Amici in visita a Salerno? Ecco dove soggiornare!

E' una delle città che registra in questo periodo il boom di visite da parte di turisti di tutto il mondo

Redazione Irno24 15/05/2024 0

È ufficialmente iniziata la stagione migliore per visitare una città. Le temperature miti e il clima stabile permettono di passeggiare all’aria aperta, pranzare fuori e scoprire nuovi posti in compagnia. Salerno è una delle città che registra in questo periodo il boom di visite da parte di turisti di tutto il mondo. Nei mesi estivi, la maggior parte del turismo è straniero (ben il 30% dal Nord America), d’inverno soprattutto italiano. Salerno è scelta soprattutto per il mare (26,9%), ma non manca la motivazione culturale (29,9%), per non parlare dell’enogastronomia (21,5%), dello shopping e dell’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Secondo una recente ricerca, l’enogastronomia, l’ospitalità e la qualità delle strutture turistiche sono tra le motivazioni che spingono i turisti a ritornare a Salerno. L’accoglienza in città è attualmente potenziata: al terzo trimestre del 2023, infatti, le imprese turistiche sono aumentate di quasi il 2% rispetto all’anno precedente. E allora dove soggiornare a Salerno? Scopriamolo insieme partendo dai luoghi più visitati della città.

Turismo a Salerno: cosa vedere

Salerno è una città che abbraccia il suo mare e lo fa grazie al suo esteso lungomare progettato da Bohigas, dove immancabile è la passeggiata e la sosta per un gelato. Proseguendo tra palme e barchette attraccate, l’occhio viene catturato dall’incredibile stazione marittima firmata Zaha Hadid, che evoca nella forma un frutto di mare ed atterra sul molo Manfredi, da cui è possibile partire per visitare l’incredibile Costa d’Almalfi. Il Crescent di Ricardo Bofill si erge tra il molo e l’arenile di Santa Teresa, delineando la neonata Piazza della Libertà, una tra le più grandi piazze sorte direttamente sul mare. La piccola spiaggetta permette una romantica sosta lungo le pedane lignee, che creano un piccolo anfiteatro.

Ma non c’è solo mare a Salerno, bensì tanta, tantissima storia, quella che si respira tra i vicoli del suo centro storico. Un dedalo di viuzze che ricordano la Salerno Medievale della Scuola Medica salernitana e che possono regalarvi una visita emozionante ad uno dei giardini più belli della città. Parliamo dei Giardini della Minerva, presso i quali il maestro e medico Matteo Silvatico istituì il Giardino dei semplici, precursore dei futuri Orti botanici. La visita non può che confluire sul rilievo che ospita il Castello Arechi, il monte Bonadies, ossia “buongiorno". Trattandosi, infatti, della parte più alta della città di Salerno, il sole che sorgeva ne illuminava per primo la cima.

Salerno, dove dormire

Se aspetti amici o parenti in città, dovrai preoccuparti non solo di accompagnarli a vedere tutte queste bellezze ma anche di trovare loro una sistemazione. Scegliere dove dormire a Salerno significa trovare una struttura centrale ma anche suggestiva, come il Bed and breakfast degli Amalfitani. Situato in Pizza Sedile di Campo, il BB Amalfitani sorge all’interno di uno dei palazzi storici del centro, che fu addirittura casa dell’illustre poeta salernitano Alfonso Gatto. Nella zona si trova anche Largo Campo, anticamente conosciuto come il mercato del grano, vero centro dell’attività cittadina.

Dalla struttura è possibile raggiungere il mare in pochissimi passi, visitare i negozi e le botteghe artigiane del centro storico, mangiare un gustoso panino, passeggiando per il lungomare, o fermarsi a gustare piatti di pesce o una buona pizza. Tutto è raggiungibile a piedi, senza bisogno di prendere la macchina o i mezzi pubblici. Tuttavia, per raggiungere la struttura in treno è possibile fermarsi alla Stazione Centrale di Salerno e prendere la metro Fermata Duomo. Oltre alla Stazione sono facilmente raggiungibili le fermate degli autobus e la stazione marittima per interessanti escursioni lungo la costa.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 27/08/2022

Viaggio in Norvegia, verso una meta tra le più desiderate dai viaggiatori

Qual è una delle tendenze di viaggio dell'estate 2022? Di certo la riscoperta del mondo, legata alla voglia di viaggiare e scoprire nuove mete. Il periodo della pandemia da Covid-19, con le restrizioni legate ai viaggi, ha messo a dura prova i travellers; ma ora che l'emergenza sanitaria sembra essersi calmata, i viaggiatori non vedono l'ora di ripartire verso l'estero e provare nuove avventure.

