Polstrada Salerno incrementa i controlli, multato autista bus senza mascherina

Agenti verificano soprattutto la legittimità degli spostamenti

Redazione Irno24 28/11/2020 0

Allo scopo di arginare l’emergenza in atto, sono stati potenziati i controlli da parte della Polizia Stradale, sia sulla viabilità ordinaria extraurbana che su quella autostradale. In tale ottica, la Polstrada di Salerno, su impulso del Questore e d’intesa con la Direzione Compartimentale Campania e Basilicata, ha predisposto dispositivi di controllo finalizzati a verificare la legittimità degli spostamenti in osservanza dei DCPM e dei DPR emanati per il contenimento dell’epidemia da Covid-19.

Tali dispositivi, oltre l’effetto dissuasivo a spostamenti indiscriminati e illegittimi, hanno consentito di sottoporre a controllo un elevato numero di utenti. In tale contesto, è stato sanzionato il conducente di un veicolo adibito al trasporto pubblico di linea, perché, nonostante i passeggeri a bordo, guidava senza fare uso dei prescritti strumenti di protezione individuale.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/01/2021

Aggredita giornalista Volpe, aveva chiesto ad avventori bar di mettere la mascherina

"Piena solidarietà, mia e della Civica Amministrazione - scrive il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - alla giornalista Ketty Volpe, vittima di una brutale aggressione. Ketty Volpe aveva chiesto a due avventori di un bar di indossare la mascherina anti Covid.

La giusta richiesta ha scatenato la reazione violenta dei due avventori, che hanno colpito la donna. Un episodio delinquenziale ed incivile che dovrà esser punito severamente. Saremo al suo fianco per un pieno accertamento dei fatti e la conseguente sanzione a carico dei due responsabili. Un affettuoso saluto anche al marito Enzo Todaro, Presidente AGS, che era in sua compagnia al momento dell'accaduto".

Leggi tutto

Redazione Irno24 31/12/2020

Salerno, il messaggio di fine anno del sindaco Napoli

"Siamo arrivati alla fine di questo anno terribile. Ora vogliamo lasciarcelo alle spalle e guardare al futuro con ottimismo, senza per questo tradire il ricordo di chi non c'è più e dimenticare il dolore di chi ancora soffre.

Noi stiamo facendo quanto nelle nostre possibilità per attrezzare un futuro possibile da qui a qualche mese; stiamo portando a termine opere pubbliche significative, stiamo facendo in modo che ci sia un sistema di servizi sociali che funzioni, stiamo facendo in modo che il turismo e il commercio possano riprendersi con fiducia e possibilità nuove.

Rivolgo ai miei concittadini un augurio affettuoso e fraterno. Speriamo che il 2021 sia un anno di rinascita". E' quanto afferma il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/04/2021

Csa Fiadel fa il punto su Salerno Pulita, Comune di Salerno e Consorzio di Bacino SA2

Vertenze Salerno Pulita, Comune di Salerno e lavoratori in mobilità del Consorzio di Bacino Salerno 2. Queste le emergenze che la Csa Fiadel provinciale sta affrontando da mesi. A fare il punto, in una conferenza stampa tenutasi oggi, è stato Angelo Rispoli, segretario generale del sindacato di categoria, insieme ai delegati Francesco Pezzano, Francesco Parrinello e Marco Rescigno. A presenziare anche l'avvocato Davide Sapere, difensore delle maestranze nei vari contenziosi avviati dal sindacato per la tutela dei diritti dei lavoratori.

"Il quadro è molto chiaro e preoccupante", ha detto Rispoli. "Su Salerno Pulita parliamo di qualcosa di assurdo: un'azienda con un giro d'affari di 28 milioni di euro e circa 500 dipendenti, da 20 giorni è senza amministratore delegato. Dunque, si può garantire solo l'ordinaria amministrazione e a stretto giro scadranno i contratto di noleggio dei mezzi e delle altre forniture. Così si rischia la paralisi. A chi giova tutta questa strategia? Ce lo chiediamo da giorni e auspichiamo che il sindaco prenda una decisione definitiva, individuando il successo di Antonio Ferraro per la carica di manager".

Sul Comune di Salerno, c'è un'emergenza personale che va avanti da un anno. "Palazzo di città, attualmente, può contare solo su circa 800 dipendenti. Si tratta di un numero approssimativo, visto che Quota 100 ogni giorno manda in pensione un lavoratore. Questo Comune così è prossimo al collasso, visto che servirebbero almeno 1.200 unità per garantire i servizi essenziali: dal rinnovo delle carte d'identità alla vigilanza del territorio".

Preoccupa anche il caso del Consorzio di Bacino Salerno 2. Ventisette operai, tra i 50 e i 60 anni, il prossimo 1 maggio potrebbero ritrovarsi senza tutele. "Le maestranze sono in mobilità da due anni e l'Ente d'Ambito, che dovrebbe predisporre insieme alla Regione Campania la loro ricollocazione, non risponde alle nostre richieste di incontro. Spero in un segnale delle istituzioni per evitare l'ennesima emorragia di posti di lavoro".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...