3941 articoli dell'autore Redazione Irno24

Redazione Irno24 28/04/2020 0

Sessa: "Troppa gente in giro sul nostro territorio, non va bene"

"Ho la netta sensazione - scrive il Sindaco di Fisciano, Sessa - che le nuove disposizioni governative e regionali non siamo state ben comprese. C’è sul nostro territorio troppa gente in giro, non va bene. Ad oggi, gli spostamenti devono avvenire per sole ragioni di necessità e con l’uso dell’autocertificazione.

Solo con la fase 2 che inizierà il 4 Maggio ci si potrà spostare fuori città, oltre che per ragioni di necessità, per andare a far visita a congiunti. I controlli saranno ancora più rigorosi. L’emergenza sanitaria non è finita, il Covid-19 puó ancora fare molti danni se non assumiamo atteggiamenti responsabili".

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/04/2020 0

Ecco la procedura del sostegno al fitto in 4 Comuni della Valle dell'Irno

I nuclei familiari con reddito imponibile fino a 35.000 euro, titolari di contratto di locazione registrato in data anteriore al 23.02.2020, che hanno subito una diminuzione della capacità reddituale per effetto delle misure restrittive legate al Covid-19, possono chiedere alla Regione un contributo pari al 50% del canone mensile per tre mensilità per un importo massimo di 750 euro.

Per quanto riguarda, nello specifico, il Comune di Baronissi, bisogna inoltrare la richiesta esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo prot.comune.baronissi.sa.@pec.it dalle ore 10.00 del 28 aprile 2020 alle ore 12.00 dell'8 maggio 2020.

La domanda può essere presentata, in alternativa, entro gli stessi termini a pena di nullità, mediante delega ai Centri di Assistenza fiscale e/o Organizzazioni sindacali che hanno dato disponibilità: CDL di Abate Giuseppe, via Capacchione 16 (089-952096); CAF CNDL, viale Sandro Pertini 23/25 (089-9845470); AIC di Galluzzi Vincenzo, Corso Garibaldi 191 (328-4327909). L’avviso e il modulo di domanda sono disponibili sul sito ​www.comune.baronissi.sa.it.

Analogamente, sul sito del Comune di Pellezzano, nella sezione COVID-19 in home page, è possibile prendere visione dell’avviso della misura di sostegno al fitto delle abitazioni principali, con relativo modulo. Il file è nominato “Sostegno al fitto delle abitazioni”. Il modulo, debitamente compilato, può essere presentato: via pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.pellezzano.sa.it con oggetto “Avviso Regionale Sostegno Fitto Emergenza Covid”; all’Ufficio URP in Piazza Municipio 1 dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 13:30. Il giorno 8 Maggio, l’ufficio non accoglierà le domande presentate oltre le ore 12:00.

Per Mercato San Severino, le domande vanno presentate fino alle ore 13:00 del giorno 11/05/2020. Possono essere inviate al Comune a mezzo mail agli indirizzi carlasaggese@comune.mercatosanseverino.sa.it (posta elettronica ordinaria) e politichesociali.comunemss@pec.it (posta elettronica certificata).

In caso di indisponibilità dei suddetti strumenti, le domande possono essere consegnate, presso la Sede Municipale, sempre entro le ore 13 del 11/05/2020, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, con estensione pomeridiana dell'orario il martedì e il giovedì, dalle ore 15 alle ore 17. La domanda può essere inviata, con delega, tramite il Centro di Assistenza Fiscale e/o Organizzazione Sindacale.

A Montoro, i moduli per le domande potranno essere scaricati dal sito www.montoro.gov.it e presentati dal 27 aprile 2020 e fino all'8 maggio 2020 nelle seguenti modalità: a mezzo pec all’indirizzo info.montoro@asmapec.it, entro le ore 11.00 del 08/05/2020; presso lo sportello della sede municipale di Piano, mercoledì 29 aprile dalle 15:30 alle 18:30, oppure lunedì 4 e mercoledì 6 maggio dalle 09:00 alle 12:30, o ancora venerdì 8 maggio dalle 09:30 alle 14:00; presso lo sportello della sede municipale di Torchiati, nei giorni martedì 28 e giovedì 30 aprile dalle 15:30 alle 18:30, oppure martedì 5 e giovedì 7 maggio dalle 09:00 alle 12:30.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/04/2020 0

De Luca: "Per strada eccesso di persone senza mascherine, con assembramenti pericolosi"

"Oggi, Lunedì 27 Aprile - spiega il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in una nota - dopo molte settimane si è consentita la mobilità in due fasce orarie, dalle 6:30 alle 8:30 e dalle 19 alle 22. E' stata una misura presa per dare respiro soprattutto alle famiglie con bambini.