La conferma arriva anche dall'azienda di consulenti di viaggio italiana CartOrange che, con la sua analisi sulle tendenze di viaggio estive, non lascia spazio a dubbi: i travellers cercano esperienze uniche. Ovviamente, però, è ferma l'idea di partire in sicurezza e con serenità. Proprio per questo, l'ideale è prenotare un tour con una travel company online come Tramundi, per essere certi di essere sempre aggiornati su ogni novità e partire senza nessuna incertezza. Il vantaggio è che il viaggio di gruppo è l'ideale per stringere nuove amicizie e condividere esperienze, magari verso una delle mete di tendenza per l'estate come la Norvegia.

Un viaggio in Norvegia, sempre per CartOrange, è il più desiderato dai viaggiatori e la grande scoperta dell’estate 2022 perché qui si possono vivere esperienze uniche tra i fiordi, mantenendo il contatto con la natura e aggiungendo un tocco di adrenalina al viaggio. L'ideale è salire a bordo del treno con tutto il gruppo per ammirare i fiordi dal finestrino, passando per gli spettacolari paesaggi nordici dell’altopiano di Hardangervidda, dove la neve è perenne, la cascata di Kjossfossen, i fiordi di Aurlandfhord, Naeroyfjord e Hardanger, noto per i suoi frutteti.

Grazie ad un tour organizzato, si può aggiungere poi una tappa in bicicletta per raggiungere piccoli paesini, come Osa, e cascate spettacolari per poi fermarsi a fare un pic-nic con una visuale stupenda. Se si amano le città, invece, un gran tour della Scandinavia è ciò che ci vuole. Dalla Norvegia alla Svezia, passando per la Danimarca, si potrà fare tappa alla capitale Oslo e alla meravigliosa città museo Ålesund, insieme ad una guida locale, per poi dirigersi fuori dai confini norvegesi, verso Copenhagen e Stoccolma.

Per ammirare il lato più selvaggio della Norvegia, poi, non bisogna lasciarsi sfuggire una vacanza alle isole Svalbard, ricche di ghiaccio, piccole case di pescatori, natura incontaminata e paesaggi incontaminati, spesso abitati dagli orsi polari. Un viaggio nella città norvegese a nord del Circolo Polare Artico, non distante da Tromsø, centro culturale artico dal sapore magico. Meraviglioso d'inverno, questo luogo è abitato dal popolo sami, renne e un tocco di magia, e può essere un'ottima tappa anche per l'estate, soprattutto per chi sta cercando luoghi meravigliosi in cui vivere fantastiche esperienze.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/08/2022

Monte San Liberatore fra Salerno e Cava, "terrazza" sulla Costiera

Fra gli itinerari di trekking più interessanti del salernitano c'è da segnalare l'ascesa al Monte San Liberatore, sulla cui cima è presente - oltre all'eremo dedicato al Santo Martire - una grande croce in ferro, eretta da un benefattore negli anni 50, che viene illuminata nelle ore notturne.

Il Monte "raccorda" i territori di Salerno, Cava e Vietri, è alto 466 metri e, soprattutto nelle giornate di cielo terso, offre una panoramica impareggiabile su Salerno e la Costiera Amalfitana.

Dispone di diversi sentieri per approdare alla sommità: uno fra questi, lungo 9 km andata e ritorno, si inerpica da Rione Canalone a Salerno, lasciandosi man mano alle spalle le abitazioni della zona. Raggiungere la croce richiede almeno un minimo di allenamento, perchè l'ultimo tratto di ascesa è piuttosto impegnativo.

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/06/2022

Salerno, si presenta la Notte Bianca del 9 e 10 Luglio

Mercoledì 29 giugno, alle ore 10:15, presso la sala Giunta del Comune di Salerno, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Notte Bianca Salerno 2022” che si svolgerà nei giorni 9 e 10 luglio.

La manifestazione è organizzata dalla Fenailp, in collaborazione con la Confesercenti e la Confcommercio e con il Patrocinio della Regione, Provincia di Salerno, Unioncamere, Camera di Commercio di Salerno, Comune di Salerno, Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Fondazione della Cassa di Risparmio Salernitana e della Fondazione della Comunità Salernitana.

Saranno presenti alla conferenza: l’Assessore al Turismo e alle Attività Produttive del Comune di Salerno, Alessandro Ferrara, il Presidente della Fenailp, Sabato Pecoraro, il Presidente della Confesercenti e Vicepresidente della Camera di Commercio, Pasquale Giglio, il direttore Confcommercio Campania, Pasquale Russo.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...