De Luca: "Ricadute pesanti per l'Italia dalla guerra in Ucraina"

"Dobbiamo proporci l’obiettivo ineludibile dell’autonomia energetica"

Redazione Irno24 24/02/2022 0

"Dalla guerra in Ucraina per l’Italia possono esserci ricadute pesanti. Siamo un Paese che si è divertito nei decenni scorsi, che ha pensato di essere più furbo degli altri. In Italia dicevano che non si doveva fare niente: né Tav, né Tap, né estrazione del gas, niente di niente. Si aveva quasi la convinzione che si potesse vivere allegramente senza pagare nessun prezzo.

Il risultato oggi è che tutt’intorno all’Italia abbiamo centrali nucleari. La Francia con le centrali nucleari ha il 95% di autonomia energetica, a 200 km dall’Italia: quindi noi ci prendiamo i pericoli, senza i benefici. Ovviamente non dobbiamo fare le centrali nucleari domani mattina, ma andare avanti con la ricerca del nucleare di ultima generazione, sicuro e pulito. Poi dobbiamo proporci l’obiettivo che è ineludibile per un grande paese: l’autonomia energetica.

Non possiamo essere un Paese ricattabile da tutti perché per il 95% dipendiamo da altri per le risorse energetiche. Ma ci vuole tanto a capire che se vogliamo avere autonomia e dignità, dobbiamo cominciare dall’autonomia energetica? Mi auguro che le vicende di queste ultime settimane portino tutti coi piedi per terra, non ci si può divertire sulla pelle degli altri". Lo ha dichiarato il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 17/04/2021

Arriva l'ufficialità del passaggio in arancione della Campania

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 16 aprile 2021, ha firmato due nuove Ordinanze che entreranno in vigore a partire da lunedì 19 aprile. Lo comunica il Ministero stesso sul proprio portale istituzionale, con un aggiornamento del 17 aprile.

La prima Ordinanza dispone il passaggio in zona arancione per la Regione Campania. La seconda Ordinanza rinnova fino al 30 aprile la permanenza in zona rossa per le Regioni Puglia e Valle d'Aosta. I provvedimenti fanno salve eventuali misure più restrittive già adottate sui territori.

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/04/2021

Segnalateci le attività di ristorazione che riaprono i battenti

Alla luce delle recenti disposizioni governative, che prevedono per la zona gialla (in cui la Campania si trova dal 26 Aprile) il funzionamento delle attività di ristorazione, a pranzo e a cena, purchè all'aperto, invitiamo tutti gli esercenti di settore interessati, su Salerno e Valle dell'Irno (Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Fisciano, Mercato San Severino, Montoro, Pellezzano, Siano, Solofra) a comunicare la propria riapertura alla mail redazione@irno24.it o con un messaggio alla pagina facebook Irno24.

In questo modo andremo a creare un vademecum utile per la clientela e sarà nostra cura allestire un elenco aggiornato, a seconda delle segnalazioni che riceveremo.

> Achiazz, viale Principe Amedeo (Solofra): Tel. 347 0504947

> A Puteca d'o munaciello, via Casa Gaiano 16/18 (Fisciano fraz. Penta): Tel. 347 4096328

> Barriofino macelleria di mare, via G. B. Amendola 93 (Salerno): Tel. 342 6497846

> Betra Street Food Salerno - Pizzeria, via G. A. Papio 15 (Salerno): Tel. 089 9954058

> Capperi Che Pizza, via R. Wenner 1 (Salerno): Tel. 334 9844649

> Casa Barbato - Cucina Contadina, via Padula (Montoro): Tel. 0825 1728592

> Comm'Accetta - Salernish Pub, via Torrione 28 (Salerno): Tel. 089 798708

> Country House Monte degli Ulivi, via Montagnella 100 (Montoro fraz. Preturo): Tel. 0825 502111

