Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, arrestato 32enne salernitano

Gli agenti avevano già il compito di eseguire un aggravamento della custodia domiciliare

Redazione Irno24 26/10/2022 0

In data 25 ottobre, personale di polizia giudiziaria della Sezione Volanti ha tratto in arresto G.I., 32enne salernitano, nella flagranza dei reati di resistenza e lesioni a danno di pubblico ufficiale.

In particolare, il giovane doveva essere rintracciato al fine di eseguire un aggravamento di una precedente misura della custodia domiciliare, cui era sottoposto per diversi furti, con quella della custodia in carcere; lo stesso veniva individuato mentre stava per compiere un altro furto e, alla vista della Polizia, reagiva con atti violenti e minacciosi.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 29/06/2020

Una card sconti per la spesa al mercato Coldiretti di Sant'Apollonia

Una card che mette in rete commercio salernitano, Mercato Campagna Amica Sant’Apollonia, Comune di Salerno e Teatro dei Barbuti. E’ stata presentata questa mattina, 29 giugno, a Palazzo di Città l’iniziativa “Teatro NaturalMente”, una card sconto del 20% per effettuare dieci spese presso il mercato coperto Coldiretti di Sant'Apollonia.

I buoni spesa, oltre ad essere distribuiti a tutti gli spettatori della storica rassegna teatrale dei “Barbuti”, saranno in distribuzione presso le attività commerciali del centro cittadino. Sono già 150 i commercianti che hanno aderito all’iniziativa, promossa per contribuire a risollevare il comparto salernitano, duramente penalizzato dal forzato periodo di lockdown.

Spiega il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano: “E’ assolutamente necessario fare rete in un periodo come questo di post emergenza; la card è un piccolo ma significativo gesto per ripartire”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/06/2021

Cisl Giovani Salerno su ripresa post Covid: "Movida si comporti responsabilmente"

"La movida salernitana si comporti responsabilmente in vista della ripartenza post-Covid". Questo il monito di Luigi Bisogno, presidente della Cisl Giovani Salerno, alla luce della ripresa delle attività e con il costante miglioramento della situazione epidemiologica in provincia di Salerno e, in particolare, nella città capoluogo.

"Entro il prossimo 21 giugno la Campania potrebbe entrare in zona bianca, oltre a vedere l'eliminazione del coprifuoco. Non è un liberi tutti, perché la guardia deve essere tenuta ancora alta contro il virus. Ecco perché ci appelliamo ai gestori della movida salernitana. Questi mesi non sono stati facili per le attività legate al by-night, ma questo non può e non deve essere un pretesto per non rispettare le regole.

Si tutelino i giovani, provati dalla pandemia, e si eviti di servire drink a base di alcol quando sono già in evidente stato d'ebbrezza. Stesso discorso anche per i minorenni: non sarebbe bello vedere bar che vendono di tutto e non si preoccupano di chi acquista".

Ma l'appello di Bisogno va anche alle istituzioni. "Per evitare questa fuga dalle regole serve che i Comuni vengano incontro agli operatori commerciali e, soprattutto ai giovani gestori di ristoranti, pub, bar e pizzerie. Servono nuovi incentivi e sgravi".

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/01/2021

Magistrale di Salerno, rappresentante genitori chiede messa in sicurezza

Il ritorno in aula potrebbe essere ancora lontano per i ragazzi del "Regina Margherita" di Salerno. Pochi gli spazi a disposizione e senza una via di fuga all'esterno: "una" l'entrata che funziona anche come uscita per i 1300 studenti. Sulla questione si registra anche l'intervento di Michele Faiella, genitore e rappresentante negli organi collegiali della scuola.

"L'Istituto non è nelle condizioni di accogliere tutti, anzi esistono ancora problemi di sicurezza soprattutto per quanto riguarda un esodo d'emergenza - sottolinea Faiella - Si potrebbero, da subito, utilizzare i locali lasciati liberi dal tribunale (lato ex piazza Malta) con l'acquisizione di ulteriori vie d'ingresso e uscita.

Tutto questo però ancora non è nelle disponibilità dell'Istituto, nonostante il trasferimento, da tempo, del Tribunale nella nuova cittadella giudiziaria. L'appello di Michele Faiella ovviamente va al Sindaco e al presidente della Provincia di Salerno, ognuno per quanto di competenza risolva le problematiche della comunità scolastica dello storico magistrale".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...