4722 articoli nella categoria Comuni

Redazione Irno24 30/09/2022 0

Forti precipitazioni su San Severino, esonda il torrente Solofrana

Violente precipitazioni si sono abbattute nella notte sul territorio di Mercato San Severino. Il torrente Solofrana è esondato in località Sant'Angelo, allagando strade e seminterrati. Sospesa temporaneamente la viabilità su Via Faraldo, dove si è verificato l'allagamento del sottopasso (così come a Curteri).

Durante tutta la notte, il gruppo "Epi Soccorso e Protezione Civile" ha condotto operazioni di verifica e ripristino delle aree maggiormente colpite. Si continuerà stamattina, in attesa della nuova intensificazione delle piogge prevista dalla tarda serata.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/09/2022 0

Allerta meteo, a Siano scuole chiuse il 30 Settembre

Visto l'Avviso n. 43/2022, con il quale si comunica la proroga della criticità moderata (color arancione) per i comuni della Zona di Allertamento 3, cui appartiene il territorio di Siano, con ordinanza n. 22 del 29/09/2022, il Sindaco Marchese ha disposto LA CHIUSURA per la giornata del 30/09/2022 di tutti gli istituti presenti sul territorio comunale, LA CHIUSURA del Cimitero Comunale e del tratto di Siano della provinciale Siano-Sarno-Bracigliano.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/09/2022 0

"Olli" fiuta la marijuana, Carabinieri di Solofra arrestano 52enne

Procede ininterrotta l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel contrasto al fenomeno dello spaccio di droga. Un’altra indagine è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Solofra, che ha portato all’arresto di un 52enne di Serino, ritenuto responsabile di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nella mattinata di ieri, nel corso della perquisizione eseguita nell’abitazione dell’uomo, il fiuto di “Olli” (questo il nome del cane antidroga del Nucleo Cinofili di Sarno, che ha partecipato all’operazione) è stato attirato dall’odore della marijuana, in parte occultata in un mobile del soggiorno ed altra in fase di essicazione nel garage.

Quindi, sfruttando il fiuto del pastore tedesco, è stato ispezionato il giardino dove il cane ha letteralmente trascinato il suo conduttore, fino a scovare la coltivazione di 5 piante di cannabis indica recanti infiorescenze idonee alla produzione di marijuana.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, unitamente a semi di canapa, materiale utile per il confezionamento delle dosi, nonché a un fucile illegalmente detenuto. D’intesa con la Procura della di Avellino, il 52enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/09/2022 0

Meteo avverso, nuova ordinanza di chiusura cimitero e parchi a Salerno

Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, sulla base della odierna allerta arancione diffusa dalla protezione civile regionale, ha disposto nuovamente la chiusura di parchi e giardini pubblici, aree cimiteriali ed impianti sportivi. L'ordinanza vale dalle ore 18:00 di oggi, 29 settembre, alla stessa ora di domani, 30 settembre.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/09/2022 0

Fisciano ospita una tappa del tour sui Diritti dell'Infanzia

"Con grande piacere, prenderemo parte alla sesta edizione del tour/staffetta sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza 'Luigi Bellocchio'. Il 18 ottobre, ospitandone una tappa, accoglieremo una delegazione di bambini proveniente da Siano; a nostra volta, una delegazione di studenti della nostra Città sarà accolta a Sant'Antonio Abate il 20 ottobre.

Così, come sulle gambe dei nostri bambini camminano i diritti sanciti dalla Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, allo stesso modo, noi adulti siamo chiamati a rispettare le esigenze dei nostri ragazzi e a farci carico della loro realizzazione.

Un particolare ringraziamento va al Sindaco del Comune di San Giorgio a Cremano, dott. Giorgio Zinno, al Presidente del Consiglio Comunale, dott. Michele Carbone, e al Coordinatore della 'Città dei bambini e delle bambine', arch. Francesco Langella". Lo scrive sui social il sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa.

Leggi tutto

Annamaria Parlato 29/09/2022 0

A Baronissi la prima pasticceria salutistica, il sogno di Fulvio Russo

Il pasticciere Fulvio Russo, originario di Vietri sul Mare, dopo anni di gavetta ed esperienze in Italia e all’estero, come formatore professionista, è riuscito a coronare il suo sogno: inaugurare qualche settimana fa una pasticceria salutistica a Baronissi, per aiutare le persone a star bene.

