20 articoli nella categoria Tecnologia

Redazione Irno24 12/02/2024 0

Informagiovani Salerno, corso gratuito per creare un sito con Geecom

Informagiovani Salerno, con il supporto di Heliac Technologies, organizza un corso gratuito per creare un sito web. Due lezioni che si terranno nei giorni 20 e 22 febbraio, dalle 15:30 alle 18:30, nella sede dell’Informagiovani Salerno, in via Enrico Bottiglieri.

Il corso è rivolto ad un massimo di 15 partecipanti, che devono essere dotati di un computer portatile ed avere una conoscenza, anche basilare, di Internet. Esso si propone di insegnare come si realizza un sito e-commerce, ponendo l’attenzione sulle tecniche utilizzate dai siti più popolari per vendere. Il sito verrà realizzato sulla piattaforma gratuita e open source per comunicare sul web: Geecom. Molto facile da usare, consente anche ad una persona inesperta di poter gestire un sito.

La prima lezione sarà un’introduzione a Geecom e al mondo dell’e-commerce nei suoi vari aspetti (filosofia, prodotti e componenti Geecom; installazione Geecom e creazione di pagine ed articoli; componenti Geecom ed allestimento e-commerce), la seconda punterà a spiegare le tecniche utilizzate nel mondo degli e-commerce (incremento vendite, incentivi acquisto, ottimizzazione scheda prodotto).

Il corso sarà estremamente pratico: i partecipanti, divisi in gruppi di 2-3, potranno creare un sito con Geecom su uno spazio web messo a disposizione da geecomhost.it per l’occasione, attuando le nozioni apprese nella sessione teorica. Al termine del corso, sarà considerata la possibilità di offrire allo studente più meritevole l’opportunità di svolgere uno stage in azienda, con l’obiettivo di acquisire esperienza lavorativa e favorire eventuali prospettive di assunzione.

LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/01/2024 0

Riconoscere false offerte di lavoro su web, i consigli della Polizia Postale

La difficoltà di trovare un lavoro può portare chi lo cerca a credere che le offerte presenti sul web siano tutte reali. Le proposte di lavoro più frequenti consistono in attività da svolgere comodamente da casa, nella pubblicazione di recensioni di prodotti in vendita, in offerte di impieghi presso università e alberghi all’estero, in ricompense in denaro per mettere “like” a video pubblicati online.

I segnali che ci aiutano a capire che dietro l’offerta si nasconde una truffa sono facilmente riconoscibili: L’annuncio non contiene informazioni chiare e complete; Promessa di facili guadagni e retribuzioni elevate; Richieste di denaro anticipate per l’acquisto di materiale, per presentare la domanda, per partecipare a un corso di formazione indispensabile per ottenere il lavoro; Assenza di un contratto scritto da firmare.

Non fornire i tuoi dati personali e bancari prima di aver verificato l’attendibilità della proposta. Per informazioni scrivi www.commissariatodips.it.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/11/2023 0

Polizia Postale mette in guardia da truffa del "quishing"

Variante del più famoso phishing, il quishing è una truffa che si avvale del QR Code, un codice a barre che consente di accedere rapidamente a un contenuto multimediale senza la necessità di digitare l’indirizzo web della risorsa richiesta. Chiunque può creare un QR code, utilizzando i numerosi siti disponibili online.

Inoltre, il formato immagine utilizzato dal codice impedisce agli antivirus di rilevare le potenziali minacce contenute al suo interno. Inquadrare il QR Code con la fotocamera del proprio smartphone, per accedere all’audioguida di un museo, per visualizzare il menu di un ristorante, per pagare un parcheggio, può condurre l’utente su un falso sito, creato ad hoc dai cybercriminali per carpire i suoi dati personali e bancari.

