Oleandri e non più rifiuti ed erbacce in via De Mattia a Salerno

Un'azione di decoro che funge da biglietto da visita della città

Redazione Irno24 30/09/2020 0

In via Fratelli De Mattia (la strada parallela al lungomare Trieste, nei pressi di piazza della Concordia), questa mattina, 30 settembre, è stata effettuata un'ampia operazione di bonifica di tutta l'area da parte dell'Amministrazione comunale di Salerno.

Sono state eliminate le erbacce, i rifiuti ed è stato piantato un filare di oleandri per rendere ancora più piacevole tutta la zona, in parte di proprietà privata, in parte pubblica. Un'azione di decoro urbano programmata in una strada che, data la vicinanza anche alla stazione ferroviaria e ai terminal dei bus, funge da biglietto da visita della città.

"È necessario - sottolineano ancora una volta il Sindaco e l'Assessore all'Ambiente - avere cura e rispetto della propria città. A nulla, altrimenti, valgono queste nostre iniziative che continuiamo a fare in maniera ordinaria ma che vengono, troppo spesso, annullate dall'incuria e dall'inciviltà di alcuni soggetti".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 13/10/2020

Fondi edilizia scolastica, dal Ministero oltre 20 milioni agli istituti salernitani

Il Ministro dell'Economia e Finanze, Roberto Gualtieri, ha siglato il decreto di assegnazione dei fondi destinati all'edilizia scolastica delle scuole superiori della Provincia di Salerno. Sono stati destinati agli istituti secondari superiori più di 20 milioni di euro.

"Sono particolarmente soddisfatto – dichiara il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese – per questa assegnazione molto importante, che sarà gestita dalla Provincia di Salerno, d'intesa con le comunità scolastiche e le istituzioni territoriali. Questa dotazione economica ci permetterà di realizzare un piano di ammodernamento del patrimonio edilizio scolastico in tutto il nostro territorio.

Per questo voglio ringraziare particolarmente l'On. Piero De Luca, che ci ha sostenuto in Parlamento, grazie al suo impegno potremo avviare una vera e propria rivoluzione infrastrutturale nel settore scolastico. Soprattutto in questo periodo di emergenza epidemiologica abbiamo la necessità di garantire un diritto allo studio in sicurezza. Lo dobbiamo ai nostri studenti, ma a tutte le comunità scolastiche.

Destineremo quindi queste risorse a lavori di ristrutturazione funzionale, all'eliminazione delle barriere architettoniche, alla ottimizzazione energetica, alla messa in sicurezza sanitaria, a manutenzioni straordinarie di impianti, palestre e laboratori”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/04/2021

In Prefettura si torna a parlare di scuole e trasporti, modificato "documento operativo"

Il Prefetto di Salerno Francesco Russo ha presieduto, stamani, una riunione del “tavolo di coordinamento scuole/trasporti” in vista del possibile ritorno in classe degli studenti degli Istituti Superiori - nella percentuale stabilita dal decreto legge n. 41 del 1° aprile scorso, cioè almeno il 50% - circostanza che potrebbe verificarsi a partire dalla prossima settimana, nel caso in cui la Campania dovesse transitare in “zona arancione”.

In tale prospettiva, nei giorni scorsi, si era tenuto un primo confronto con il Presidente della Provincia, l’ANCI Campania, l’Ufficio Scolastico Provinciale, i Sindaci dei comuni a più alta densità demografica e le aziende di trasporto per esaminare eventuali criticità connesse alla ripresa delle attività didattiche in presenza e, soprattutto, per discutere dell’opportunità di confermare o meno le indicazioni sugli orari di ingresso/uscita dalle scuole contenute nel “documento operativo” redatto dallo stesso “tavolo” a dicembre 2020. Tale documento prevedeva, nello specifico, una differenziazione negli orari di ingresso/uscita dalle scuole per le zone “Salerno e Valle dell’Irno” e “Agro Nocerino-Sarnese” e un orario unico di ingresso/uscita nelle restanti zone della provincia.

Tralasciando alcuni casi specifici (in cui i dirigenti hanno chiesto di poter continuare a mantenere l’organizzazione vigente), dai contributi dei presenti è emersa la proposta di ridurre il range tra le due fasce orarie di ingresso, e conseguentemente di uscita, per le aree di Salerno e dell’Agro Nocerino, prevedendo una prima fascia oraria alle ore 8:00 per le classi prime, seconde e terze e una seconda alle ore 9:00 per le classi quarte e quinte. Tale modifica consentirà di venire incontro alle richieste degli studenti e delle loro famiglie, evitando il rientro nel tardo pomeriggio per i ragazzi delle ultime classi.

Le aziende di trasporto, nel condividere la modifica del “documento operativo”, hanno assicurato di aver già predisposto, d’intesa con la Regione, i servizi aggiuntivi necessari per adeguarsi alla ripresa della didattica in presenza per le scuole superiori, con modalità organizzative analoghe a quelle già attuate prima della chiusura. Il Prefetto ha sottolineato, inoltre, l’importanza di attivare, nelle prossime settimane, uno specifico monitoraggio per valutare l’andamento del fenomeno, anche nella prospettiva futura di un ritorno alla normalità con la didattica in presenza al 100%.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/12/2020

Salerno, stop ai negozi self service di alimenti e bevande

Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha disposto, per gli esercizi di vicinato che svolgono attività di distribuzione di bevande e alimenti self service, la chiusura alle ore 11.00 il giorno 23 Dicembre e per l’intera giornata nei giorni 24-25-26-27-31 Dicembre e 1-2-3-5-6 Gennaio 2021.

L'ORDINANZA INTEGRALE

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...