Vaccini over 80, verrà ricontattato chi non potrà presentarsi nella data stabilita

Non ci sarà bisogno di prenotare nuovamente

Redazione Irno24 12/02/2021 0

Qualore i cittadini ultraottantenni chiamati per la somministrazione del vaccino anti-Covid siano impossibilitati a presentarsi presso il punto vaccinale indicato, nella data stabilita, saranno ricontattati automaticamente dagli operatori per un successivo appuntamento, senza necessità di altra prenotazione. Lo rende noto l'Asl Salerno.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 02/06/2020

Celebrazioni per la Festa della Repubblica nella Villa Comunale di Salerno

In occasione del 74° anniversario della fondazione della Repubblica, si è svolta stamane la tradizionale cerimonia organizzata quest'anno dalla Prefettura di Salerno in forma "ristretta", nel rispetto delle misure di distanziamento sociale impartite dal Governo a tutela della salute pubblica per l'emergenza epidemiologica in atto. Le principali autorità civili, militari e religiose della provincia, riunitesi nella Villa Comunale della Città di Salerno, hanno assistito all'Alzabandiera solenne sulle note dell'Inno d'Italia.

A seguire, il Prefetto Russo ha dato lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e, nel richiamare i valori di unità e coesione sociale, che assumono oggi più che mai un significato di grande pregnanza, ha voluto ricordare l'impegno di tutti coloro che, quando il Paese è stato costretto a fermarsi per attuare le misure di contenimento, non si sono fermati, prodigandosi con il massimo impegno in nome dell'interesse comune.

"Ai medici, agli infermieri, agli operatori del sistema sanitario, al personale della Croce Rossa, desidero esprimere il ringraziamento e la riconoscenza di tutta la comunità salernitana - ha sottolineato il Prefetto - per l'eccezionale lavoro svolto con competenza, professionalità, senso di abnegazione e generosità, anche a rischio della salute propria e dei propri cari;

alle Forze di Polizia, Statali e Locali, alle Forze Armate, ai Vigili del Fuoco, ai volontari della Protezione Civile per l'incessante attività che ha visto centinaia di uomini e donne impegnati quotidianamente a garanzia dell'ordinato vivere civile, in un contesto mai vissuto prima, che ha richiesto il massimo impegno e dedizione;

ai lavoratori che hanno continuato a garantire i servizi essenziali, al mondo della scuola e a tutti coloro che si sono adoperati per consentirci di andare avanti, seppur tra mille difficoltà; ai Sindaci, prezioso punto di riferimento per il territorio e collettori delle esigenze delle comunità locali; all'intera cittadinanza della provincia di Salerno che, con consapevolezza e senso di responsabilità, ha saputo accettare ed affrontare i sacrifici di queste settimane".

Un pensiero di vicinanza è stato, poi, rivolto agli ammalati e ai familiari delle vittime del Covid-19 nella provincia di Salerno, ai quali il Prefetto ha voluto dedicare un minuto raccoglimento.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/09/2020

Riapre complesso San Pietro a Corte a Salerno, ecco giorni e orari

La Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino Riapre rende noto che da oggi, 19 settembre, riapre il complesso monumentale di San Pietro a Corte, nel centro storico di Salerno, con l’orario in vigore prima dell’emergenza epidemiologica da Covid. Apertura straordinaria anche lunedì 21 settembre in occasione di San Matteo. Ingresso gratuito. Orari: dal martedì al sabato ore 9.30-18.30, ultimo ingresso ore 18.00; domenica ore 10.00-19.00, ultimo ingresso ore 18.30; lunedì chiuso per riposo settimanale.

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/03/2020

Sospese le celebrazioni eucaristiche, la nota dell'Arcivescovo Bellandi

"Carissimi sacerdoti, diaconi, religiosi e fedeli della nostra Diocesi - recita una nota dell'Arcivescovo, S.E. Mons. Andrea Bellandi - L’ultimo decreto del Governo emanato questa notte, all’articolo 2 (lettera v) espressamente chiede che vengano sospese le celebrazioni liturgiche e ogni altra funzione religiosa, e quindi anche la celebrazione pubblica delle SS. Messe, comprese le esequie, da oggi fino a nuove indicazioni (attualmente il decreto è in vigore fino al 3 Aprile).

Per le esequie, alla presenza unicamente degli stretti familiari, si consentono i riti di benedizione della salma nelle cappelle a ciò adibite (al cimitero o presso altre strutture), o nella casa del defunto, ASSOLUTAMENTE SEMPRE rispettando le condizioni richieste (i familiari in senso stretto).

Non si celebri il rito nelle Chiese parrocchiali, in quanto non si potrebbe evitare il concorso di più persone. Per quanto riguarda la celebrazione degli altri sacramenti, qualora non si possano al momento rinviare (che rimane la soluzione consigliata), la celebrazione avvenga in forma STRETTAMENTE PRIVATA, a porte chiuse e con la presenza - anche in questo caso - degli stretti familiari.

Si rimanda, per questo, al discernimento oculato dei sacerdoti e dei fedeli interessati. Possono rimanere aperte le Chiese per la preghiera personale, garantendo la possibilità di mantenere la distanza di un metro tra i singoli fedeli.

Quindi da oggi pomeriggio (8 Marzo) ogni celebrazione pubblica viene sospesa e al contempo ogni obbligo di assolvere al precetto festivo. Raccomandiamo perciò, particolarmente, l’invito alla preghiera personale e anche ad avvalersi dei mezzi di comunicazione sociali (Radio e Televisione) per poter seguire le celebrazioni festive".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...