OrientamentoUNISA@home, domani l'evento di presentazione

Sarà inaugurato dal saluto alle scuole del Rettore Vincenzo Loia

Redazione Irno24 07/05/2020 0

Il Centro di Ateneo per l'Orientamento e il Tutorato (CAOT) presenta OrientamentoUNISA@home, il format dedicato al mondo della Scuola con l'obiettivo di offrire, anche a distanza, informazioni, strumenti e servizi utili a supportare gli studenti degli Istituti superiori nella futura scelta universitaria.

Il ciclo sarà anche l'occasione per presentare ufficialmente la nuova Offerta Formativa di Ateneo 2020/21. Cinque appuntamenti che si svolgeranno in live streaming, da venerdì 8 maggio a giovedì 14 maggio (escluso il weekend), sulla piattaforma Microsoft Teams.

Il primo incontro in programma domani 8 maggio alle ore 15.00 sarà inaugurato dal saluto alle scuole del Rettore Vincenzo Loia e aprirà ad un calendario di appuntamenti programmati cui interverranno i delegati alla presentazione dei singoli corsi di studio dell'Ateneo.

Di seguito il programma degli interventi:
ore 15.00 - Apertura del seminario

Saluti istituzionali
Vincenzo Loia - Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno
Ornella Malandrino - Delegata del Rettore all’Orientamento

Interventi
Vincenzo Auletta - Delegato del Rettore alla Didattica
Emiliana Mannese - Referente PCTO - Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento.
Luisa Franzese - Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

Ore 16.00 - Conclusioni e apertura Talk Domande/Risposte con le scuole e gli organi di stampa

Per seguire l'evento collegarsi a questo link

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 16/05/2021

Giornata internazionale contro omofobia, Unisa propone incontro di riflessione

Il laboratorio di riflessione civica FuturoInCorso, spazio di confronto tra studenti e docenti del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università di Salerno, nell’ambito del ciclo di seminari DeGeneri, ha organizzato per il giorno 17 maggio, “Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia”, l’evento "LGBTQIA+: versoquale futuro?".

L’evento, promosso dalle associazioni studentesche RUN SALERNO, ALF, LINK FISCIANO e A.S.P., sotto la direzione scientifica della prof.ssa Daniela Vellutino e della dott.ssa Simona L. Scocozza, che si svolgerà interamente da remoto dalle 14.00 alle 16.00 - attraverso la piattaforma Microsoft Teams (codice di partecipazione 2mzaoec) - vuole essere un momento di confronto, insieme ai docenti del dipartimento e ad illustri ospiti esterni all’Ateneo, sulle problematiche legate all’omofobia e alle possibili soluzioni da mettere in atto per combattere i fenomeni di odio legati al genere.

Dopo i saluti Istituzionali del prof. Virgilio D’Antonio, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione, docente di Diritto Privato e Diritto Comparato dell’Informazione e della Comunicazione, si inizierà con l’introduzione da parte dei professori Agostino Vollero, docente di Digital Marketing e E-commerce nel corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, e Francesco Buonomenna, Docente di Istituzioni di Diritto dell’Unione Europea nel corso di Laurea in ScienzePolitiche e delle Relazioni Internazionali.

I lavori inizieranno con l’intervento di Francesca Vecchioni, Presidente della no profit Diversity, che approfondirà le tematiche della cultura dell’inclusione e del lavoro dell’associazione per favorire una visione del mondo che consideri la molteplicità e le differenze come valori e risorse preziose per le persone e le aziende. Seguirà Carlo Tumino, fondatore della associazione “Papaperscelta”, con cui si parlerà di adozioni e del loro blog di aiuto e sostegno al percorso genitoriale.

Si terminerà con un approfondimento sui contenuti, le problematiche e l’iter legislativo del Ddl ZAN con il senatore Francesco Verducci, Vicepresidente della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/01/2020

Accordo di collaborazione scientifica e tecnologica Unisa-GSI

Presso la Sala del Senato accademico del Campus di Fisciano (Edificio A1, piano II), l'Università di Salerno e il Centro di Ricerca GSI (Gesellschaft für Schwerionenforschung) di Darmstadt (Germania) hanno sottoscritto l'accordo di collaborazione interistituzionale in scienze e tecnologie in ambito nucleare e di acceleratori di particelle.

Obiettivo dell’accordo è favorire lo scambio di studiosi, ricercatori e tecnici tra le due istituzioni, nel quadro di progetti di ricerca congiunti e in settori di reciproco interesse scientifico.

