioni, matrimoni) che si svolgono tradizionalmente in questo periodo dell’anno.

In attesa della riapertura, anche per la festa del Lavoro diversi agriturismi – spiega Coldiretti – hanno organizzato dei veri e propri picnic a domicilio portando a casa grigliate, piatti tipici e dolci.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/04/2020 0

Coronavirus, fra il 28 e il 29 Aprile "decessi zero" in Campania

Confrontando i dati diffusi dall'Unità di Crisi della Regione, si evince che in Campania fra il 28 e il 29 Aprile non ci sono stati decessi legati al Covid-19. Infatti, il punto della situazione divulgato oggi, che fa riferimento alle 23:59 del 29 Aprile, riporta lo stesso numero di decessi totale (359) che era indicato nel resoconto di ieri, che fotografava la situazione alle 23:59 del giorno 28. Ulteriore conferma del fatto che nella nostra regione le misure hanno avuto un loro impatto. Nell'immagine, a sinistra la situazione aggiornata al 28 Aprile sera, a destra quella al 29.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/04/2020 0

Dal 4 Maggio l'autocertificazione non dovrebbe cambiare, si attende la circolare del Ministero

In attesa dell'aggiornamento delle FAQ sul sito del Governo, che potrebbe avvenire nel week-end, trapelano indiscrezioni circa l'annosa questione dell'autocertificazione e dei "congiunti", denominazione - quest'ultima - che tanti dubbi ha suscitato.

Dal 4 Maggio dovrebbe essere ancora in uso lo stesso modello diffuso il 26 Marzo (per intenderci, quello attualmente utilizzato), nel quale la visita ai parenti andrebbe classificata come situazione di necessità, dichiarando che ci si sta recando presso un familiare (verrebbe indicato solo il grado di parentela, non il nominativo per privacy).

In relazione all'aspetto puramente terminologico, sembrerebbe in via di conferma la linea del congiunto inteso come affetto stabile, per buona pace dei fidanzati che attendono di rivedersi. Ma tutto sarà più chiaro quando il Ministero dell'Interno diffonderà una circolare con tutti i dettagli e le interpretazioni.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/04/2020 0

Nuove disposizioni regionali per trasporto pubblico e orari degli uffici

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato l'ordinanza n. 40 che contiene disposizioni, a partire dal 4 maggio prossimo, su mobilità, trasporto pubblico e orari degli uffici. Ecco una sintesi della parte ordinativa: fino al 17 maggio 2020, per i servizi di Trasporto Pubblico Locale di linea terrestri (su ferro e su gomma) e per i servizi TPL non di linea, è disposta la riattivazione di almeno il 60% dei servizi programmati in ordinario, privilegiando nell’organizzazione dei servizi le fasce orarie e le tratte di maggiore affluenza;

per i servizi di TPL marittimo, al fine di garantire la continuità territoriali con le isole del Golfo, è disposta la riattivazione dei servizi programmati in ordinario fino al 60%, fermo restante un costante monitoraggio in raccordo con gli Enti locali interessati.

Si richiamano le Amministrazioni pubbliche alla stretta osservanza delle disposizioni di legge vigenti in tema di smart working, per limitare la presenza del personale e dell’utenza negli uffici, salvo che per i servizi necessari. Si raccomanda agli Enti ed uffici competenti di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza, assicurandone un’articolazione in fasce orarie scaglionate, per evitare picchi di utilizzo del trasporto pubblico collettivo e affollamenti.

Si dispone, per i soli giorni 4 e 5 maggio 2020, la seguente articolazione dell’orario di ingresso del personale pubblico negli uffici ubicati nel territorio regionale, fatto salvo il personale sanitario e sociosanitario e quello comunque impegnato in attività connesse all’emergenza: personale con iniziale del cognome A-D ore 7,30-8,30; personale con iniziale del cognome E-O ore 8,30-9,30; personale con iniziale del cognome P-Z ore 9,30-10,30 (ed il consequenziale adeguamento dell’orario di uscita).

Leggi tutto