Il Salernum Baronissi non riprenderà il campionato d'Eccellenza 20-21

"Impossibile riprendere l’attività con un protocollo che ci lascia perplessi"

Redazione Irno24 17/03/2021 0

Il Salernum Baronissi comunica che non prenderà parte alla ripresa del Campionato di Eccellenza 2020/21: la società capeggiata dal Presidente La Marca, dopo una lunga riunione, ha ritenuto non sussistano le condizioni minime di sicurezza per i propri tesserati e collaboratori.

"In un momento delicato come quello che stiamo vivendo - fanno sapere dal club - dove la notizie quotidiane parlano di contagi in aumento e soprattutto di conseguenza gravi, da ultimo la scomparsa di Antonio Vanacore, vice allenatore della Cavese (ndr), riteniamo sia impossibile riprendere l’attività agonistica con un protocollo sanitario che ci lascia quanto meno perplessi, esponendo a possibili contagi i nostri calciatori e lo staff, e di conseguenza tutti i nuclei familiari di coloro che orbitano intorno alla squadra, andando a vanificare tutti i sacrifici fatti fino ad ora.

Del resto, fin dall’inizio eravamo scettici sulla ripresa, poi l'improvvisa impennata dei contagi ha determinato la nostra scelta; non condividiamo, inoltre, seppur rispettandola, la scelta di lasciar decidere ad ogni singola società la partecipazione o meno al campionato. Non ci sembra la scelta corretta, avremmo preferito riunirci tutti insieme e decidere insieme il futuro dell’eccellenza Campana.

Il grazie più grande ci sentiamo in dovere di dirlo ai nostri Ragazzi, prima uomini e poi calciatori che hanno capito la situazione e sono venuti incontro alla società, loro sono e saranno sempre la colonna portante di questa meravigliosa famiglia chiamata Salernum Baronissi. Riprenderemo l’attività sportiva 2021/22 quando le condizioni generali lo consentiranno e torneremo tutti insieme a fare quello che più ci piace fare: vivere il calcio".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 04/10/2020

Il Salernum in dieci sfiora l'impresa col quotato Buccino, buon 0-0 alla prima

L'esordio in campionato per il Salernum è stato positivo. Nonostante l'espulsione (per doppio giallo in pochi minuti) di Viscido al 29' del primo tempo, gli Orange non mollano e offrono una prestazione gagliarda contro una formazione che punta in alto come il Buccino Volcei. Da neopromossa in Eccellenza il bicchiere è più che mezzo pieno: il rammarico di non aver ottenuto l'intera posta in palio con la grande palla gol capitata a Senè a metà ripresa non sposta i giudizi. Uno 0-0 al debutto è un gran bel risultato.

Nella prima frazione sono poche le emozioni, complice forse anche l'ansia della prima di campionato. Viscido al 12' blocca senza problemi una punizione di Siano. Dopo pochi istanti Barra viene pizzicato in posizione di fuorigioco, fermando una possibile palla gol. Trenta minuti che sembrano scivolare via senza affanni ma al 28' (proteste) e al 29' (intervento falloso) arriva la doppia sanzione per Viscido. La possibile svolta non arriva perché il Salernum mantiene con ordine le distanze e regge l'urto.

La ripresa non vede mutare il copione, anzi sono i padroni di casa a rendersi pericolosi al 52' con Barra. L'attaccante, in gol nello scorso turno di Coppa Italia, servito in profondità da Njie spara a lato da ottima posizione. Tra il 56' e il 57' il Buccino con Petagine di piede e Siano di testa va vicino al vantaggio.

L'ottima fase difensiva del Salernum concede pochi spazi e al 75' quasi non premia gli Orange (oggi in bianco): bello scambio tra Senè e il subentrato Natella che restituisce al senegalese che spreca (per stanchezza) un rigore in movimento. Il rimpianto dei padroni di casa non diventa esagerato quando al 87' Siano, tra i migliori fra gli ospiti, grazia il portiere di casa spedendo a lato il suo destro a giro.

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/07/2021

Salernum Baronissi, dalla Virtus Cilento arriva l'esperto Luca Pecora

Luca Pecora, nuovo acquisto del Salernum, si è presentato così ai microfoni ufficiali del club: "Sono felice perché so in che società sono arrivato. Ho avuto modo di conoscere il presidente di persona l'altra sera facendomi sentire subito a mio agio. Il mister e il direttore, invece, erano per me volti noti da tantissimo tempo. Raramente ho fatto una scelta così presto.

Non c'è un qualcosa di particolare che mi ha convinto perché conosco il valore della società in cui mi trovo. Ho percepito subito di entrare a far parte di una famiglia". Il giocatore, proveniente dall'ultima stagione alla Virtus Cilento, ha poi sottolineato: "Di sicuro porterò esperienza visto che ho 35 anni (36 da compiere a ottobre, ndr). Andrò in un contesto pieno di giovani, quindi, porterò la mia esperienza. Spero di dare tanto e di ripagare la fiducia che mi è stata data.

Difficile fare previsioni ad inizio stagione. Se sei una matricola che deve salvarsi o anche se hai una squadra in grado di vincere il campionato devi comunque ragionare passo dopo passo. Prima viene la salvezza e, poi, una volta ottenuta si potrà pensare ad altro. L'obiettivo è quello di allenarsi al massimo e di dare il meglio in ogni gara contro ogni avversario".

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/07/2021

Conferme e ritorni per il Salernum Baronissi: Jerreh e Senè

Il Salernum Baronissi comunica un ritorno in maglia orange e una conferma: l'attaccante senegalese Pape Ousmane Senè rientra dopo l'esperienza degli ultimi mesi alla Virtus Cilento, mentre il centrocampista Njie Jerreh farà ancora parte della rosa (per il 3° anno di fila) nella prossima stagione. Lasciano, invece, il Salernum sia Salvatore Sales che Nazareno Mennella.

"La conferma di Jerreh era un punto fondamentale per noi - ha commentato il ds Noschese - non è facile trovare un calciatore con le sue caratteristiche. La squadra prende sempre più forma, ora la priorità è trovare un difensore centrale".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...