261 articoli nella categoria Cultura

Redazione Irno24 08/05/2024 0

A Salerno dal 13 maggio un laboratorio di fotografia e scrittura scenica

Dal 13 maggio parte il laboratorio di fotografia e scrittura scenica "Dare parola all'immagine", a cura di Vivian Cammarota e Roberto Pappalardo. Nasce con l'esigenza di voler trovare una nuova lettura della fotografia, legando l'immagine alla parola scritta. I testi redatti dai partecipanti saranno rielaborati attraverso una lettura scenica, a cura dell’attore Roberto Pappalardo.

Il laboratorio sarà suddiviso in sei incontri, una volta a settimana, a partire da lunedì 13 maggio presso il Mumble Rumble di Salerno, dalle 19 alle 21, in cui è prevista un'uscita fotografica, una piccola restituzione al pubblico del lavoro di scrittura e una mostra finale dall'8 al 21 giugno. Il corso è rivolto a tutti. Non sono necessarie esperienze pregresse. È preferibile essere muniti di macchina fotografica, ma in alternativa è possibile usare la fotocamera del proprio cellulare.

Per informazioni: viviancammarota@gmail.com o pappalardo.roberto1@gmail.com

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/05/2024 0

Alunni delle scuole "adottano" i monumenti della città di Salerno

Mercoledì 8 maggio, alle ore 9:30, nella Sala del Gonfalone a Palazzo di Città, si terrà la conferenza di presentazione del progetto “La Scuola adotta un Monumento”, ideato dalla Fondazione Napoli Novantanove. Interverranno: il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Gaetana Falcone.

Gli alunni delle scuole di Salerno si trasformeranno in osservatori e ciceroni delle risorse monumentali della città: ben oltre 650 studenti delle scuole statali e paritarie del Comune di Salerno, dall'infanzia alle superiori, hanno adottato un proprio monumento per l’Anno Scolastico che sta ormai per concludersi.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/04/2024 0

Salerno, al Verdi "La Bohème" di Puccini nella rilettura di Kartaloff

Nel fine settimana appena trascorso, "La Bohème" ha entusiasmato il pubblico del Teatro Verdi di Salerno, quale secondo appuntamento della stagione lirica 2024. La rilettura del capolavoro di Puccini è stata curata in regia da Plamen Kartaloff, sovrintendente del Teatro dell'Opera Nazionale di Sofia.

Come si legge nelle note di accompagnamento, il libretto della Bohème, tratto dal romanzo di Henri Murger "Scènes de la vie de bohème", pubblicato a puntate sul "Corsaire Satan" dal 1846 a 1849, nacque fra polemiche e fu oggetto di sofferte elaborazioni da parte dei due librettisti Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, cui si affiancarono Giacomo Puccini, come sempre, e l’editore Giulio Ricordi, nel suggerire, consigliare, rifare, non senza situazioni di stallo e di sconforto.

Ci fu infatti bisogno di una gestazione di tre anni e nove mesi, prima che l’opera venisse rappresentata al Teatro Regio di Torino, il 1° febbraio 1896, con Arturo Toscanini sul podio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 11/04/2024 0

Salerno, al Verdi "My fair lady" con Serena Autieri nei panni di Eliza Doolittle

La favola più rappresentata e premiata al mondo torna finalmente in Italia e si annuncia come l’evento teatrale delle prossime stagioni. La produzione di Enrico Griselli, già affermata nella realizzazione di grandi classici e opere inedite, si propone di sorprendere ed emozionare il pubblico di ogni età con uno show trasversale e di respiro internazionale.

Da sempre considerato il musical perfetto, MY FAIR LADY germoglia dalla migliore tradizione dell’Opera e dà origine alla grande epopea di Broadway. Le sue melodie universali, le sue tematiche eternamente attuali e le sue sognanti ambientazioni londinesi di inizio secolo conquistano da settant’anni i teatri di tutto il mondo.

Serena Autieri, assoluta protagonista della scena del musical italiano, performer completa e travolgente, interpreta Eliza Doolittle, la povera fioraia che, attraverso la sua determinazione e la sua sfrontatezza, fa breccia nel cuore dell’ostico professor Henry Higgins, interpretato splendidamente da Michele Enrico Montesano.