Abbiamo verificato per strada un eccesso di persone senza mascherine, senza distanziamento sociale, con assembramenti pericolosi. E' indispensabile ribadire che l'ordinanza vigente rende obbligatorio: 1) uso delle mascherine 2) distanziamento sociale 3) mobilità solo nelle vicinanze della propria abitazione. Non è assolutamente consentita una mobilità senza limiti, non protetta, disordinata.

Le Forze dell'Ordine, le Polizie Municipali, sono invitate a garantire il rispetto rigoroso dell'ordinanza. Il diffondersi di comportamenti irresponsabili produrrebbe una ripresa forte del contagio e renderebbe inevitabile il ripristino immediato del divieto di mobilità. Se non c'è senso di responsabilità, si rischia di prolungare all'infinito l'emergenza e la sofferenza di tutti, soprattutto dei bambini".

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/04/2020 0

Dal 4 Maggio potranno "ritrovarsi" anche i fidanzati, lo ha chiarito il Governo

Una dei primi dubbi sollevato dal nuovo DPCM era legato all'interpretazione letterale del termine "congiunti". Nel comma a dell'articolo 1, infatti, il decreto apre alla possibilità, dal prossimo 4 Maggio, di far visita ai parenti ("si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti" recita il testo), nel rispetto delle distanze e delle precauzioni adottate finora.

Tuttavia, la rete è stata invasa da richieste inerenti le "reunion" fra fidanzati (argomento più di tendenza sui social). Ebbene, come riportato da alcuni lanci di agenzia, il Governo ha voluto precisare - in attesa di aggiornare le FAQ sul sito istituzionale - che per "congiunti" vanno intesi non solo i consanguinei ma anche "i fidanzati e gli affetti stabili".

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/04/2020 0

Nasce il numero verde di supporto psicologico attivato dal Ministero e della Protezione Civile

 L’emergenza Covid-19 sta mettendo a dura prova la tenuta psicologica delle persone alle prese con una situazione inedita nella sua drammaticità. Il timore del contagio, le misure di isolamento, tanto indispensabili sul piano sanitario, quanto difficili su quello umano, la solitudine, i lutti, le incertezze economiche: tutti elementi che possono far nascere attacchi di ansia, stress, paure, disagio.

Per queste ragioni da oggi, 27 Aprile, sarà operativo il numero verde di supporto psicologico 800.833.833, attivato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, con il sostegno tecnologico offerto gratuitamente da TIM. Un numero scelto rendendo omaggio alla Legge 23 dicembre 1978, numero 833, che ha istituito il Servizio Sanitario Nazionale. Il numero sarà raggiungibile anche dall’estero al 02.20228733 e saranno previste modalità di accesso anche per i non udenti.

“È una risposta strutturata ed importante messa in atto accanto a tutti gli sforzi della sanità italiana per fronteggiare al meglio la sfida del Coronavirus – spiega il Ministro della Salute, Roberto Speranza – In questo momento è fondamentale essere vicini alle persone che hanno bisogno di un sostegno emotivo, dare ascolto alle loro fragilità, affrontare insieme le paure”.

Tutti i giorni, dalle ore 8 alle 24, professionisti specializzati, psicologi, psicoterapeuti e psicoanalisti, risponderanno al telefono alle richieste di aiuto. L’iniziativa punta ad affiancare, in questa fase di isolamento sociale, tutti i servizi di assistenza psicologica garantiti dal SSN: è sicuro, gratuito e organizzato su due livelli di intervento. Il primo livello è di ascolto telefonico e si propone di rispondere al disagio derivante dal Covid-19. L'obiettivo è fornire rassicurazioni e suggerimenti, aiutare ad attenuare l’ansia davanti ad una quotidianità travolta dall’arrivo dell’epidemia e si risolve in un unico colloquio.