Il GSI, impegnato nella realizzazione della nuova facility europea “FAIR”, ossia un complesso di acceleratori di particelle per lo studio della fisica nucleare tramite fasci di ioni pesanti, ha individuato quale sede operativa della collaborazione nascente il Laboratorio per la Superconduttività di Potenza del Dipartimento di Fisica UNISA, realizzato insieme ad INFN, ENEA e CRdC.

Hanno preso parte all'incontro: il Rettore Vincenzo Loia, il prof. Paolo Giubellino, Direttore Generale di FAIR, il prof. Salvatore De Pasquale, Direttore del Dipartimento di Fisica “Caianiello” e il prof. Luca Lista, Direttore della Sezione INFN di Napoli. “Le università hanno bisogno di avere una visione prospettica verso il futuro - ha dichiarato il Rettore Loia - Saremo lieti di supportare lo sviluppo di questo progetto congiunto di alto valore scientifico.

GSI rappresenta FAIR, che è un laboratorio prestigioso in Germania e che ormai costituisce un punto di riferimento a livello internazionale. Con oggi concretizziamo un rapporto che ha radici profonde. In Ateneo esiste una comunità di studiosi di fisica molto riconosciuta e l'accordo di oggi è il risultato di un lavoro consolidato nel tempo nonché il punto di partenza di un’evoluzione scientifica e tecnologica”.

Tra gli obiettivi dell'accordo sottoscritto c'è anche quello di favorire lo scambio di studiosi, ricercatori e tecnici tra le due istituzioni. A confermarlo il prof. Giubellino: “Questo accordo serve a dare degli obiettivi più ampi ad un lavoro che già si sta facendo qui all’Università di Salerno, un lavoro di test di magneti superconduttori. Con questo accordo si darà, infatti, la possibilità a tanti giovani studiosi di formarsi nell’ambito di questa attività.

Sono contentissimo della collaborazione con l’Università di Salerno, sia da italiano, sia da responsabile di FAIR e sono molte le prospettive di lavoro che ritengo possiamo realizzare insieme. Gli acceleratori di particelle sono impiegati nei laboratori di ricerca, ma sono utilizzati ovunque, nelle industrie, negli ospedali. Per questo sono tantissime le applicazioni che potremmo supportare con questo progetto”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/12/2019

Green Metric 2019, UNISA premiata per la sostenibilità ambientale

Infrastrutture, energia, gestione dei rifiuti e delle risorse idriche, trasporti e formazione in tema di ambiente. Sono questi i sei indicatori presi in esame dall’indagine UI Green Metric World University Rankings 2019, i cui risultati sono stati resi noti in queste ore. Lo studio Green Metric è elaborato annualmente dall’Università dell’Indonesia (UI), per misurare l’impegno delle istituzioni accademiche, a livello mondiale, nello sviluppo di soluzioni universitarie “rispettose dell’ambiente”.

L'Ateneo di Salerno, nell’indice generale che contempla 800 istituzioni accademiche, si posiziona al 112° posto tra le università mondiali, recuperando oltre 100 posizioni rispetto al 2018 (214° posto). Tra gli indicatori su cui l’Ateneo ha mostrato una performance particolarmente positiva vi sono la pianificazione energetica implementata per i due campus e i programmi di ricerca e formazione sui temi della sostenibilità (corsi, pubblicazioni scientifiche, eventi tematici).

“L’impegno che il nostro Ateneo profonde in termini di miglioramento e di riduzione dell'impatto ambientale delle proprie attività, contribuisce a delineare il profilo di quello che intende essere sempre più un Campus Sostenibile - dichiara il rettore Vincenzo Loia - La strategia che abbiamo messo in atto punta in particolare ad aumentare le già buone prestazioni energetiche, incrementando la produzione da fonti rinnovabili (è in corso di chiusura il Bando per l'ampliamento del parco fotovoltaico); a gestire in modo sempre più efficiente le risorse idriche e il ciclo dei rifiuti, nonché a sensibilizzare la nostra comunità sulla fondamentale importanza del rispetto ambientale.

Grazie all'attività del gruppo di docenti, personale tecnico-amministrativo e studenti impegnato sulle Politiche di sostenibilità, stiamo lavorando per migliorare le nostre performance partendo dal presupposto che al ruolo istituzionale delle Università si associa un duplice impegno: essere sostenibili e impegnarsi per la sostenibilità”. Rispetto all'indice degli atenei italiani, UNISA si colloca al 9° posto guadagnando tre posizioni sull’anno precedente e configurandosi come primo ateneo del Centro-Sud.

foto tratta da unisa.it

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...