Liquami da bidoni, rientrato allarme ambientale fra Pellezzano e Salerno

Sul posto i Sindaci Morra e Napoli fino alle prime ore del mattino

Redazione Irno24 16/02/2020 0

Allarme rientrato a Pellezzano, nel territorio al confine con Salerno, dove Sabato sera, nell’ex deposito annesso alla fabbrica denominata “Cotoniere” in via dei Greci, alcune persone presenti nella sala giochi situata in zona hanno allertato i vigili del fuoco nel momento in cui hanno iniziato a percepire forti esalazioni maleodoranti (tipo ammoniaca) di non precisa provenienza.

A seguito delle verifiche effettuate dal personale dei caschi rossi, si è localizzato il punto di emissione in corrispondenza di un ex deposito dismesso, contenente rifiuti di vario genere ed in corso di bonifica dal Luglio 2018. Nel deposito in questione sono stati rinvenuti diversi fusti di materiale etichettato come pericoloso, alcuni dei quali riversi al suolo, ed una vasca di circa 20 metri cubi contenente un materiale non identificabile da cui provenivano la maggior parte delle esalazioni maleodoranti. Con il supporto del nucleo NBCR Regionale VVF, sono stati effettuati rilievi campali escludendo la presenza di sostanze infiammabili ed esplosive, riscontrando invece la presenza di valori elevati di sostanze organiche volatili.

Si è proceduto ad inertizzare il materiale presente nella vasca mediante versamento di sabbia e materiale assorbente. A seguito di questa operazione, i valori delle sostanze organiche si sono abbassati di circa 100 volte. Presenti sul posto i Sindaci di Pellezzano, dott. Francesco Morra, e di Salerno, dott. Vincenzo Napoli, con il personale delle rispettive Polizie Municipali, i Carabinieri, la Polizia di Stato, il personale dell’ARPAC e le Protezioni Civili comunali. Durante l’intervento è stato fornito il supporto all’ARPAC per il prelievo di campioni dalle matrici ambientali limitrofe.

Al momento – ha dichiarato il Sindaco Morra – possiamo comunicare rientrato l’allarme che si è creato nella serata di ieri. Un ringraziamento va rivolto alle persone che hanno lanciato l’allarme, ai Vigili del fuoco, ai Carabinieri, alla Polizia di Stato, alle Polizie municipali, alla Prefettura, all’Arpac e ai volontari delle Protezioni Civili che sono immediatamente intervenuti per verificare cosa fosse accaduto.

Una volta individuata la presenza di questi barili che si sono rovesciati rilasciando sostanze tossiche, è stato effettuato immediatamente un intervento di messa in sicurezza con l’utilizzo di 10 metri cubi di terreno per coprire lo sversamento. Un ringraziamento particolare va anche al Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, che è stato con me sul posto fino alle 4.00 del mattino per seguire tutte le operazioni di ripristino dello stato dei luoghi”.

Inoltre – conclude il Sindaco – abbiamo informato il Magistrato di turno, al quale è affidato il compito di capire cosa sia accaduto al fine di attribuire eventuali responsabilità a soggetti che nel caso avessero provocato quello che poteva diventare un disastro ambientale. L’Arpac, inoltre, continuerà i rilievi per verificare se sono state rilasciate sostanze tossiche anche nel fiume Irno e, nel caso, eseguire adeguati interventi di messa in sicurezza. Questo corso d’acqua rientra nella zona Sic e Zps, ragion per cui deve intervenire anche il Ministero competente. Per questa ragione, mi sto occupando personalmente affinchè venga realizzato il piano di gestione per i relativi interventi”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 21/10/2020

Studio SPES, il Comune di Pellezzano non riceve i risultati

“Un finto esercizio di democrazia partecipata”. E’ il duro commento dell’avvocato Franco Massimo Lanocita, nel momento in cui, a seguito della concessione di accesso agli atti presso la Regione relativi allo “SPES” - Studio di Esposizione nella popolazione Suscettibile - al fine di verificare la potenziale ricaduta di inquinanti nelle zone geograficamente interessate dalla presenza delle Fonderie Pisano, sono stati consegnati dagli addetti ai lavori una serie di fogli bianchi, di provenienza incerta (in quanto non firmati), con sopra evidenziati dei “trasferelli” indicanti la scritta “Studio SPES”.

E’ quanto avvenuto quest’oggi, a Salerno, al II piano del competente Ufficio Regionale, situato in via Generale Clark n. 104, dove l’avvocato Lanocita, accompagnato dal Sindaco di Pellezzano, dott. Francesco Morra, si è recato per ottenere il rilascio della documentazione richiesta a seguito dell’accettazione di accesso agli atti concessa dai competenti organismi. Con loro anche il Presidente del Comitato “Salute e Vita”, Lorenzo Forte, anch’egli infuriato per quella che è stata definita come “una presa in giro da parte della Regione Campania”.