Per evitare di cadere nella truffa del quishing è importante utilizzare le stesse buone prassi di cybersicurezza che adottiamo per il phishing e lo smishing: verificare l’indirizzo del sito che si apre dopo aver scansionato il codice, diffidando di URL abbreviati o differenti dal dominio ufficiale.

Lo scrive la Polizia Postale sul proprio sito ufficiale

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/09/2023 0

Scoutmenu, la rivoluzione digitale della ristorazione

Partita da Salerno, la storia di Scoutmenu continua ed è di notevole impatto sulla ristorazione Italiana.

Nel mondo in costante evoluzione, le aziende ristorative si sforzano di adottare nuove tecnologie per migliorare l'esperienza dei clienti e semplificare le operazioni quotidiane. In questo contesto, Scoutmenu ha fatto la sua comparsa nel mercato il 29 gennaio 2020, portando con sé una serie di soluzioni digitali innovative per le attività ristorative in tutto il paese (“VEDI LA ROAD MAP”).

Scoutmenu è nato con l'obiettivo di agevolare il settore della ristorazione, offrendo servizi digitali che migliorano l'efficienza operativa e la soddisfazione del cliente. Fondata nel 2020, questa piattaforma ha rapidamente guadagnato terreno nel mercato, grazie a una serie di funzionalità all'avanguardia.

Uno dei servizi principali offerti da Scoutmenu è la creazione di menù digitali interattivi, accessibili da smartphone attraverso link o QRcode. Questi menù sostituiscono i tradizionali menù cartacei, consentendo ai ristoranti di aggiornare facilmente le loro offerte, modificare i prezzi e fornire informazioni dettagliate sui piatti. I clienti possono accedere ai menù digitali tramite smartphone o tablet, rendendo l'esperienza di ordinazione più semplice e coinvolgente.

Vincenzo Memoli, CEO di Scoutmenu, dice: "Siamo solo all’inizio, visto che il settore fa ancora un po' di resistenza, ma in meno di due anni tutte le attività ristorative adotteranno il menù digitale. Devo ammettere che, quando abbiamo lanciato sul mercato la nostra piattaforma, era raro sentir parlare di QRcode, ma credevo che sarebbe stato semplice far recepire al mercato quanto questa tecnologia potesse essere utile, eppure la resistenza all’utilizzo sia da parte dei ristoratori che dei consumatori, anche post pandemia, mi ha lasciato amaramente sorpreso.

È affascinante notare che il codice QR ha origini che risalgono al 1994. Fu sviluppato dalla compagnia giapponese Denso Wave per tracciare i pezzi di automobili nelle fabbriche di Toyota. Siamo un paese un po' lento, se pensiamo che in Cina il codice QR viene utilizzato da alcuni mendicanti per facilitare la raccolta delle elemosine. Questo dimostra quanto una tecnologia originariamente concepita per scopi industriali possa adattarsi e trovare impieghi inaspettati in contesti sociali diversi, è ora di svegliarsi".

Oltre ai menù digitali, Scoutmenu offre anche servizi di prenotazione e ordinazione online, compresa la possibilità di pagamenti con moneta elettronica. Questa funzionalità consente ai clienti di prenotare un tavolo in modo rapido e conveniente, direttamente dal proprio dispositivo mobile, oppure di ordinare cibo a domicilio. I ristoratori possono gestire facilmente le prenotazioni o le ordinazioni attraverso la piattaforma, semplificando la pianificazione e la gestione dell’attività.

Una delle chiavi del successo è l’ampia presenza su tutto il territorio nazionale, con una rete di attività ristorative che utilizzano i suoi servizi, dimostrando di essere una soluzione affidabile e adattabile alle esigenze delle diverse attività ristorative (bar, pizzerie, ristoranti, pub, bracerie).

Scoutmenu non si ferma mai nell'innovare. La piattaforma continua a sviluppare nuove funzionalità per soddisfare le esigenze mutevoli del settore della ristorazione. Questo impegno verso l'innovazione continua a farla emergere come una delle scelte preferite dai ristoratori in cerca di soluzioni digitali avanzate.