E’ ampiamente dimostrato che oggi l’interesse verso gli alimenti healthy riguarda i consumatori di tutto il mondo, e il trend salutistico sembra destinato a continuare: tre italiani su quattro dichiarano di voler apportare cambiamenti alla propria dieta. Il desiderio di mangiar sano non mortifica quello della golosità: i buongustai pensano sia lecito concedersi qualche peccato di gola, purché con un’etichetta certificata e con attenzione alla quantità e qualità degli zuccheri.

Fervente cattolico credente e praticante, Fulvio non smette mai di ringraziare Nostro Signore per i doni preziosi che quotidianamente infonde all’umanità intera e si affida interamente a Lui per affrontare le sfide che la vita gli riserva. Inoltre ammette che i migliori giudici sono i suoi clienti che lo aiutano a migliorarsi, a crescere ed approfondire l’affascinante settore dell’arte bianca. Fulvio ha partecipato come maestro pasticciere a importanti eventi nazionali dedicati alla pasticceria e a rinomati concorsi, facendosi notare sempre per le sperimentazioni e le tecniche d'avanguardia utilizzate per creare i suoi dolci, come quelle assorbite dalla cucina molecolare vegetale.

Da queste particolari tecniche, che cuociono gli alimenti attraverso reazioni chimiche, senza utilizzo di fiamma modificandone sapore e consistenza, è nato il panettone molecolare ma anche una sfogliatella Santa Rosa a base molecolare. Per Fulvio non ci sono limiti alla creatività e agli studi di approfondimento del comparto salutistico collegato all’enogastronomia, per dare forma a prodotti sia dolci che salati e sopratutto ai prodotti da forno come il pane e i lievitati in genere.

Il gluten free, gli alimenti per vegani, il lactose free, il dairy free, i dolci per diabetici con zucchero erythritol per Fulvio sono segmenti della pasticceria del futuro, che vengono testati nel suo laboratorio con scrupolo e meticolosità da diversi anni, per mettere a punto prodotti altamente genuini e non sofisticati.

Come è nata la sua passione per la pasticceria?

Avevo otto anni e già frequentavo i laboratori. Poi nel tempo ho cercato di guardare al futuro, perché le intolleranze alimentari cominciavano ad incrementarsi, e ho iniziato a studiare e ad approfondire. Era un mondo che non mi apparteneva ma mi affascinava perché era una sfida nella sfida.

Venticinque anni fa ho intrapreso questo cammino particolare, oggi nella mia pasticceria entrano tutte le persone che vogliono mangiare sano o che hanno problematiche collegate all’alimentazione, e che trovano sollievo nel sapere che esiste una pasticceria adatta alle loro esigenze. Il mio mestiere è un’arte. Amalgamare gli ingredienti per ottenere qualcosa di speciale è l'unico obiettivo che mi sono dato. Questa per me è la normalità.

Cosa si intende per pasticceria salutistica?

La normalità, ripeto, è stare bene. Se io mangio una pizza e non la digerisco, e poi devo andare in farmacia ad acquistare dei medicinali per favorire la digestione, significa che chi ha preparato quella pizza stava utilizzando materie prime non buone. Quindi la pasticceria salutistica per me è l’insieme dei processi che, uniti a ingredienti naturali, mi spingono a creare prodotti adatti a tutti, ad elevata digeribilità.

In Italia da quante persone è conosciuta la pasticceria salutistica?

Posso solo dire che, avendo girato in lungo e in largo, non ho trovato in base alle mie esperienze questo tipo di attività sul suolo nazionale, ma solo aziende dedicate alla produzione di prodotti per le intolleranze. Tra l’altro il messaggio che io sto diffondendo è così sottile e delicato che non tutti sono disposti ad investire in questo settore.

Da quanto tempo gestisce la sua pasticceria a Baronissi?

L’apertura del locale c’è stata nella prima settimana di settembre e siamo sul Corso Garibaldi. Tengo a sottolineare in ogni caso che, per aprire un’attività del genere, bisogna avere esperienza, capacità e tanta conoscenza. La mia missione è sociale, non intendo fare solo business, basta avere il proprio credo. Lo spirito di sacrificio appartiene a chi davvero ha trascorso una vita nei laboratori.