> Don Antonio 1970, via Molo Manfredi 6 (Salerno): Tel. 089 2882727

> Fermento Pizzeria, via S. Baratta 95 (Salerno): Tel. 089 2592737

> Giannetto Burger, via Ferreria 173 (Baronissi): Tel. 348 6595960

> Gibù 2.0 by CastelRovere, via A. De Crescenzo 2/4 (Salerno): Tel. 371 4600720

> Il Corallo Pizzeria, via G. Falcone 65 (Baronissi): Tel. 089 9565250

> La Brocca di Tizio, via G. Mazzini 2 (Pellezzano): Tel. 348 7935355

> Le Cinque Porte, via Ianniello 18 (Fisciano fraz. Penta): Tel. 089 958774

> Olden Town English Pub, p.zza G. C. Gloriosi (Salerno): Tel. 389 940 3374

> Public House, via Giovanni Paolo II (Fisciano): Tel. 089 958342

> Re Denari Pizzeria via P. Del Pezzo (Salerno): Tel. 345 7216743

> Regina Elena Ristorante, via SP 90 (Montoro): Tel. 0825 521260

> Squisito le Gourmet, via E. Caterina 10 (Salerno): Tel 089 405837

> Osteria La Pignata, via F. D'Amato 58 (Bracigliano): Tel. 081 969580

> The Tales Pub, via Melito Iangano (Solofra): Tel. 0825 581930

Leggi tutto

Redazione Irno24 31/08/2021

Scuole e trasporti nel salernitano, il "documento operativo" verrà integrato

Riprendono i lavori del “tavolo di coordinamento scuole/trasporti”, convocato in videoconferenza dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, per fare il punto sulla situazione in prospettiva della ripresa delle attività didattiche, prevista per la Campania il 15 settembre.

L’incontro di oggi - al quale hanno preso parte il Presidente della IV Commissione Regionale Trasporti, il Presidente della Provincia, il Sindaco di Baronissi in rappresentanza di ANCI Campania, il Vice Sindaco della città di Salerno, l’Ufficio Scolastico Provinciale, i Sindaci dei comuni a più alta densità demografica e le aziende di trasporto – fa seguito ad una serie di riunioni che il Prefetto ha tenuto nei giorni scorsi, separatamente, con le Organizzazioni sindacali di categoria e le aziende allo scopo di acquisire contributi i e suggerimenti utili da sottoporre al “tavolo” odierno.

In particolare, nel corso della riunione, è stata valutata l’opportunità di confermare o meno, anche per l’anno scolastico 2021/2022, i contenuti del “documento operativo” redatto dallo stesso “tavolo” lo scorso anno, che prevedeva una differenziazione negli orari di ingresso/uscita dalle scuole per le zone “Salerno e Valle dell’Irno” e “Agro Nocerino-Sarnese” e un orario unico di ingresso/uscita nelle restanti zone della provincia.

Tale valutazione deve tener conto, quest’anno, di due importanti elementi di novità rispetto all’anno scolastico 2020/21 connessi, da un lato, al ritorno della didattica “in presenza” al 100% e, dall’altro lato, all’aumento del coefficiente di riempimento sui mezzi pubblici all’80%.

Al riguardo, pur confermando sostanzialmente l’impianto dello scorso anno, i presenti hanno condiviso l’esigenza di allargare il confronto ai Dirigenti scolastici, valutando in appositi “tavoli locali”, che saranno convocati dai Sindaci nei prossimi giorni, eventuali modifiche/integrazioni da apportare al “documento operativo”, anche allo scopo di uniformare il più possibile gli orari di uscita dagli Istituti scolastici, come rappresentato in particolar modo dalle aziende di trasporto.

Al termine dell’incontro si è, dunque, deciso di riconvocare il “tavolo” in Prefettura la prossima settimana per esaminare congiuntamente gli esiti del confronto con gli Istituti Scolastici sul territorio, in particolare nelle zone “Salerno e Valle dell’Irno” e “Agro Nocerino-Sarnese”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...