Non vuole pagare e aggredisce poliziotti al supermercato, arrestato a Salerno

Si tratta di un nigeriano irregolare con precedenti

Redazione Irno24 20/08/2020 0

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato in flagranza di reato, a Salerno, una persona ritenuta responsabile di lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale. Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso, nel corso dell’attività di controllo del territorio, nel pomeriggio di ieri, 19 Agosto, a seguito di chiamata al 112, sono intervenuti presso un supermercato cittadino della LungoIrno per una segnalazione di un soggetto violento.

Giunti sul posto, gli agenti hanno sorpreso un giovane che, all’interno del supermercato, pretendeva di non pagare una bottiglia di birra, adducendo di non avere il denaro necessario per acquistarla. Inoltre, lo stesso iniziava ad inveire e minacciare uno degli addetti del supermercato.

L’equipaggio della Volante ha proceduto all’identificazione dell’uomo, che tuttavia ha reagito scompostamente andando in escandescenza, minacciando ed oltraggiando gli operatori in divisa con frasi ingiuriose. Subito dopo lo stesso giovane, di robusta corporatura e di alta statura, ha provato a guadagnarsi la fuga spintonando gli agenti ma è stato bloccato immediatamente dalla pattuglia. Ha collaborato anche un altro agente della Polizia che, libero dal servizio, si trovava già all’interno del supermercato al momento dei fatti. Nella circostanza, uno degli agenti delle Volanti ha riportato leggere contusioni.

Il soggetto è stato accompagnato in Questura per l'identificazione: si tratta di un 20enne nigeriano con numerosi precedenti, irregolare sul territorio nazionale. L’uomo è stato arrestato e posto a disposizione del pubblico ministero che ne ha disposto la traduzione in carcere, in attesa del rito di convalida.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 25/04/2020

Napoli: "Riusciamo ad intravedere la fine di un tunnel, una possibilità di rinascita dell'Italia"

"Si celebrano oggi i 75 anni dalla Liberazione dell'Italia dal nazifascismo: un anniversario importante in un momento particolare per il nostro paese e per il mondo intero - afferma il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - Rendiamo onore ai caduti per la Patria e la Democrazia.

Restino vivi in noi quei principi e valori di democrazia che hanno animato la Resistenza. Che sia questa un'occasione per rinnovare il nostro impegno per costruire tutti insieme un'Italia, un pianeta, un futuro solidale e migliore. La rinascita dalle barbarie del nazifascismo si tinge oggi di un altro valore.

Riusciamo finalmente ad intravedere la fine di un tunnel. Intravediamo una possibilità di rinascita dell'Italia con una nuova unità di intenti e una rinnovata speranza di futuro".

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/11/2020

Salerno, nei fine settimana Lungomare e Villa Comunale saranno chiusi

Recependo le indicazioni diffuse in mattinata dal Governatore De Luca, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha annunciato la chiusura del lungomare cittadino (compresa l'area a ridosso della spiaggia di Santa Teresa) e della villa comunale ogni sabato e domenica. La misura - che avrà valore fino al 3 dicembre - si rende necessaria per evitare pericolosi assembramenti che faciliterebbero la diffusione del Covid. Nel pomeriggio si terrà un incontro da remoto col Prefetto per mettere a punto le migliori strategie possibili per favorire il rispetto dei protocolli anti contagio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/09/2020

Salerno, tarli attaccano presepe Carotenuto: intenso lavoro per riaprire a Natale

I tarli hanno preso di mira una delle opere più caratteristiche del centro storico di Salerno: il presepe dipinto dell’artista Mario Carotenuto, ospitato nella Sala San Lazzaro del Duomo. Fortunatamente, i parassiti hanno attaccato le basi delle sagome dipinte, e la Bottega San Lazzaro - che con l’artista, Peppe Natella e un gruppo di amici pensò e allestì il presepe 38 anni fa – è subito intervenuta per iniziare la disinfestazione.

Si sta provvedendo a insacchettare, una per una, le innumerevoli sagome dipinte, compresi i pezzi più piccoli, per trattare tutto con il sistema delle camere a gas che uccide i tarli. Chiara Natella, responsabile della Bottega San Lazzaro, il nipote dell’artista Amedeo Ternullo e gli esperti restauratori della ditta Vassallo stanno mettendo in essere tutte le misure di un lungo, paziente e certosino lavoro che rende necessario anche il passaggio di uno speciale strato di vernice protettiva su tutte le superfici lignee.

“Ci vorranno due mesi per mettere in sicurezza tutte le opere d’arte del Presepe Dipinto – spiega Natella – ma lavoreremo a ritmo intenso, l’obiettivo è di poter riaprire per il Natale, quando la magica atmosfera della sala è tappa irrinunciabile del percorso tra i presepi di cittadini e turisti”. I lavori sono anche costosi, per questo motivo con il Fondo Peppe Natella e la Fondazione della Comunità Salernitana è partita una raccolta fondi. Chiunque potrà contribuire anche con una simbolica quota attraverso il conto corrente Banca del Sud - IBAN IT25C0335315200000000001033.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...