Per rispondere all’esigenza di fornire un ascolto più approfondito e prolungato nel tempo, le chiamate saranno indirizzate verso il secondo livello di cui fanno parte, oltre ai servizi sanitari e sociosanitari del SSN, molte società scientifiche in ambito psicologico. Le richieste di aiuto saranno inoltrate dal primo livello anche in base alle loro specificità: ad esempio, psicologia dell’infanzia e dell’adolescenza, dipendenze, psico-oncologia. I professionisti del secondo livello offriranno colloqui di sostegno, ripetuti fino a 4 volte, via telefono oppure on line.

L’obiettivo è fornire consultazioni esperte attraverso un ascolto empatico del dolore e dell’angoscia connessa all’emergenza, favorendo così l’attivazione di un processo di elaborazione dell’evento traumatico. Tutto ciò consente a chi chiede aiuto l’acquisizione di competenze emotive e cognitive utili per affrontare anche il post-emergenza.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/04/2020 0

Novantamila euro per la manutenzione straordinaria del cimitero di Pellezzano

Assegnati al Comune di Pellezzano 90mila euro per eseguire lavori di messa in sicurezza della viabilità e dei muretti di delimitazione dei viali all’interno del cimitero comunale.

L’assegnazione è stata resa esecutiva tramite una delibera di Giunta Comunale. “Una volta ottenuto questo contributo derivante dal Governo Centrale – ha precisato il Sindaco Morra – è apparso opportuno destinarlo ad interventi di manutenzione straordinaria del cimitero, allo scopo di scongiurare pericoli per l’incolumità dei numerosi cittadini che frequentano questo luogo sacro.

Con questo ulteriore intervento andiamo a completare gli altri effettuati dall’amministrazione comunale, in particolare la riqualificazione energetica dell’impianto di illuminazione votiva e l’illuminazione dei viali, oltre alla riqualificazione della facciata principale dell’ingresso, della cappella centrale e la realizzazione dell’altare monumentale e la manutenzione del verde”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/04/2020 0

Compleanno a casa del capitano Di Tacchio, il richiamo della Salernitana

L’U.S. Salernitana 1919 stigmatizza il comportamento di alcuni suoi tesserati, che incautamente, la scorsa settimana, si sono ritrovati a casa del capitano Francesco Di Tacchio per festeggiare il compleanno di quest’ultimo, vivendo nello stesso stabile.

E’ stato un peccato di leggerezza, che non ha giustificazioni in un momento in cui a tutti gli italiani viene chiesto di stare a casa e di rispettare le distanze sociali. La Società ha già provveduto a richiamare i propri tesserati, che tuttavia in tante altre circostanze hanno dato prova di rigore morale e senso di responsabilità.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/04/2020 0

Dal 4 Maggio si allenta la stretta ma con le giuste distanze, chi era rimasto bloccato può rientrare

Conclusa la videoconferenza fra Governo ed enti locali, nell'ambito della Cabina di regia per contrastare il Covid-19, il Premier Conte ha illustrato alla popolazione - in streaming - le principali novità della fase 2, che comincerà dal 4 Maggio.

"Grazie ai sacrifici fin qui fatti stiamo riuscendo a contenere la diffusione della pandemia - afferma il Premier - e questo è un grande risultato se consideriamo che nella fase più acuta addirittura ci sono stati dei momenti in cui l'epidemia sembrava sfuggire a ogni controllo. Avete manifestato tutti forza, coraggio, senso di responsabilità, di comunità.

Adesso inizia per tutti la fase di convivenza con il virus e dobbiamo essere consapevoli che in questa nuova fase, la fase due, la curva del contagio potrà risalire in alcune aree del Paese. Dobbiamo dircelo chiaramente, questo rischio c'è. Nella fase due quindi sarà ancora più importante mantenere le distanze di sicurezza".

Oltre alla distanza sociale sarà importante, in questa seconda fase, l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale. Proprio su questo fronte, il Presidente ha annunciato la firma da parte del Commissario Arcuri dell’ordinanza che fissa ad un massimo di 0,50 € il prezzo delle cosiddette mascherine chirurgiche. Il Presidente ha quindi illustrato le novità introdotte dal nuovo DPCM per il contenimento del contagio da Covid-19 e che avranno valenza dal 4 Maggio e per le successive due settimane.

Per quanto riguarda gli spostamenti, questi saranno possibili all’interno di una stessa Regione per motivi di lavoro, di salute, necessità o visita ai parenti; gli spostamenti fuori Regione saranno invece consentiti per motivi di lavoro, di salute, di urgenza e per il rientro presso propria abitazione. Obbligatorio l’utilizzo delle mascherine sui mezzi pubblici. Sarà consentito l’accesso ai parchi pubblici rispettando la distanza e regolando gli ingressi alle aree gioco per bambini, fermo restando la possibilità da parte dei Sindaci di precludere l’ingresso qualora non sia possibile far rispettare le norme di sicurezza.

