Scuola in Campania, Regione ufficializzerà data inizio la prossima settimana

A Palazzo Santa Lucia una riunione per affrontare tutte le problematiche

Redazione Irno24 03/09/2020 0

Nel corso della riunione convocata dal Presidente della Regione a Palazzo Santa Lucia, alla quale hanno partecipato l’Assessore all’Istruzione, la Dirigente dell’Ufficio Scolastico regionale, l’Anci, i sindacati e l’Unità di Crisi per l’emergenza Covid-19, sono state affrontate le problematiche relative all’inizio del nuovo anno scolastico.

E’ stata l’occasione per una verifica puntuale e oggettiva della situazione attuale in relazione al personale in servizio, alle aule, ai banchi, alle dotazioni di sicurezza, allo screening in corso sul personale scolastico.

Alla luce di quanto emerso, la Regione si è riservata di ufficializzare all’inizio della prossima settimana, sulla base delle indicazioni espresse da tutti i partecipanti al tavolo, la nuova data di inizio delle lezioni in Campania, a tutela delle famiglie, degli studenti, e dello stesso personale scolastico.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 20/02/2021

Bollettino 20 Febbraio, in Campania 1677 positivi su quasi 21mila test

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come avviene quotidianamente da quasi un anno, il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino riguarda il 20 Febbraio 2021 ma il riscontro temporale, va sempre specificato, si riferisce alle ore 23:59 del giorno precedente (19 Febbraio 2021).

- Positivi del giorno: 1677
- Tamponi del giorno: 20893
- Deceduti del giorno: 11
- Guariti del giorno: 543
- Posti letto di terapia intensiva occupati: 112
- Posti letto di degenza occupati: 1289

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/09/2020

Elezioni regionali, si vota Domenica 20 e Lunedì 21 Settembre: tutte le informazioni

In Campania si vota per eleggere il nuovo Governatore e i 50 componenti del consiglio regionale, contestualmente al referendum costituzionale - che interessa tutti gli elettori italiani - inerente la riduzione dei parlamentari. Oltre al Presidente attualmente in carica, Vincenzo De Luca (Centrosinistra), sono in lizza altri 6 candidati: Sergio Angrisano (Idee in Movimento - Terzo Polo), Stefano Caldoro (Centrodestra), Valeria Ciarambino (Movimento 5 Stelle), Giuseppe Cirillo (Partito delle Buone Maniere), Giuliano Granato (Potere al Popolo), Luca Saltalamacchia (Terra).

I cittadini campani si recheranno alle urne Domenica 20 Settembre, dalle ore 7 alle ore 23, e Lunedì 21 Settembre 2020, dalle ore 7 alle ore 15. È proclamato eletto Presidente della Giunta regionale il candidato che ha conseguito il maggior numero di voti validi in ambito regionale. Il Presidente eletto è, di diritto, componente del Consiglio regionale, così come il candidato alla carica di Presidente che consegue un numero di voti validi immediatamente inferiore a quello del candidato proclamato Presidente.

Per poter esercitare il diritto di voto, gli elettori dovranno presentarsi al seggio di riferimento muniti di scheda elettorale e documento di riconoscimento valido (oltre che di mascherina anti Covid). La votazione per l’elezione del Presidente della Giunta regionale e per l’elezione del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda di colore arancione.

La scheda è suddivisa in parti uguali: nelle parti a sinistra sono riportati i simboli della lista o delle liste collegate a ciascun candidato Presidente, laddove siano state presentate e ammesse; nelle parti a destra sono indicati i candidati Presidente; accanto ad ogni lista è riportato lo spazio per esprimere le preferenze per i candidati consiglieri regionali.

Ciascun elettore può votare solo per il candidato Presidente tracciando un segno sul nome; in questo caso il voto non si estende ad alcuna delle liste collegate. Nel caso in cui l’elettore tracci un unico segno sulla scheda a favore di una lista, il voto s’intende espresso anche a favore del candidato Presidente ad essa collegato.

Ciascun elettore può, altresì, votare per una lista e per un candidato alla carica di Presidente, non collegato alla lista prescelta (cosiddetto voto disgiunto). L’elettore può esprimere, nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza, scrivendo almeno il cognome dei due candidati consiglieri compresi nella lista stessa. Nel caso di espressione di due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l’altra un candidato di genere femminile della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

FAC-SIMILE SCHEDA ELETTORALE SALERNO

LA VIDEO-GUIDA PER IL VOTO

IL PORTALE REGIONALE CON AFFLUENZA E RISULTATI

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/10/2020

Nuova ordinanza regionale, spostamenti fra province solo per motivi urgenti

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato l'ordinanza regionale n° 82 contenente "Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19". Questo, in sintesi, il dispositivo:

Salva ogni ulteriore determinazione in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata, con decorrenza dal 21 ottobre e fino al 31 ottobre 2020 è confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole primaria e secondaria, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni con disabilità ovvero con disturbi dello spettro autistico, il cui svolgimento in presenza è consentito, previa valutazione delle specifiche condizioni di contesto da parte dell’Istituto scolastico.

2. E’ dato mandato all’Unità di crisi regionale del costante monitoraggio e valutazione della situazione dei contagi sviluppatisi sul territorio in ambito scolastico e dei relativi casi connessi a “contatti stretti”, al fine dell’eventuale riapertura della attività in presenza della scuola primaria a decorrere dal 26 ottobre 2020.

3. Con decorrenza dal 23 ottobre 2020, al fine del contenimento dei rischi di contagio correlati alla mobilità sul territorio, ai cittadini campani è fatto divieto di spostamenti dalla provincia di residenza o domicilio abituale verso altre province della Campania, fatti salvi gli spostamenti connessi ad esigenze - la cui ricorrenza andrà autocertificata sotto personale responsabilità, ai sensi del DPR 445/2000 - relative a: motivi di salute; comprovati motivi di lavoro; comprovati motivi di natura familiare; motivi scolastici e/o afferenti ad attività formative e/o socio-assistenziali; altri motivi di urgente necessità. E’ in ogni caso consentito il rientro presso la propria residenza o domicilio abituale.

4. Con decorrenza immediata e fino al 30 ottobre, salvo ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica, con riferimento al territorio del Comune di Arzano (NA) sono disposte le seguenti misure: a) divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutte le persone ivi residenti; b) divieto di accesso nel territorio comunale; c) sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità; d) sospensione delle attività commerciali e produttive, ivi comprese le attività di ristorazione (bar, ristoranti, pasticcerie, pub, e simili), salvo che in modalità di consegna a domicilio, fatta eccezione per soli i servizi alla persona ed attività connesse all’approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità come a suo tempo individuate dal DPCM 10 aprile 2020.

4.1. E’ fatta salva la possibilità di transito in ingresso ed in uscita dal territorio comunale di Arzano (NA) da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività relative all’emergenza, nonché degli esercenti le attività consentite ai sensi della lettera d) del precedente punto 4., e quelle strettamente strumentali alle stesse, limitatamente alle presenze che risultino strettamente indispensabili allo svolgimento di dette attività e a quelle di pulizia e sanificazione dei relativi locali e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale. Al di fuori delle ipotesi sopra menzionate, non è consentita l’uscita dal territorio comunale per lo svolgimento di attività lavorativa.

4.2. Nel territorio comunale di Arzano (NA) è disposta la chiusura delle strade secondarie, come individuate dal Comune sentita la Prefettura competente. La ASL competente, d’intesa - ove necessario - con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno assicurano la sollecita effettuazione di screening, dando comunicazione dei relativi esiti all’Unità di Crisi regionale per le conseguenti valutazioni ed eventuali determinazioni di competenza.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...