In conclusione, Scoutmenu ha dimostrato di essere una forza trainante nel settore della ristorazione, offrendo servizi digitali all'avanguardia, che migliorano l'esperienza del cliente e semplificano la gestione delle attività ristorative. Con una presenza nazionale e un impegno costante per l'innovazione, Scoutmenu è destinato a rimanere un attore significativo in questo settore in continua espansione.

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/05/2023 0

Scoprire le mete culturali di Salerno attraverso un'App

Giovedì 4 maggio, alle ore 10:30, nel Salone dei Marmi del Comune di Salerno, verrà presentata l’App "CityTrekk", realizzata in collaborazione con il Comune e con il supporto tecnico specialistico del prof. Nappi dell'Università di Salerno e dell'associazione sportiva ABS.

L'App potrà essere utile a tutti coloro che vorranno scoprire le mete culturali, artistiche ed architettoniche offerte dalla città di Salerno. Le ricerche storiche sono state realizzate dagli alunni del liceo De Sanctis, guidati dai propri docenti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/12/2022 0

Polizia Postale Campania, il decalogo per acquistare online in sicurezza

Il Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica Campania, Basilicata e Molise della Polizia Postale scende in campo per la protezione dalle potenziali truffe online in occasione degli acquisti dei regali di Natale. Ecco i dieci suggerimenti utili per comprare in rete con maggiore tranquillità.

1. Utilizzare software e browser completi ed aggiornati

Il primo passo per acquistare in sicurezza è avere sempre un buon antivirus aggiornato all’ultima versione. Gli ultimi sistemi antivirus (gratuiti o a pagamento) danno protezione anche nella scelta degli acquisti su Internet. Per una maggiore sicurezza online, inoltre, è necessario aggiornare all’ultima versione disponibile il browser utilizzato per navigare, perché ogni giorno nuove minacce possono renderlo vulnerabile.

2. Dare la preferenza a siti certificati o ufficiali

Quando un’offerta si presenta troppo conveniente rispetto all’effettivo prezzo di mercato, allora è meglio verificare le recensioni pubblicate da altri utenti attraverso un comune motore di ricerca. Potrebbe infatti trattarsi di un falso sito o rivelarsi una truffa. È consigliabile dare la preferenza a negozi online di grandi catene già note, perché oltre ad offrire sicurezza in termini di pagamento sono affidabili anche per quanto riguarda l’assistenza e la garanzia sul prodotto acquistato e sulla spedizione dello stesso. Nel caso di siti poco conosciuti, si può controllare la presenza di certificati di sicurezza che permettono di validare l’affidabilità del sito.

3. Un sito deve avere gli stessi riferimenti di un vero negozio

Prima di completare l’acquisto, verificare che sul sito siano presenti riferimenti quali un numero di Partiva IVA, un numero di telefono fisso, un indirizzo fisico e ulteriori dati per contattare l’azienda. Un sito privo di tali dati probabilmente non vuole essere rintracciabile e potrebbe avere qualcosa da nascondere. I dati fiscali sono facilmente verificabili sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate.

4. Leggere sempre i commenti e i feedback di altri acquirenti

Prima di passare all’acquisto del prodotto scelto, è buona norma leggere i “feedback” pubblicati dagli altri utenti online. Anche le informazioni sull’attendibilità del sito attraverso i motori di ricerca, sui forum o sui social, sono utilissime. Le “voci” su un sito truffaldino circolano velocemente online.

5. Su smartphone o tablet utilizzare le app ufficiali dei negozi online

Se si sceglie di acquistare da grandi negozi online, il consiglio è quello di utilizzare le App ufficiali dei relativi negozi per completare l’acquisto. Questo semplice accorgimento permette di evitare i rischi di “passare” o “essere indirizzati” su siti truffaldini o siti clone, che potrebbero catturare i dati finanziari e personali inseriti per completare l’acquisto.

