Napoli: "Stringiamo i denti ancora un po', non vanifichiamo gli sforzi di queste settimane"

Il messaggio del Sindaco di Salerno ai cittadini per Pasqua

Redazione Irno24 11/04/2020 0

"In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, la Pasqua può assumere un importante valore simbolico. Che questi giorni siano dunque un'occasione per provere a guardare al futuro con un principio di speranza e di rinascita da questa immane tragedia. Auguro a tutti i miei concittadini una Pasqua per quanto possibile serena.

Mi raccomando, restiamo a casa. Non vanifichiamo gli straordinari sforzi di queste settimane. Stringiamo i denti ancora un po' e presto riusciremo a sconfiggere questo terribile nemico". Questo il messaggio alla cittadinanza del Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, in occasione della Santa Pasqua.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 15/11/2020

Il commercio salernitano ai tempi del nuovo lockdown, in centro "vetrina fantasma"

Modi differenti, ma nello stesse tempo simili, per vivere il lockdown nel commercio salernitano. Qualche giorno fa vi avevamo raccontato l'ironia, amara, in chiave "canora" di un bar a Pastena (leggi qui), oggi vi riportiamo il disagio di un altro esercente, titolare del negozio di abbigliamento "Zenzero" della centralissima Via dei Principati. In vetrina il manichino di un fantasma, simbolo del "colpo di grazia ad un settore sempre più in difficoltà", come scrive il titolare via social.

"Siamo dinanzi ad un momento storico di estrema criticità che ha coinvolto il paese in tutti i suoi settori - prosegue - costringendo ciascuno ad uno stravolgimento nel proprio stile di vita. Da Marzo ad oggi non possiamo segnalare alcun rimbalzo per i negozi. Il settore dettaglio continua a registrare risultati in calo e forti perdite, rafforzando i timori di una progressiva desertificazione delle città. Il contraccolpo causato dalla chiusura alle 18:00 degli esercizi di somministrazione è stato devastante. Lo 'smart working', svuotando gli uffici, ha contribuito ancora di più allo svuotamento delle strade, producendo una 'tempesta perfetta'.

Sarebbe stato importante che gli organi competenti si facessero portavoce di messaggi diretti e privi di ambivalenze, invitando i cittadini ad assumere comportamenti prudenti, volti a minimizzare la possibilità di contrarre il virus ma al contempo sostenendo tutte quelle attività che si sono impegnate con scrupolosità nel rispettare le normative imposte in materia di prevenzione. Il primo lockdown è arrivato all’improvviso ed è stato accettato. Il secondo invece ha rappresentato una sconfitta della politica, del Governo a tutti i livelli.

Salerno “città salotto” è oggi solo un ricordo risalente a 15 anni fa. Ad oggi è un mero susseguirsi di vetrine spente, simbolo della crisi che ha colpito il commercio. Più che di fase 2 si doveva parlare di fase 0, quella della ricostruzione, della pianificazione, agire con rapidità e non farsi trovare impreparati. In questo delicato momento, noi imprenditori vogliamo semplicemente che con immediatezza ci arrivino i tangibili sostegni che pure vengono riconosciuti agli statali ed in parte a tutte le categorie dipendenti".

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/04/2021

Guardia Costiera di Salerno sequestra 125 kg di prodotto ittico non tracciabile

Si è conclusa nella giornata odierna un’operazione di polizia marittima volta a verificare il rispetto della normativa vigente per la commercializzazione del pescato, che ha visto impegnati i militari della Guardia Costiera nell’intero Compartimento marittimo di Salerno, da Positano a Sapri.

L’attività ispettiva ha interessato i centri di vendita all’ingrosso di prodotto ittico della provincia di Salerno ed è stata diretta al controllo della corretta etichettatura e tracciabilità del pescato, nonché delle informazioni relative all’attività di cattura per la tutela degli stock ittici e la salute del consumatore finale.

All’esito dei controlli, i militari hanno accertato, in 5 diversi punti vendita all’ingrosso, la presenza di pescato privo delle informazioni idonee ad assicurarne la provenienza e hanno sottoposto a sequestro 125 kg di prodotto ittico. In totale, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo di 7500 euro.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/03/2021

Umilia la ex affiggendo manifesti "spinti", 17enne salernitano nei guai

E’ stata eseguita stamane dalla Sezione di Salerno della Polizia Postale e dalla Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica per i minorenni di Salerno un’ordinanza cautelare, con la quale il GIP, su richiesta del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Salerno, d.ssa Patrizia Imperato, ha disposto la misura coercitiva del “collocamento in comunità” nei confronti di un 17enne residente nel salernitano.

Il provvedimento attiene ad un episodio di revenge porn - ovvero ad una condotta, prevista dall’art. 612-ter del codice penale, di abuso sessuale basato sulla diffusione di immagini intime distribuite senza il consenso della persona ritratta - verificatosi alcuni giorni fa in un piccolo centro del salernitano.

Per motivi legati ad una abietta gelosia, il giovane inquisito, con il chiaro intento di umiliare e svergognare la ex fidanzata 13enne, ha tappezzato le strade del paese in cui la minore risiede con manifesti riproducenti l’immagine della ragazza, colta in una posa sessualmente esplicita, corredata da un’offerta di prestazioni sessuali a pagamento.

Il provvedimento cautelare, nel quale si dà atto anche del sequestro di materiale pedopornografico effettuato dalla Sezione di Salerno del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Campania, a seguito della perquisizione domiciliare e informatica operata presso l’abitazione dell’indagato, è stato emesso dal Tribunale per i minorenni l’8 marzo, nel giorno dedicato internazionalmente alla donna.

Quasi un simbolo, considerato che l’atto di revenge porn rappresenta una tipica forma di vendetta maschile, attraverso la quale l’uomo, pubblicando foto intime della ex partner, riafferma la propria “superiorità” di genere, recuperando, attraverso la “punizione”, quel potere che avverte di aver perso, il più delle volte, allorquando subisce la decisione di chiusura della relazione sentimentale.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...