Quali sono i prodotti principali?

Io punto sia al dolce che al salato. Produco anche pane, pasta fresca e rosticceria. Sono organizzato anche per ricevimenti.

Quali sono gli ingredienti salutistici adatti alla pasticceria?

Utilizzo zuccheri speciali, il miele, il saccarosio in minime quantità, non utilizzo farine di frumento ma molecole vegetali che la natura ci dona ogni giorno, amidi di mais, fecole di patate, amidi dei legumi. Come grassi utilizzo olio di girasole altoleico, olio extravergine d’oliva e burro, o strutto dove occorre, perché comunque una parte di produzione è riservata anche alla pasticceria tradizionale e regionale. Amo gli ingredienti che non vengono manipolati industrialmente, ma che restano quanto più integri possibile.

A proposito di ingredienti, a cosa servono le acqua minerali?

Da tempo collaboro con l’Università di Salerno, con cui stiamo attuando un importante progetto in cui si utilizzano acque minerali naturali per la preparazione di biscotti e brioche ad alta digeribilità e qualità. Principale obiettivo del progetto è quello di valorizzare le acque minerali in ambito culinario, creando dei prodotti naturali senza aggiunta di prodotti chimici additivi, adatti anche a chi soffre di intolleranza al glutine o al lattosio.

Dal 2019, insieme alla Prof.ssa Maria Costantino, docente universitaria e presidente di F.I.R.S.Thermae, stiamo studiando il termalismo applicato alla pasticceria, e di questo se ne parlerà anche nell’ambito di una Conferenza Internazionale sul Termalismo, che si terrà il 5 ottobre presso la sala “Giardino d’Inverno” delle Terme Stufe di Nerone in Bacoli.

Potrebbe diventare quello salutistico il mood del futuro per quanto riguarda il settore dolciario?

Assolutamente si, ma chi vuole fare pasticceria salutistica oggi deve convincersi che non sta facendo una produzione per pochi, ma che sta cambiando la sua offerta per tutti. La mia non è una produzione di nicchia e, anche se dietro a tutto ciò ci sono enormi sacrifici, sia in termini economici che lavorativi, il mio prezzo è calmierato, i miei clienti sono soddisfatti perché io non vado a speculare né su di loro né sulla loro salute. Anzi, voglio ripetere ancora una volta, bisogna stare attenti a quello che propinano in questo settore perché gli sciacalli sono sempre pronti a colpire e a speculare sulle persone.

Progetti futuri?

Con molta umiltà e con molta attenzione interloquisco e mi confronto con tutti. Apprendo moltissimo dai professionisti dell’arte bianca. Io non sarò mai un maestro, ma un'apprendista che cerca sempre di imparare e di migliorare il suo lavoro, mi piacerebbe in futuro aprire un’azienda di prodotti salutistici da esportare nel mondo. In ogni caso, far star ben tutti è la mia ragione di vita.

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/09/2022 0

Sequestrata officina abusiva a San Severino, liquidi oleosi nel sistema idrico

I finanzieri della Compagnia di Scafati hanno scoperto un'officina abusiva a Mercato San Severino, ponendo sotto sequestro, oltre all'attività stessa, tonnellate di rifiuti speciali, anche pericolosi, gestiti illecitamente.

I militari si sono insospettiti quando hanno notato, nei pressi dell'officina, un numero considerevole di auto abbandonate. L'attività era priva di qualsivoglia licenza e documentazione fiscale.

Sul terreno, abbandonati, sono stati rinvenuti motori con matricola abrasa e contenitori di liquidi oleosi che confluivano nel sistema idrico. Il titolare è stato denunciato per ricettazione ed inquinamento ambientale.

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/09/2022 0

Abusivismo, spaccio e degrado urbano: si riunisce il Cposp a Salerno

Il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha presieduto nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di affrontare le problematiche relative all’ordine e alla sicurezza nella città di Salerno. Hanno preso parte all’incontro il Sindaco, Vincenzo Napoli, accompagnato dall’Assessore alla sicurezza e dal Comandante della Polizia Municipale, e i vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Nel corso della riunione è stata esaminata la situazione della sicurezza e dell’ordine pubblico nel territorio del comune capoluogo, dove, come è stato ribadito, non si segnalano episodi di rilievo o comunque tali da destare allarme, non registrandosi nella città di Salerno un incremento dei reati in genere e in particolare predatori.