6. Utilizzare soprattutto carte di credito ricaricabili

Per completare una transazione d’acquisto, sono indispensabili pochi dati come numero di carta, data di scadenza della carta ed indirizzo per la spedizione della merce. Se un venditore chiede ulteriori dati, probabilmente vuole assumere informazioni personali (numero del conto, PIN o password) che, in quanto tali, dovete custodire gelosamente e non divulgare. Al momento di concludere l’acquisto, la presenza del lucchetto chiuso in fondo alla pagina o di “https” nella barra degli indirizzi sono ulteriori conferme sulla riservatezza nella trasmissione dei dati inseriti nel sito e della presenza di un protocollo di tutela dell’utente.

7. Non cadere nella rete del phishing e/o dello smishing

...ossia nella rete di quei truffatori che, attraverso mail o sms contraffatti, richiedono di cliccare su un link al fine di raggiungere una pagina web trappola e, sfruttando meccanismi psicologici come l’urgenza o l’ottenimento di un vantaggio personale, riusciranno a rubare informazioni personali quali password e numeri di carte di credito per scopi illegali. L’indirizzo Internet a cui tali link rimandano differisce sempre, anche se di poco, da quello originale.

8. Un annuncio ben strutturato è più affidabile

Leggi attentamente l’annuncio prima di rispondere: se ti sembra troppo breve, o fornisce poche informazioni, non esitare a chiederne altre al venditore. Chiedi più informazioni al venditore sull’oggetto che vuoi acquistare e, se le foto pubblicate sembrano troppo belle per essere vere, cerca in rete e scopri se sono state copiate da altri siti.

9. Non sempre... è sempre un buon affare

Diffida di un oggetto messo in vendita a un prezzo irrisorio, non sempre è un affare: accertati che non ci sia troppa differenza tra i prezzi proposti e quelli di mercato.

10. Non fidarsi

Dubita di chi chiede di esser contattato al di fuori della piattaforma di annunci con mail ambigue ma anche di chi ha troppa fretta di concludere l’affare.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/12/2022 0

Salerno digitale, Open Fiber mette in rete gli edifici comunali

Sicurezza, sostenibilità e contenimento dei costi sono i tratti distintivi della nuova rete in fibra ottica che Open Fiber ha interamente completato a Salerno. Nell’arco di due anni, e grazie ad un investimento complessivo di circa 15 milioni di euro, l’azienda ha già connesso 60mila unità immobiliari del capoluogo, dotando cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni di un’infrastruttura moderna e tecnologicamente avanzata che supporta velocità di connessione fino a 10 Gbps (fino a 10 Gigabit al secondo), consentendo così il massimo delle performance.

Adesso l’avvio della seconda fase operativa – legata alla convenzione siglata tra Open Fiber e il Comune di Salerno – con l’attivazione della connettività ultrabroadband nei punti espressamente indicati dall’Amministrazione Napoli. Si tratta di un network di reti che, attraverso un unico ed efficace collegamento in fibra ottica, connetterà numerosi edifici comunali (sedi distaccate del Comune e altri servizi periferici) individuati per la loro strategicità.

Grazie al collegamento tra la centrale di Open Fiber e il Centro elaborazione dati del Comune, entro la fine dell’anno le diverse articolazioni degli uffici municipali saranno dotate di un’unica rete intranet, dalla quale sarà possibile in tempo reale gestire e monitorare il flusso di dati in transito. Al momento, i tecnici Open Fiber e i referenti ICT del Comune stanno verificando la funzionalità dei router necessari alla migrazione dei differenti servizi sulla nuova intranet municipale.

Si tratta di un’infrastruttura tecnologica che presenta importanti caratteristiche soprattutto in termini di cybersecurity: con un unico punto di accesso alla rete esterna, e attraverso l’utilizzo di un solo firewall, sarà più semplice e sicuro monitorare il traffico dati e bloccare gli eventi pericolosi o indesiderati per la rete informatica comunale, difendendo così in modo sempre più efficaci i milioni di dati e le informazioni sensibili che vi transitano.

