Coronavirus, riunione in Regione: evitare allarmismi

Cotugno ospedale di riferimento per casi rilevanti e non banali

Vincenzo De Luca, Governatore della Campania

Redazione Irno24 28/01/2020 0

Si è svolta a Palazzo Santa Lucia, a Napoli, una riunione con tutti i direttori generali delle Asl e delle Aziende ospedaliere della Campania in stretto raccordo con il Ministero della Salute. Dalla riunione, convocata dal Presidente Vincenzo De Luca, è emersa la necessità di invitare la popolazione ad evitare allarmismi e ad attenersi alle sole informazioni che saranno fornite dal livello regionale con continuità, per evitare la diffusione di notizie prive di fondamento.

La fotografia della situazione in Campania, ad oggi, è la seguente: delle 3 persone ricoverate al Cotugno, 2 non risultano contagiate; per la terza vi è un accertamento in corso che si concluderà nella giornata di domani. Si chiarisce che la presenza del virus richiede tutta una serie di condizioni, tra cui la provenienza dall'area cinese interessata a cui si uniscono sintomi gravi. Bisogna evitare di confondere ogni sintomo con la presenza conclamata del Coronavirus.

E' stata costituita una task force coordinata dal Cotugno, che rimane l'ospedale di riferimento per casi rilevanti e non banali. In ogni Asl e negli ospedali sono attive strutture in grado di verificare le condizioni reali del paziente. Si invita la popolazione a incrementare le vaccinazioni antinfluenzali, soprattutto in questo periodo in cui si rischia di determinare un allarme ingiustificato con affluenza immotivata e inutile nei Pronto Soccorso.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 06/12/2020

Bollettino Covid 6 Dicembre, in Campania 1552 positivi e 1638 guariti

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come avviene quotidianamente da diversi mesi, il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino riguarda il 6 Dicembre ma il riscontro temporale, è sempre importante ricordarlo, si riferisce alle ore 23:59 del giorno prima (5 Dicembre).

Positivi del giorno: 1552, ieri 1521

Tamponi del giorno: 19313, ieri 18636

Deceduti del giorno: 32

Guariti del giorno: 1638

Posti letto di terapia intensiva occupati: 155

Posti letto di degenza occupati: 1916

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/08/2020

Covid, 10 positivi rientrati in Campania da Malta: lo comunica l'unità di Crisi

L'Unità di Crisi della Regione Campania comunica che si sono registrati nella giornata odierna, 12 agosto, 10 casi positivi connessi a rientri da viaggi a Malta. Si tratta di persone nella maggior parte dei casi asintomatiche recatesi spontaneamente all'ospedale Cotugno per sottoporsi a tampone dopo aver appreso di altri contagi precedenti provenienti dallo stesso territorio.

Sempre oggi, nell'ambito di screening relativo alla sorveglianza del personale sanitario, in una clinica di Acerra (NA) si sono registrati 6 casi positivi. Sono in corso indagini epidemiologiche.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/06/2020

Fortini: "In ritardo su ripresa delle scuole, servono linee guida del Ministero"

"Fate presto, siamo in ritardo per la ripresa dell’anno scolastico". Lucia Fortini, assessore regionale all’Istruzione, Politiche Sociali e Giovanili, lancia l’allarme sui tempi per la ripartenza. “Siamo a fine giugno e non abbiamo ancora avuto dal Ministero le linee guida. Le scuole di fatto riaprono a fine agosto per il personale docente, ci sono appena due mesi per risolvere tutte le criticità. Tra l’altro occorre provvedere con urgenza alla fornitura di banchi singoli per le nostre aule per garantire il distanziamento.

Dalla Commissione Istruzione della Conferenza delle Regioni sono arrivate da giorni sul tavolo del ministero le nostre proposte, chiare ed univoche, per i parametri per garantire la sicurezza: due metri quadri a studente, una distanza che consente di stare in aula durante la lezione senza la mascherina, che andrebbe invece sempre indossata per gli spostamenti, e soprattutto il potenziamento di organico per il personale Ata ed i docenti. Abbiamo anche presentato un emendamento per ottenere il congelamento per l’anno in corso delle sedi sottodimensionate, e garantire così l’autonomia scolastica. Adesso tocca al ministero”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...