“E’ scandaloso – afferma il Primo Cittadino Morra – Non credo che l’atteggiamento posto in essere dai competenti organismi della Regione sia da considerare meritevole di elogio. A seguito dell’accettazione di accesso agli atti, ci siamo recati a Salerno, dove non c’è stato consegnato niente, se non dei fogli bianchi relativi a una presunta relazione preliminare ascrivibile, presumibilmente all’Istituto Zoo Profilattico. Non abbiamo ricevuto alcuna utile informazione su questo importante Studio, che fotografa il grado di inquinamento nel Comune di Pellezzano, al confine con il territorio di Fratte nel Comune di Salerno dove sono collocate le Fonderie Pisano”.

“Il dato che non si può sottacere – spiega il Sindaco Morra – come indicato nella relazione preliminare di questi documenti che ci sono stati consegnati, riguarda la drammaticità cui è sottoposta l’intera area della Valle dell’Irno, fortemente contaminata da mercurio, cadmio ed altri agenti patogeniriscontrati in esami clinici eseguiti su alcuni residenti della zona, che risultano essere 5-10 volte superiori alle misure medie individuate come sopportabili dall’essere umano”.

“Tuttavia - aggiunge l’Avvocato Lanocita - nell’udienza in Camera di Consiglio dello scorso 8 settembre è emerso che lo studio si è concluso con la redazione di un elaborato finale contenente le risultanze definitive delle indagini compiute, che però non è stato depositato agli atti del procedimento”. Per tutti i motivi evidenziati, il Sindaco Morra ha conferito mandato al legale dell’Ente di insistere nel giudizio pendente dinanzi al TAR Campania Salerno (dove il Comune di Pellezzano risulta costituito), per ottenere la documentazione richiesta affinchè si possano acquisire i risultati definitivi contenuti nello SPES, allo scopo di far luce su una questione di fondamentale importanza che investe la salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente in cui essi risiedono.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/08/2022

L'esilarante spettacolo di Iodice inaugura l'Arena Charlot a Capezzano

Inaugurata ieri sera a Capezzano di Pellezzano l’Arena “Charlot” per dare il via ufficiale alla seconda edizione di “R...Estate con noi”. Ad inaugurare la nuovissima Arena un esilarante Peppe Iodice, che si è esibito con il suo show “Compilation 2022”. Presente il Sindaco Morra con i membri dell’amministrazione comunale.

Il Primo Cittadino ha ringraziato i gestori del Teatro Charlot per aver messo in piedi per la seconda volta questa iniziativa a carattere culturale e di spettacolo per animare le serate d’estate, con il coinvolgimento di un pubblico sempre più numeroso.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/12/2022

Pellezzano, un ricco calendario di appuntamenti per il Natale 2022

Si accende il Natale a Pellezzano. L’Amministrazione Comunale, col prezioso contributo della Camera di Commercio di Salerno, è riuscita a organizzare un calendario di imperdibili eventi per grandi e piccini. La rassegna “Natale nel Cuore di Pellezzano” verrà inaugurata lunedì 12 dicembre alle ore 18.00, presso la Villa Comunale di Coperchia, dall'attore Beppe Convertini.

A seguire, nel centro “Giovani Più - Nicolas e Ilaria” si terrà il confronto “Creare Turismo Insieme: cultura, turismo e ambiente”, al quale prenderanno parte il Sindaco Morra e il direttore della rassegna culturale universitaria “DLiveMedia” Roberto Vargiu.

Il calendario eventi prevede: dal 12 al 16 dicembre, sempre presso la Villa Comunale di Coperchia, “il Magico Parco di Santa Claus”, con spettacoli ed intrattenimento per i più piccoli dalle 17.00 alle 21.00; dal 19 al 22 dicembre Babbo Natale in tour nelle scuole del territorio per distribuire doni a tutti gli alunni;

il 23 dicembre, alle ore 19.00, scambio di auguri presso Palazzo di Città in presenza del Primo Cittadino e degli amministratori comunali, seguiranno un rinfresco e poi l’intrattenimento a cura del coro “Non solo Gospel”; il 28 dicembre, alle ore 20.00, presso la chiesa di San Bartolomeo, alla frazione Capezzano, lo spettacolo “Canti e Cunti di Natale” con Rodolfo Fornario, Antonella Quaranta, Aurora Giglio e Vittorio Cataldi.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...