La realizzazione dei Punti comunali da parte di Open Fiber, inoltre, comporterà un notevole risparmio di spesa per il bilancio dell’ente: solo in termini di bollette telefoniche, grazie a questo intervento di centralizzazione della rete, i costi verranno ridotti nell’ordine di circa 300-400mila euro all’anno, a partire dalla scadenza dei contratti già stipulati.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/08/2022 0

Dazn va ko anche per Salernitana-Roma, la furia dei tifosi sui social

Utenti di tutta Italia letteralmente imbufaliti, e lo si evince dall'ondata social dei commenti negativi, per il servizio insufficiente offerto dalla piattaforma Dazn in occasione del 1° turno di serie A, in particolare nel caso delle partite pomeridiane e serali di Domenica 14 Agosto.

Non ha fatto eccezione il match delle 20:45 Salernitana-Roma, impossibile per molti da vedere a causa di problemi di login. La piattaforma ha cercato di mettere una pezza con un post sui social, spiegando che c'era un problema e che si poteva utilizzare un link alternativo (così come per Spezia-Empoli), ma non ha funzionato per tutti: la mail dell'account non veniva riconosciuta dal sistema.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/07/2022 0

Salerno, laboratorio gratuito per creare siti con Geecom

Lunedì 18 Luglio, a Salerno, l'azienda Heliac Technologies, in collaborazione con Informagiovani, terrà un laboratorio gratuito per la creazione di siti web con la piattaforma, tutta salernitana, Geecom. L'appuntamento è per le ore 17:00 (fino alle 20:00) in Via Bottiglieri, presso la sede di Informagiovani. I posti disponibili sono 20, ci si prenota all'indirizzo info@informagiovanisalerno.it.

I partecipanti potranno creare il proprio e-commerce con Geecom su uno spazio web messo a disposizione, per la circostanza, da geecomhost.it. Verranno divisi in gruppi di 2-3 componenti per mettere in pratica le nozioni apprese nella sessione teorica. ll workshop non è rivolto a professionisti dell'informatica, ma a persone che aspirano a realizzare un sito web ma non sanno da dove cominciare.

Verrano privilegiate, inoltre, le persone che hanno effettiva necessità di allestire un portale, affinchè possano subito applicare quanto assimilato durante il laboratorio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/06/2022 0

Novità Dazn per il calcio 22/23, visione simultanea solo con abbonamento plus

La piattaforma di streaming Dazn ha appena annunciato le condizioni contrattuali per usufruire del servizio nella prossima stagione calcistica 2022/2023. Diretti interessati, ovviamente, anche i tifosi della Salernitana, poichè, come noto, Dazn detiene i diritti per la trasmissione in diretta delle partite di Serie A.

Al netto di eventuali promozioni, legate allo scorso anno e comunque destinate a concludersi, ogni abbonato pagherà 29.99 euro al mese per l'abbonamento base: al massimo due dispositivi registrabili e, soprattutto, visione in contemporanea per due utenze soltanto se collegate alla stessa rete domestica (novità, quest'ultima, che Dazn avrebbe voluto introdurre già lo scorso anno ma ne scaturirono numerose polemiche che indussero l'azienda a rinviare la cosa).

Spunta, però, anche la possibilità dell'abbonamento premium: 39.99 euro per ampliare a 6 (come in realtà è stato finora) il parco dispositivi registrati e abilitare la visione in contemporanea, con la stessa utenza, a prescindere dall'utilizzo della medesima rete internet domestica. Ovviamente, precisa Dazn, nel caso dell'abbonamento base è sempre possibile la visione singola in mobilità, cioè utilizzando i la connessione dati del dispositivo (cellulare o tablet).

Leggi tutto