"Tavolo" scuole-trasporti a Salerno, possibili modifiche per studenti da Valle dell'Irno

Nessuna particolare criticità rilevata, confermato il "documento operativo"

Redazione Irno24 23/04/2021 0

Prosegue il monitoraggio del “tavolo di coordinamento scuole/trasporti”, riunitosi nuovamente stamani con il coordinamento del Prefetto di Salerno, Francesco Russo, che, nei giorni scorsi, si è confrontato con alcuni dirigenti di  Istituti superiori della città di Salerno e con una delegazione di studenti.

Nella riunione precedente, si era deciso di modificare il “documento operativo” redatto dal “tavolo” a dicembre, prevedendo la differenziazione negli orari di ingresso/uscita a scuola sulla base delle esigenze rappresentate a livello locale dagli Istituti dei comprensori Salerno e Valle dell’Irno e Agro Nocerino-Sarnese.

L’incontro di oggi è stato convocato per valutare l’andamento del fenomeno nella settimana appena trascorsa, in cui le aziende di trasporto, d’intesa con la Regione, hanno riattivato i servizi aggiuntivi con le stesse modalità organizzative previste prima della chiusura di febbraio nonché per verificare la necessità di apportare eventuali ulteriori correttivi al “documento operativo” in considerazione delle disposizioni appena introdotte dal Governo con il decreto legge n. 52 del 22 aprile 2021.

Tale documento ha previsto, infatti, il ritorno in presenza, da lunedì 26 aprile, degli studenti degli Istituti Superiori in una percentuale minima del 70% nelle Regioni in fascia “gialla” e “arancione”. Nel corso della riunione, alla quale hanno partecipato, come di consueto, il Presidente della Provincia, l’ANCI Campania, l’Ufficio Scolastico Provinciale, i Sindaci dei comuni a più alta densità demografica e le aziende di trasporto, si è preso atto che la differenziazione per fasce orarie, condivisa dal “tavolo”, ha consentito di attuare i servizi di trasporto nella misura del 50% di didattica in presenza, attualmente vigente, senza particolari criticità.

La mancanza di spazi sufficienti all’interno degli Istituti Scolastici, che potrebbe comportare difficoltà nel garantire il rispetto delle norme anti-Covid sul distanziamento interpersonale, è stata rappresentata come punto critico, sul quale riflettere soprattutto in prospettiva futura, quando si tornerà a percentuali di didattica in presenza più elevate.

Alcune problematiche sono state segnalate, inoltre, dai dirigenti scolastici della città di Salerno relativamente agli studenti provenienti dalla zona dei Picentini e da alcuni comuni della Valle dell’Irno: l’azienda che serve quell’area interloquirà direttamente con le scuole per le eventuali modifiche da apportare ai servizi di trasporto. Al termine dell’incontro, si è deciso di confermare i contenuti del “documento operativo” ed è stata condivisa l’esigenza di proseguire nel monitoraggio del fenomeno, anche in considerazione della continua evoluzione delle disposizioni normative sulla base dell’andamento della curva epidemiologica.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/01/2023

Salerno, bilancio delle ispezioni svolte dal NAS nel 2022

Durante l’anno appena trascorso, i carabinieri del N.A.S. di Salerno, nell’ambito delle attività svolte sia d’iniziativa che congiuntamente ai Comandi Provinciali di Salerno, Avellino e Benevento, hanno espletato 1.885 ispezioni - di cui 413 risultate non conformi - e verificato vari settori correlati alla tutela della salute pubblica.

In particolare, sono stati complessivamente adottati sequestri amministrativi del valore di oltre 12 milioni di euro, elevando 765 sanzioni per un importo complessivo pari a circa 310.000,00 euro, segnalando alle autorità amministrative 293 persone e 131 alle competenti autorità giudiziarie.

Le ispezioni più rilevanti hanno riguardato: la contestazione di sanzioni amministrative correlate al mancato rispetto della normativa anti Covid-19; controlli alle strutture ricettive per anziani (RSA, case di riposo e gruppi appartamento), con conseguente segnalazione agli organi competenti delle non conformità rilevate a vario titolo (carenze strutturali, organizzative e funzionali);

controlli a farmacie e parafarmacie; sequestro di alimenti non tracciati; controlli alle rivendite di prodotti fitosanitari; verifiche presso catene di supermercati, adottando in alcuni casi, a seguito di gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali rilevate, la chiusura di reparti e depositi alimentari; strutture sanitarie; cliniche veterinarie.

RIEPILOGO DEI DATI PROVINCIA SALERNO

1.327 controlli, di cui 288 risultati “non conformi”; sequestri amministrativi per un valore di oltre 8 milioni di euro; 507 sanzioni per un importo complessivo pari a circa 219.000,00 euro; segnalate alle autorità amministrative 212 persone e 52 alle competenti autorità giudiziarie.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/06/2022

Donato Salvato riconfermato alla guida della Uil Fpl Salerno

Già comandante della polizia municipale di Montecorvino Pugliano, dal 1985 nella Uil e dal 2016 segretario generale del sindacato di categoria, Donato Salvato guiderà la Federazione Poteri Locali della provincia di Salerno per i prossimi quattro anni proiettando la sigla verso le sfide del futuro.

"Le sfide che ci aspettano, in particolare nel mondo della sanità, nella gestione e superamento del precariato, nell'applicazione pratica del Pnrr, presuppongono che vi sia una struttura regionale che non solo rappresenti appieno la realtà complessa di Napoli ma che conosca e condivida le problematiche dei territori così tanto diversi per distribuzione demografica, per sistema viario, per caratteristiche organizzative, per cultura e tradizioni". Queste le parole di Salvato in occasione del VI congresso territoriale tenutosi oggi, 14 giugno, nella sala conferenze del Saint Joseph Resort di Salerno.

"Come anima di comunità abbiamo il dovere di ridisegnare una nuova idea dei pubblici servizi e del pubblico impiego. Una nuova idea di futuro in cui donne e uomini siano veramente uguali, in cui la discriminazione non sia più tollerata, in cui il lavoro sia sicuro e le regole siano diritti e giusto compenso. Un futuro in cui i giovani, portatori di idee innovative, siano accompagnati da chi, con maggiore esperienza, sarà in grado di cedere il passo alle loro visioni, pur restando nelle retrovie attenti consiglieri, e abbiano la possibilità di trovare e non già di elemosinare lavoro.

Una comunità più solidale, più attenta alla vita delle persone e ai bisogni che valorizzino l’uomo, che non lasci nessuno indietro, che riparta dal lavoro, dai servizi pubblici, dalla sicurezza sul lavoro e dalla dignità delle lavoratrici e dei lavoratori, troppo spesso negata".

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/02/2022

Validità illimitata del Green Pass per chi ha fatto la terza dose

Secondo quanto si apprende da fonti di agenzia, il Governo ha stabilito la validità illimitata del Green Pass per chi ha fatto la terza dose di vaccino (la cosiddetta dose "booster") e per chi è guarito dal Covid dopo due dosi. La decisione durante il Consiglio dei Ministri in programma oggi, incentrato soprattutto sulla rivisitazione delle regole anti contagio in direzione di una maggiore riapertura del Paese.

Sul fronte scuola, l'orientamento sarebbe quello di attivare la DAD soltanto per i non vaccinati (che hanno avuto contatti con un compagno positivo): per la scuola elementare, la didattica a distanza scatterebbe con 5 casi e durerebbe altrettanti giorni (la metà di quanto previsto finora), per le medie con 2 casi (analoga durata). Il rientro a scuola, ovviamente, avverrebbe dopo tampone negativo.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...