Per quanto riguarda le cerimonie religiose, saranno consentiti i funerali, cui potranno partecipare i parenti di primo e secondo grado per un massimo 15 persone. Inoltre, già nei prossimi giorni si studierà un protocollo che consenta quanto prima la partecipazione dei fedeli alle celebrazioni liturgiche in condizioni di massima sicurezza. Previste regole più stringenti per chi ha febbre sopra i 37.5 gradi e sintomatologia respiratoria: obbligo di restare a casa e avvertire il proprio medico. Per quanto riguarda le attività di ristorazione, oltre alla consegna a domicilio, sarà consentito il ritiro del pasto da consumare a casa o in ufficio.

A partire dal 4 Maggio potranno quindi riprendere le attività manifatturiere, di costruzioni, di intermediazione immobiliare e il commercio all’ingrosso. Saranno consentite le sessioni di allenamento a porte chiuse degli atleti di sport individuali.

Per quanto riguarda il sostegno a famiglie, lavoratori e imprese, il Presidente ha ricordato che tra gennaio e marzo l'INPS ha accolto 109.000 domande in più di reddito e pensione di cittadinanza, 78.000 domande per il bonus baby-sitting e 273.000 per quanto riguarda i congedi straordinari per le famiglie. Inoltre al momento sono stati liquidati quasi 3,5 mln di richieste per il bonus da € 600 per autonomi, professionisti, Co.Co.Co, agricoli e lavoratori dello spettacolo, per un totale di 11 milioni di domande calcolando anche quelle per la cassa integrazione.

IL DECRETO INTEGRALE

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/04/2020 0

Chi abita in luoghi marini può fare il bagno, lo precisa il Governo

In vista dell'imminente fase 2, che cadrà in pieno periodo primaverile, accompagnandoci sicuramente per l'estate, il Governo ha puntualizzato un aspetto sul proprio sito istituzionale, per buona pace di tutti coloro che hanno spesso sollevato la questione degli spostamenti per attività motoria e passeggiate al mare.

"È sempre possibile svolgere l’attività motoria in prossimità della propria abitazione principale, o comunque di quella in cui si dimora dal 22 marzo 2020, con la conseguenza che è ammesso, per coloro che abitano in luoghi montani, collinari, lacustri, fluviali o marini – e sempre che non si tratti di soggetto per il quale è fatto divieto assoluto di mobilità in quanto sottoposto alla misura della quarantena o risulti positivo al virus – effettuare tale attività in detti luoghi (ivi compreso fare il bagno al mare/fiume/lago) purché individualmente e comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

Ciò in quanto i predetti non sono luoghi chiusi al pubblico, come invece lo sono, attualmente, i parchi e le aree verdi urbane, e altresì gli stabilimenti balneari, in cui permane il divieto di ingresso e circolazione. Resta fermo che deve trattarsi esclusivamente di attività effettuate senza che occorra allontanarsi dalla propria abitazione e senza che si renda quindi necessario l’utilizzo di mezzi di locomozione pubblici o privati, né significativi spostamenti.

Sono fatti salvi, peraltro, diversi e più stringenti divieti imposti su base locale perché giustificati da specifiche situazioni territoriali. La sussistenza delle condizioni in questione (attività motoria svolta in prossimità alla propria abitazione) potrà essere giustificata con autocertificazione, se gli agenti che fanno i controlli la richiedono".

TUTTE LE RISPOSTE DEL GOVERNO ALLE DOMANDE PIU' FREQUENTI

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/04/2020 0

In Campania l'attività motoria è consentita solo con l'uso delle mascherine

Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, in aggiunta alle mascherine già in distribuzione ai cittadini della Campania, ha dato mandato alla task force regionale di accelerare le procedure di messa in produzione di mascherine per bambini, per renderle disponibili per le famiglie già in avvio della Fase II.

Si precisa che l'attività motoria, come da ordinanza 39 del 25 Aprile 2020, è consentita esclusivamente con l'uso obbligatorio delle mascherine, e quindi non si tratta di attività motoria di livello più impegnativo.

Leggi tutto