Salerno, firmato accordo per filiera trattamento rifiuti marini

Saranno prioritariamente considerate le reti da pesca e le bottiglie in PET

Redazione Irno24 06/09/2022 0

Questa mattina, presso la Sala Giunta del Palazzo di Città, il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, insieme agli assessori all'Ambiente, Massimiliano Natella, e al Turismo, Alessandro Ferrara, ha firmato un accordo di collaborazione nell’ambito del Progetto “Una rete da pesca per la filiera dei rifiuti marini” approvato dalla Regione Campania.

Obiettivo strategico è rappresentato dalla sperimentazione e individuazione di una procedura tecnico-organizzativa ed amministrativa tesa alla definizione e, eventualmente, allo sviluppo di alcune filiere per il trattamento dei rifiuti marini (saranno prioritariamente considerate le reti da pesca e le bottiglie in PET), al fine di favorire la protezione e la conservazione delle risorse biologiche marine in modo stabile, duraturo ed organizzato.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 21/04/2022

Salerno, ripulita dai tronchi la spiaggia nei pressi del Bar Marconi

"Anche la spiaggia che si trova nei pressi del Bar Marconi, nella zona est del litorale di Salerno, è stata restituita ai cittadini completamente ripulita dai tronchi e da tutti i residui delle pesanti mareggiate delle scorse settimane.

L'appello che rivolgiamo a tutti è quello di rispettare l'ambiente e di evitare di lasciare ogni tipo di rifiuto sulle nostre spiagge che, tra qualche settimana, accoglieranno anche i primi bagnanti". Lo scrive Salerno Pulita sui social.

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/01/2022

Sondaggio Salerno Pulita: bene ingombranti e isole ecologiche, male spazzamento

Sono stati 850 gli utenti salernitani che nel periodo 1-31 dicembre 2021 hanno risposto, mediante l’app Junker, al sondaggio sulla qualità dei servizi effettuati da Salerno Pulita. Un numero inferiore rispetto all’anno precedente, quando per la prima volta fu chiesto ai cittadini di esprimere il proprio grado di soddisfazione e i questionari compilati furono 1.009.

Il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti è valutato positivamente dal 54,83% dei partecipanti, in diminuzione rispetto al sondaggio precedente, quando si attestò al 61,7%. Tale flessione è dovuta principalmente ad una insoddisfazione nei rioni collinari e nella zona est.

Cresce la soddisfazione per il servizio di ritiro ingombranti: 75,7% (era al 73,1%). Un risultato dovuto anche all’introduzione della prenotazione mediante l’app Junker e alla riduzione delle liste di attesa. Percentuale di soddisfazione ancora più alta (79,5) per i centri di raccolta Fratte e Arechi (nel 2020, però, fu dell’83,07%). Dal sondaggio emerge un giudizio molto negativo, invece, per lo spazzamento stradale, che fa registrare appena il 17,2% di soddisfazione (nel 2020 la percentuale fu del 23,2).

Salerno Pulita questa volta ha chiesto agli utenti di pronunciarsi pure sullo svuotamento dei cestini stradali; il servizio è stato bocciato: più dei tre quarti dei partecipanti (77,5%) lo considera non soddisfacente o poco soddisfacente. Va precisato, però, che da contratto lo svuotamento è previsto solo una volta al giorno e di mattina. Utenti molto critici anche per la pulizia degli arenili: sia nel periodo invernale - che da contratto deve essere effettuata una volta al mese - che in quello estivo (una sola volta al giorno).

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/01/2022

Indifferenziato aperto, scattano i controlli a Salerno: indentificate 5 persone

Un’operazione di contrasto del fenomeno dei furti di materiali all’interno delle buste di rifiuti indifferenziati è stata condotta ieri sera in diversi quartieri della città. Il bilancio è di cinque persone, in massima parte magrebine, colte in flagrante. Sollecitato da Salerno Pulita, che nei mesi scorsi con il sindaco presentò anche un esposto alla Procura della Repubblica, l’intervento si è reso necessario perché i dipendenti della società partecipata sono ormai esasperati.

Il martedì mattina, infatti, trovano le buste aperte dai “cercatori di metalli” e di abiti usati e i rifiuti sparsi sui marciapiedi, cosa che appesantisce il lavoro - da contratto l’indifferenziato va raccolto meccanicamente con i carrellati - e soprattutto rallenta di diverse ore il completamento del servizio. All’operazione ha partecipato l’amministratore unico di Salerno Pulita, Vincenzo Bennet (con i responsabili dei vari servizi Luca Oliva, Pasquale Memoli e Christian Cannavale) che, via telefono, inviava le segnalazioni alla polizia municipale che, a sua volta, era in contatto con la polizia di Stato.

Le persone colte in flagrante sono state intercettate a Torrione, alle spalle di Via Galloppo, in Via Luigi Guercio, Via Petrone, Via Francesco La Francesca, Via D’Avossa e Via Marino Paglia. L’operazione è scattata alle ore 20:30 ed è terminata, in strada, alle 23:30. Le procedure di identificazione (tre fermati erano completamente sprovvisti di documenti) sono però continuate fino a notte inoltrata al Comando di polizia municipale e in Questura. Una delle persone fermate ha confermato agli agenti della polizia municipale che il materiale rinvenuto nei rifiuti a Salerno viene rivenduto la mattina successiva a Napoli al mercato nei pressi di piazza Garibaldi.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...