Rapina in casa di anziana a Salerno, la badante si contraddice: finisce in carcere

Decisiva la testimonianza della 84enne, che ha fornito elementi discordanti

Redazione Irno24 06/06/2020 0

Ieri, 5 giugno, alle ore 07.00 circa, in Via san Leonardo a Salerno, tre persone col volto coperto si introducevano nell'abitazione una 84enne, dopo aver immobilizzato la badante ucraina 58enne, e rovistavano ovunque alla presumibile ricerca di oggetti di valore, dandosi poi alla fuga.

I Carabinieri della Stazione di Mercatello ascoltavano l’anziana e la badante, più altre fonti testimoniali. Sono emerse notevoli contraddizioni relativamente a quanto riferito proprio dalla straniera, facendo emergere elementi che fanno presupporre un suo coinvolgimento nell’evento. Determinante è stata la testimonianza dell’anziana che forniva elementi utili e al tempo stesso discordanti da quanto riferito dalla badante.

Risultava quindi evidente che quest’ultima cercava di nascondere importanti dettagli. Pertanto nella tarda serata di ieri si procedeva al fermo di iniziativa di Polizia Giudiziaria nei confronti della badante che veniva associata alla casa circondariale. L’attività di indagine prosegue per addivenire all’identificazione dei tre soggetti fuggiti.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 17/05/2021

Salerno, 17-18 Maggio sospensione idrica nelle zone collinari

Salerno Sistemi comunica che, nell’ambito dei lavori di sostituzione della rete idrica stradale di Via Giovi Bottiglieri, al fine di eseguire gli interventi necessari per il rinnovo degli allacci alla nuova rete, si rende necessario sospendere l’erogazione idrica nei giorni lunedì 17 e martedì 18 maggio, dalle ore 09.00 alle ore 16.00, alle seguenti strade e traverse limitrofe:

Via San Nicola di Giovi
Via Giovi Bottiglieri
Via Monte di Giovi Bottiglieri
Via Casa Cuonti
Via Casa Vicinanza
Via Casa Sapere
Via Carosello di Giovi
Via Vincenzo Sabatino
Via Casa Basso      
Via Picarella
Via Ida Matarazzo
Via Maria Iervolino

La Società si adopererà per ridurre al minimo il disagio all’utenza interessata. Si avverte l’utenza che, nella fase di ripristino dell’esercizio, pur in costanza dei requisiti di potabilità, potrebbe rilevarsi la presenza di acqua torbida. Il fenomeno è naturalmente superabile lasciando scorrere l’acqua dal rubinetto prima di utilizzarla.

Leggi tutto

Redazione Irno24 03/04/2021

Sequestra e violenta due ucraine, arrestato rumeno a Salerno

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Salerno hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di N.A.M., 36enne rumeno pluripregiudicato residente a Salerno. L’attività dei Carabinieri inizia alla fine di gennaio di quest’anno, allorquando una chiamata al 112 avvisa di una donna con evidenti lesioni e contusioni sul pianerottolo di un condominio.

L’immediato intervento porta al ritrovamento di una ucraina 27enne che viene condotta al Pronto Soccorso del Ruggi d’Aragona per le cure del caso. La donna presenta evidenti lesioni cagionate da terza persona, per cui i militari cercano da subito di ottenere informazioni. La donna non intende inizialmente confidarsi, ma gli operanti attivano comunque la procedura cd. “Codice Rosso” per tutelare la donna, in evidente stato confusionale per i traumi subiti.

Il prosieguo dell’attività investigativa e la vicinanza dei Carabinieri portano finalmente la donna a confidare di essere stata segregata per 4 giorni, picchiata selvaggiamente e costretta ad avere numerosi rapporti sessuali. Ma non è tutto: la donna confida inoltre di essere a conoscenza di almeno un’altra vittima del suo carceriere. I Carabinieri rintracciano anche questa donna, ucraina 41enne, che confessa di aver subito lo stesso trattamento per cinque giorni nell’agosto 2020. Gli elementi raccolti hanno consentito ai Carabinieri di tutelare le vittime e di richiedere all’Autorità Giudiziaria una misura cautelare per impedire al soggetto di poter nuocere ulteriormente.

Il rumeno è stato individuato ieri mattina in Piazza San Francesco ed è stato condotto presso la Casa Circondariale di Salerno. Trattandosi di condotta particolarmente violenta e senza scrupoli, non si esclude che altre donne possano essere state nel tempo sue vittime, motivo per cui i Carabinieri invitano a recarsi immediatamente presso la Sezione Radiomobile della Compagnia di Salerno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/06/2020

Lungomare di Salerno, pugno ad autista di ambulanza Humanitas

Non c'è pace per l'Humanitas di Salerno. Qualche giorno fa un'autoambulanza del gruppo era stata ricoperta di "disegni" volgari con lo spray, oggi arriva la denuncia di un'aggressione. Lo afferma direttamente il presidente Roberto Schiavone. "In mattinata una nostra ambulanza è intervenuta sul lungomare di Salerno per soccorrere un uomo di colore che aveva accusato un malore. L'equipaggio, composto da autista e due soccorritori, era in coordinamento con la centrale operativa 118 ed in attesa dell'arrivo di altra ambulanza con medico a bordo.

Immotivatamente il gruppo di cinque stranieri ha cominciato ad inveire ed uno di loro ha sferrato un pugno all'autista, minacciandolo di più gravi conseguenze se non avesse provveduto all'immediato trasporto in ospedale del loro amico. L'equipaggio, sentitosi minacciato ed in pericolo, ha provveduto a trasportare il paziente al Ruggi d'Aragona".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...