L’attenzione dei presenti si è incentrata sui fenomeni di degrado urbano legati alla “movida notturna”, che si svolge perlopiù nei fine settimana, e di abusivismo commerciale da parte dei venditori ambulanti, nonché sullo spaccio di stupefacenti, in particolare nelle zone del lungomare e del centro storico.

I convenuti hanno fornito, inoltre, importanti contributi in ordine alle azioni da mettere in campo per affrontare in maniera congiunta la presenza di prostituzione in talune zone periferiche della città, la lotta ai parcheggiatori abusivi e, soprattutto, il contrasto, attraverso sia attività di prevenzione sia di repressione, allo spaccio di droghe.

Il sistema di videosorveglianza della città sarà implementato anche grazie al progetto finanziato dal Ministero dell’Interno; al riguardo, gli uffici della Questura e quelli del Comune, nei prossimi giorni, si confronteranno per rendere ancor più performante l’impianto, valutando l’eventuale riposizionamento di alcune telecamere per concentrarle soprattutto nei punti “nevralgici” del territorio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/09/2022 0

Mala gestio, GdF Salerno contesta danno erariale di oltre 1 mln a 17 persone

I militari della Guardia di Finanza di Salerno, su delega della Procura Regionale della Corte dei Conti, hanno proceduto alla notifica di un provvedimento di invito a dedurre e contestuale “messa in mora”, con intimazione a risarcire per intero il danno causato all’Erario, nei confronti di 17 persone residenti tra le province di Napoli, Avellino e Salerno.

Le indagini hanno permesso di accertare una mala gestio di un compendio immobiliare di proprietà di un ente pubblico avente sede in comune della costiera amalfitana, facendo emergere un danno erariale di 1.400.794,42 euro: esso si riferisce, oltre che al mancato adeguamento dei canoni locativi per i conduttori che occupavano gli immobili, in forza di un valido atto negoziale, ai mancati introiti dei canoni stabiliti in contratto, non riscossi e fatti colpevolmente prescrivere.

In particolare, i riscontri contabili operati dalle Fiamme Gialle hanno consentito di procedere ad una capillare ricostruzione di 52 unità abitative di proprietà dell’ente, a fronte di un degrado amministrativo/contabile e di una situazione di sconcertante abbandono che, prima di allora, aveva impedito agli stessi amministratori di avere una completa cognizione del patrimonio amministrato.

Nello stesso contesto, l’attenzione investigativa è stata indirizzata alla verifica della legittimità e correttezza delle spese sostenute dagli amministratori, che si sono alternati nella conduzione e nella gestione dell’ente, i quali hanno addebitato sui conti correnti dell’istituto costi non giustificati sostenuti presso distributori di carburante, ristoranti, pedaggi autostradali, oltre che prelevamenti in contanti privi di “pezze” giustificative.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/09/2022 0

Pellezzano, i giovani presentano progetti di riqualificazione di 3 aree verdi

Il progetto “Fermenti in Hub” entra in una fase decisiva e con l’evento “Giovani per la città”, in programma giovedì 29 settembre 2022, ore 18:00, presso l’Aula Consiliare del Comune di Pellezzano, saranno protagonisti i giovani. Presenteranno alla città 3 progetti di riqualificazione e rilancio di altrettante aree verdi del territorio, messe a disposizione dall’Amministrazione.

A seguito di un periodo di alta formazione, svoltosi presso la Biblioteca “Lino Trezza” di Pellezzano, i giovani - selezionati da Avviso Pubblico - hanno appreso nozioni di agricoltura innovativa, rigenerazione urbana sostenibile e transizione verde, nel corso di 5 conferenze di divulgazione scientifica tenute da esperti docenti e collaboratori del Dip. Di Agraria dell’Università di Salerno.

I progetti che verranno presentati sono stati elaborati nel corso di 10 workshop collaborativi (Tavoli in Fermento), durante i quali i giovani hanno messo a punto delle proprie idee di riqualificazione urbana, supervisionati da agronomi professionisti. Durante l’evento del 28 settembre saranno illustrati i dettagli, gli obiettivi e le finalità delle azioni progettate e da realizzare nel corso dei prossimi mesi.

Leggi tutto