Teatro Verdi di Salerno. Sabato 13 aprile, ore 21:00 TURNO A, Domenica 14 aprile ore 18:00 TURNO B.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/04/2024 0

Baronissi, edizione 2024 di "Libro Aperto Festival" dal 12 al 14 aprile

A Baronissi la terza edizione di “Libro Aperto Festival” per un weekend di grandi eventi dedicato a bambini, ragazzi e famiglie. L'appuntamento 2024 col Festival della letteratura per ragazzi è per venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 aprile presso la sede del CUS. Sono attesi oltre 800 giovani tra i 7 e i 19 anni, provenienti da tutta Italia e con una delegazione direttamente da Barcellona.

TUTTE LE INFORMAZIONI

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/04/2024 0

Salerno, una mostra in memoria della prof.ssa Virginia Loddo

Presso la Pinacoteca provinciale di Salerno, il 13 aprile, un vortice di colori, forme ed emozioni prende vita con l'apertura della mostra artistica "L'Arte di Aiutare - Il mondo dell'Anima di Virginia Loddo", in memoria della Preside Prof.ssa Virginia Loddo.

Pittrice autodidatta moderna, nasce a Napoli nel 1951; dopo la maturità, segue gli studi pedagogici, laureandosi con il massimo dei voti presso l'Università di Salerno e completando la sua formazione post laurea alla LUISS di Roma con un Master biennale in Management Pedagogico. Dal 1987 al 2018 dedica la sua vita al mondo della scuola ed ai ragazzi, che diventeranno per lei sempre più importanti e catalizzanti.

Dopo intensi anni vissuti lontano da casa, riassapora il profumo della sua terra, prima come docente, per un brevissimo periodo, poi come dirigente. Nella veste di dirigente scolastico, saprà coniugare e mettere insieme territorio, educazione e cultura, promuovendo continue iniziative ed attività in ambito sociale, educativo, benefico, attivando campagne di sensibilizzazione.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 21 aprile. Le 20 opere selezionate catturano l'essenza della natura con la loro vivida resa dei paesaggi, soggetti, natura, animali e sculture, che sfidano la percezione e l'immaginazione, invitando a riflettere, emozionarsi e connettersi con il mondo che ci circonda.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/03/2024 0

Art Bonus 2024, il trionfo della Falaut Orchestra di Baronissi

Grande affermazione per la Falaut Orchestra di Baronissi, che trionfa nel Concorso Art Bonus 2024. Organizzato dal Ministero della Cultura, il concorso ha lo scopo di promuovere la misura fiscale per incentivare le donazioni a favore della cultura, attraverso un beneficio fiscale del 65%.

L'orchestra di flauti, guidata dal direttore d’orchestra Paolo Totti e dal direttore artistico Salvatore Lombardi, ha superato giganti del panorama musicale italiano, come il Teatro Regio di Parma, conquistando il completo sostegno del pubblico con la forza dei loro like.

Lo scrive il Comune di Baronissi sui social.

Leggi tutto

Redazione Irno24 11/03/2024 0

Baronissi, dal 15 marzo "Lo spazio del sacro" di Zanni al FRaC

Venerdì 15 marzo, alle ore 18:30, sarà inaugurata la mostra "GIANNI ZANNI - Lo spazio del Sacro", primo appuntamento della rassegna FOTOGRAFIA24, curata da Massimo Bignardi e da Carlo Pecoraro, articolata in quattro mostre allestite nella Galleria dei Frati del Museo-FRaC Baronissi da marzo a giugno.

L’esposizione dedicata a GIANNI ZANNI propone trenta opere che l’artista pugliese ha realizzato nel corso dell’ultimo decennio sul tema lo spazio del sacro, dove per spazio l’artista intende la complessità memoriale e percettiva di ciò che la fede ha rappresentato e rappresenta nella nostra cultura.

