Pellezzano, colazione in vigna per la lotta al neuroblastoma

Appuntamento il 24 Ottobre al "Convivio Home Restaurant"

Redazione Irno24 23/10/2021 0

Dal dolore e dalla disperazione può nascere la speranza, per regalare un sorriso e un futuro ai bambini, attraverso la ricerca scientifica. Tra solidarietà, amicizia, natura e prodotti bio a chilometro zero, per un evento immersivo in un ambiente salubre, lontano dal centro cittadino, a stretto contatto con gli animali, per riappropriarsi del legame con l’habitat naturale e per riflettere sulla necessità di sostenere la ricerca scientifica.

Ancora una volta in campo Francesca Pisano, Annarosa Pisano, Rita Caruso e Francesca Landi, in ricordo della loro amica Anna Gallo, a cui è dedicata la “Colazione in Vigna” all’insegna della condivisione, dell’allegria e della solidarietà, finalizzata alla raccolta fondi a favore dell'Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma. La location scelta per la mattinata solidale, in programma domenica 24 ottobre a partire dalle ore 9.30, è il “Convivio Home Restaurant” a Pellezzano (SA).

Con una proposta di prodotti a km zero, Antonia e Simona, le padrone di casa, accompagneranno alla scoperta della loro oasi incontaminata, tra cavalli, alpaca e cervi che sicuramente cattureranno l'attenzione dei più piccoli. Un evento pensato per tutti, per le famiglie, per i bimbi, per le mamme e i papà, i nonni, per i ragazzi e per tutti coloro che desiderano aderire alla raccolta fondi, con la possibilità di acquistare anche gadget per sostenere l’Associazione.

Una storia di amicizia profonda, che da Baronissi si è trasformatasi in un’onda di amore che travalica i confini territoriali, ampliandosi a tutta la Valle dell’Irno, proiettandosi anche oltre regione per sostenere il valore della condivisione.   "Siamo molto felici di questa iniziativa benefica - sottolineano Francesca, Annarosa, Rita e Francesca - Sarà un'occasione per stare insieme e condividere una mattinata assaggiando i prodotti proposti da Simona e Antonia, cui va tutta la nostra gratitudine per aver accolto con entusiasmo la nostra idea.

Per i più piccoli e non, un giro nello spazio verde per conoscere gli animali. Durante la mattinata, inoltre, la nostra amica attrice Paola Senatore ci regalerà delle letture che potranno darci degli spunti di riflessione importanti. Aiutiamo la ricerca, sosteniamo l'associazione sperando che Anna ci guardi e sorrida con noi".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 21/10/2021

A Palazzo Sant'Agostino un progetto a supporto dei minori maltrattati

Oggi, presso la sala Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, il Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese ha partecipato alla presentazione del progetto regionale “Non vedo, non sento, non parlo” promosso dalla cooperativa sociale “La Goccia” di Avellino e selezionato nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

La conferenza stampa è stata organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale “Tarita” di Sant’Egidio del Monte Albino e dalla Cooperativa sociale “Il Sollievo” di Angri, partner locali del progetto che coinvolge tutte le province campane attraverso un vasto partenariato.

Così Strianese: “Un progetto molto bello a supporto dei minori maltrattati che ho voluto accogliere presso la sede della Provincia per la tappa salernitana nel tour di presentazione nelle varie province campane. Ha l’obiettivo di fornire risposte e interventi precisi ai minori vittime di abusi e maltrattamenti, promuovendo una rete integrata con i vari soggetti operanti nel settore.

È stata una mattinata molto interessante e ringrazio tutti gli organizzatori, gli operatori, le associazioni e le istituzioni coinvolte. Iniziative come questa sono fondamentali per rimuovere i tanti ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/10/2021

Donation Italia chiede albo associazioni al futuro sindaco di Salerno

“Correva l'anno 2017, precisamente in Novembre, quando veniva presentato per la prima volta presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, alla presenza delle istituzioni locali, sindaco compreso, il tanto atteso “Albo Comunale delle Associazioni di Salerno”, con la partecipazione di oltre 250 associazioni (artistiche, culturali, giovanili, sociali e sportive) del capoluogo salernitano.

Tale Albo doveva fungere sia come riconoscimento per tutte quelle realtà sociali e associative impegnate da anni a fronteggiare tante emergenze e necessità della città, sia come strumento di coinvolgimento e scelta per tutte quelle iniziative periodiche proposte dall'amministrazione stessa”, sottolinea il presidente dell’associazione Donation Italia, Luigi Bisogno.

“In quel preciso contesto il primo cittadino del Comune di Salerno, Enzo Napoli, affermò testualmente: Questo albo sarà il primo passo verso un coinvolgimento pieno della grande comunità del Terzo Settore salernitano”. Inoltre, è necessario ricordare che, per iscriversi al famoso Albo Comunale, bisognava recarsi presso un preciso ufficio del comune di Salerno con tanto di marca da bollo da 16,00 euro. Ad oggi, di quei soldi, di quell’albo e di quel coinvolgimento del variegato mondo del Terzo Settore salernitano, tanto manifestato e atteso, non ne abbiamo minima traccia.

Noi, dell’Associazione nazionale Donation Italia, con sede legale a Salerno, promotori dell’istituzione del suddetto Albo Comunale delle Associazioni, chiediamo, ancora una volta, in prossimità delle prossime elezioni per il rinnovo della carica a sindaco e del governo della città di Salerno, di porre una volta per tutte un serio e vero rimedio, mettendo al centro dell’agenda politica la giusta importanza alle tantissime associazioni salernitane attraverso tre principi fondamentali: immediata costituzione dell’Albo comunale delle Associazioni di Salerno; l’individuazione di uno spazio adibito a Casa delle Associazioni; un Infopoint/sportello comunale che indirizzi tutti coloro i quali desiderano impegnare il proprio tempo per fini solidaristici, assistenziali e volontari verso suddette associazioni”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/11/2021

Giornata della Colletta Alimentare, in Campania 5600 volontari impegnati

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare, compie 25 anni e torna anche in presenza: quest’anno, nei supermercati aderenti all’iniziativa, si potranno di nuovo acquistare fisicamente alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, accolte dalle strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare.

La Colletta Alimentare si svolgerà sabato 27 novembre 2021; 145.000 volontari, distanziati e muniti di green pass, in 11.000 supermercati lungo tutta la penisola, inviteranno a comprare prodotti a lunga conservazione: omogeneizzati alla frutta, tonno e carne in scatola, olio, legumi, pelati. I prodotti donati saranno poi distribuiti alle 7.600 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare (mense per i poveri, comunità per i minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza) che sostengono quasi 1.700.000 persone.

In Campania le persone aiutate mensilmente dal Banco Alimentare sono 228.314. I volontari impegnati nella raccolta saranno 5600. La Colletta Alimentare è il gesto educativo di volontariato più partecipato In Italia, ed è stata la prima esperienza solidale di questo tipo. Da un quarto di secolo permette di sensibilizzare le persone a compiere un atto concreto di aiuto verso i più bisognosi.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...