Anche i medici in pensione rientreranno fra i primi vaccinabili in Campania

E' quanto emerge da un incontro fra Regione e Ordine

Redazione Irno24 11/01/2021 0

Si è tenuto oggi, 11 gennaio, un incontro tra il Direttore generale tutela della salute regionale, i tre direttori generali delle ASL della Città metropolitana di Napoli e il Presidente dell’Ordine dei medici e professioni sanitarie di Napoli e Provincia, Silvestro Scotti.

Al termine della riunione, è stato stabilito di portare in Unità di Crisi quanto segue. Tutti gli iscritti all’Ordine dei Medici, stessa decisione anche per gli Ordini delle altre province della Campania (medici, odontoiatri, professioni sanitarie, ostetriche, psicologi, infermieri), ancorché in pensione, rientreranno tra coloro ai quali è possibile somministrare il vaccino nelle prime fasi del programma.

Gli Ordini invieranno l’elenco degli iscritti alle ASL competenti, e queste provvederanno a convocare gli stessi seguendo la cronologia di iscrizione. Tale procedura sempre nel rispetto delle dosi disponibili secondo le forniture, e nel rispetto della necessità di assicurare la seconda dose, e la somministrazione, a tutte le altre categorie previste nella prima fase.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 08/06/2021

Bollettino 8 Giugno, in Campania 795 guariti e 251 positivi

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come avviene ogni giorno da un anno, il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino riguarda l'8 Giugno 2021 ma il riferimento temporale, bisogna sempre ribadirlo, non va oltre le ore 23:59 del giorno precedente (7 Giugno).

- Positivi del giorno: 251
- Tamponi molecolari del giorno: 9473
- Deceduti del giorno: 16
- Guariti del giorno: 795
- Posti letto di terapia intensiva occupati: 42
- Posti letto di degenza occupati: 553

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/12/2021

Bollettino 25 Dicembre, in Campania 4837 positivi su 77mila test

L'unità di crisi regionale ha divulgato il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino si riferisce al 25 Dicembre 2021, ma è importante sottolineare che il riscontro temporale non va oltre le ore 23:59 del giorno precedente (24 Dicembre).

- Positivi del giorno: 4837
- Tamponi del giorno: 77269
- Posti letto di terapia intensiva occupati: 31
- Posti letto di degenza occupati: 495

IL GRAFICO DI IRNO24 CON LA "CURVA" DEI CONTAGI

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/11/2020

De Magistris: "Campania zona gialla? Ne siamo lieti ma i conti non tornano"

"Premesso che se siamo zona gialla, se la valutazione si basasse su dati oggettivi, invece che arancione o rossa, non possiamo che esserne lieti, ma i conti non tornano. Due settimane fa il Presidente della Regione annunciava che avrebbe proclamato il lockdown per la gravissima situazione dei contagi in Campania. Annuncio poi caduto nel vuoto.

Una settimana fa il prof. Ricciardi, consulente del Governo, annunciava in televisione che Napoli sarebbe dovuta andare in lockdown. Ieri sera abbiamo appreso dal Presidente del Consiglio che la Campania è zona gialla, quindi tra le Regioni a più basso rischio in Italia. Eppure gli ospedali a Napoli, ed in Campania, sono al collasso. Ambulanze utilizzate come letti di reparto, macchine in fila fuori gli ospedali per attendere cure che non arrivano, persone che rischiano di morire perché non ricevono adeguata ed immediata assistenza, positivi sintomatici spesso abbandonati presso le proprie abitazioni.

Siccome la situazione è drammatica presso le strutture sanitarie, delle due l’una: o la Regione Campania non fornisce dati reali ed attuali al Ministero della salute, oppure la sanità in Campania è andata in tilt nonostante siamo al livello giallo, il più basso di rischio tra le Regioni in Italia. Siamo sconcertati e preoccupati. Abbiamo il diritto di capire e di ricevere dal Governo informazioni precise". Lo scrive sui social il sindaco di Napoli, De Magistris.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...