Sono fotografie che inquadrano sia le ritualità popolari della Settimana Santa nel mondo popolare, in particolare della sua terra, la Puglia, sia attingendo, con la serie dedicata alla rivisitazione dell’Ultima cena di Leonardo, attraverso l’uso dello still life, immagini sollecitate dalla storia dell’arte. Quest’ultime, afferma Zanni, sono “still life fotografici che rappresentano la trasposizione nella cultura gastronomica pugliese delle pietanze presenti sul tavolo del famoso affresco leonardesco”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/03/2024 0

"My fair lady" apre la stagione lirica 2024 del Teatro Verdi di Salerno

"Anche quest’anno, nonostante le grandi difficoltà e la mutilazione economica subìta, siamo riusciti, compiendo un grande sforzo produttivo ed artistico, grazie al continuo sostegno della Regione Campania e dell’Amministrazione del Comune di Salerno, a presentare una bella e ricca stagione Lirica, di Balletto e di Concerti 2024.

Accompagnati dalla nostra inesauribile passione, siamo pronti per la nuova stagione che, come di consueto, inaugura ad aprile". Così Daniel Oren, direttore artistico del Teatro Verdi di Salerno, annuncia gli spettacoli di prossima rappresentazione al Massimo Cittadino, in occasione della presentazione ufficiale della stagione lirica.

"Si parte il 13 e 14 aprile con un musical di altissimo profilo artistico, My fair lady. La favola romantica più rappresentata e premiata al mondo sbarca a Salerno, con le sue musiche universali e le sue tematiche eternamente attuali, vestita di fascino e di nuovo, e si annuncia come l’evento teatrale della stagione, con Serena Autieri protagonista.

Il capolavoro di Lerner & Loewe’s si presenta in una luce del tutto inedita, attraverso le sue scene, i suoi protagonisti e il nuovo adattamento in italiano. Le canzoni, veri e propri diamanti incastonati nella storia della musica, vi faranno viaggiare in un sogno senza tempo.

Le tematiche, legate al riscatto sociale, al diritto di amare, e al superamento di ogni tipo di barriere, aggiungeranno al divertimento riflessioni che ci riguardano tutti da vicino. My Fair Lady, da sempre, in tutto il pianeta, rappresenta il musical perfetto; impossibile non vederlo e sognare, impossibile non innamorarsi dei suoi protagonisti, impossibile non uscire dal teatro cantando".

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/03/2024 0

A Salerno un nuovo murale celebra il potere trasformativo della cultura

Tre volti di giovani donne, tre sguardi su mondi ed epoche diverse, a unirle una storia e un destino comune che racconta la possibilità dell’individuo di elevarsi grazie al potere trasformativo della cultura. Gli abitanti del quartiere Torrione a Salerno hanno visto la facciata di una palazzina diventare un’opera di arte urbana in pochissimi giorni.

S’intitola “Figlie del tempo, fuori dal tempo” e a realizzarla è Antonio Cotecchia, pittore e urban artist salernitano, che ha voluto omaggiare i luoghi in cui è nato e cresciuto con un murale di grandi dimensioni, circa 14 metri di altezza per 12 di larghezza, dal forte significato simbolico, e che, non a caso, ha scelto di completare nella Giornata internazionale della donna. L’inaugurazione è prevista l’8 marzo alle 9:15 in via Posidonia 95.

In “Figlie del tempo, fuori dal tempo” sono rappresentate tre ragazze come personificazione del passato, del presente e del futuro, l’eterna storia del progresso e dell’emancipazione degli esseri umani che l’artista decide di far cominciare nel Medioevo, quando un gruppo di giovani dotte, note come “mulieres salernitanae”, con i loro studi, contribuirono a rendere la città capitale europea della medicina.

Spiega Cotecchia: “Trotula de Ruggiero, Abella Salernitana e le altre mediche della Scuola salernitana erano figlie del loro tempo e, grazie al loro ingegno, hanno contribuito a porre le basi della medicina per donne. A distanza di secoli le ricordiamo per questo. In quanto a passione e aspirazioni non sono poi tanto diverse dalle ragazze del presente e immagino da quelle del futuro”.

Leggi tutto