Coldiretti, un italiano su 4 non acquista più oggetti di plastica monouso

Un comportamento virtuoso spinto da una crescente attenzione alla sostenibilità ambientale

Redazione Irno24 13/01/2022 0

In Italia un cittadino su quattro (27%) evita da tempo di acquistare oggetti di plastica monouso come piatti, bicchieri o posate, ad alto impatto inquinante. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base degli ultimi dati Eurobarometro in occasione dell’entrata in vigore del divieto dell’uso di una serie di articoli in plastica monouso come piatti, posate, cannucce e altri prodotti.

Si tratta – sottolinea Coldiretti – di un comportamento virtuoso spinto da una crescente attenzione alla sostenibilità ambientale anche sotto la pressione dell’emergenza Covid. Un problema che riguarda non solo il rispetto dell’ambiente ma anche la stessa salute degli animali, da quelli marini fino a quelli da fattoria.

I rifiuti di plastica – spiega Coldiretti – sono, infatti, i più diffusi anche nelle campagne, spesso a causa dell’inciviltà di chi abbandona le stoviglie utilizzate per i picnic. Resta la possibilità di smaltire le scorte dei prodotti purché immesse sul mercato in data antecedente al 14 gennaio 2022. In caso di mancato rispetto della norma sono previste multe da 2.500 a 25.000 euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 19/05/2021

Apertura di una piattaforma ecologica a Giovi Montena

Domani mattina, giovedì 20 maggio, alle ore 10.00, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’Assessore all’Ambiente Angelo Caramanno, con il Consigliere Comunale Massimiliano Natella, procederanno all’inaugurazione di una piattaforma ecologica al servizio della frazione Giovi Montena nella zona collinare del capoluogo.

Si tratta di una piazzola in cemento armato, parzialmente recintata, dove i residenti potranno depositare, nei giorni e negli orari stabiliti da calendario, i rifiuti solidi urbani. Questa piattaforma risolve una criticità dovuta alla conformazione del territorio ed alla presenza di casolari rurali collegati con strade poderali non percorribili dai mezzi di Salerno Pulita.

La piattaforma è attrezzata con carrellati per le diverse tipologie di rifiuti. Il servizio di raccolta differenziata potrà dunque esser svolto in maniera comoda per i residenti, agevole per il personale impegnato nelle operazioni di prelievo ed in un contesto igienico sanitario decoroso.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/07/2021

Salerno, su spiagge libere le bustine per i mozziconi di sigaretta

Sulle spiagge libere cittadine sono stati collocati alcuni espositori che conterranno delle bustine da utilizzare per riporvi le cicche di sigarette. I fumatori, al loro arrivo in spiaggia, potranno prelevare gratuitamente dall’espositore ciascuno la propria bustina ed evitare così di lasciare le cicche sulla spiaggia o, peggio, di lanciarle in mare.

Quando andranno via butteranno la bustina con i mozziconi nei cestini porta rifiuti, oppure potranno svuotarla per riutilizzarla. Volendo si può anche differenziare la bustina che, priva di cicche di sigarette, può essere conferita con la carta.

Salerno Pulita, con il supporto logistico del Comune di Salerno, consegnerà, nel corso della stagione balneare, ventimila bustine agli operatori delle spiagge libere e del lungomare Trieste, che provvederanno quotidianamente a rifornire gli espositori.

“Si tratta – spiega il sindaco Napoli – di una lodevole iniziativa che serve per sensibilizzare sempre più per una corretta differenziata. Lo smaltimento delle sigarette ha un processo molto lungo e questo provoca un forte impatto sull’ambiente. Basta davvero poco per vivere in un mondo più pulito. Tutti insieme, seguendo poche e semplici regole, possiamo farcela”.

Un mozzicone di sigaretta senza filtro impiega dai 6 ai 12 mesi per dissolversi. Ma se la sigaretta ha il filtro, il processo di decomposizione nell’ambiente è molto più lungo: saranno necessari dai 5 ai 12 anni per distruggerlo perché è composto di un materiale chimico sintetico molto resistente.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/09/2021

Salerno Pulita, controlli aerei su sversamento abusivo di rifiuti

Per ridurre il fenomeno del mancato rispetto delle norme sulla raccolta differenziata, saranno attivati a Salerno, in maniera sperimentale e per tre mesi, controlli sia aerei che a terra. Questa mattina, a largo Campo, l’amministratore unico di Salerno Pulita, Vincenzo Bennet, ha presentato agli organi di informazione il servizio di controllo aereo che viene effettuato mediante l’utilizzo di un drone da una società di vigilanza autorizzata dall’Enac per questo tipo attività.

L’attività oggi ha interessato il centro storico basso, in particolare via Roma, e la parte alta della città antica. Ieri i sorvoli sono stati effettuati in via dei Carrari, via Parmenide, via Paradiso di Pastena, via Belvedere e Casa Manzo, in cui spesso si formano micro discariche.

Il drone sorveglierà le zone critiche dove si registrano gli sversamenti di rifiuti; le immagini così acquisite saranno poi utilizzate dai vigili urbani e dai volontari per sanzionare i responsabili di tali comportamenti scorretti.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...