Rinviata al 18 Maggio la riapertura dei mercati su richiesta dell'ANVA Salerno

Il Comune aveva già predisposta la sanificazione delle aree

Redazione Irno24 09/05/2020 0

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, la Giunta municipale e l'assessore al Commercio Dario Loffredo, recependo le direttive regionali del presidente Vincenzo De Luca, avevano già predisposto sia lo sgombero delle aree dai veicoli sia la sanificazione delle stesse, per la riapertura dei mercati rionali prevista lunedì prossimo.

Il presidente provinciale Anva (Associazione Nazionale Venditori Ambulanti), Aniello Ciro Pietrofesa, però, facendosi portavoce dei suoi iscritti e ringraziando il primo cittadino e l'assessore Loffredo per la vicinanza ricevuta in questi mesi, ha chiesto un rinvio a partire dal 18 maggio.

La scelta è dettata da motivi organizzativi della stessa categoria. Gli operatori ambulanti del settore alimentare, ortofrutta ed ittico dei mercati di piazza Cavaliere Vittorio Veneto, Robertelli e De Crescenzo, si legge nella nota, hanno infatti sottoscritto la richiesta di riaprire dal 18 maggio, insieme alla probabile apertura del settore non alimentare, anche per solidarietà con lo stesso settore non alimentare. L'amministrazione comunale resta a disposizione per seguire e accompagnare il rilancio del comparto costretto alla chiusura da circa 60 giorni.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 19/01/2022

Comune di Salerno, si lavora per il futuro dei lavoratori delle cooperative

Si è riunita questa mattina a Palazzo di Città la Commissione Ambiente e Cultura – presieduta dal consigliere comunale Arturo Iannelli – per discutere dell’attuale situazione dei lavoratori delle Cooperative e delle possibili soluzioni da adottare nell’immediato futuro. Presente l’assessore all’Ambiente, Massimiliano Natella e il dirigente del Settore. Nella giornata di ieri è stato già pubblicato sulla home del sito dell'Ente il bando della gara europea per l'appalto biennale dei servizi di manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio cittadino.

"E’ alla costante attenzione dell’Amministrazione Comunale - spiega il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - la situazione dei lavoratori che stanno vivendo questo momento di grande difficoltà. I punti cardine sui quali si muove l’operato dell’Ente sono garantire i massimi servizi alla Collettività, razionalizzando gli aspetti economici e, soprattutto, seguire tutte le possibili scelte in difesa e tutela di tutta la categoria dei lavoratori.

Ogni altra soluzione che i sedicenti difensori civici intendono applicare è fuorviante e assolutamente demagogica. La nostra Amministrazione intraprende scelte dettate dalla legge e su quel solco lavora sempre nel massimo rispetto delle persone".

Intanto, Lunedì 24 Gennaio alle ore 15, il presidente della Commissione Ambiente e Cultura, Arturo Iannelli, ha convocato, sempre a Palazzo di Città, una nuova riunione straordinaria con l'assessore Natella e i dirigenti del Settore, estendendo l'invito a tutti i consiglieri comunali interessati a trattare l'argomento.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/04/2020

"Un 25 Aprile di liberazione, forse il più grande dal dopoguerra, restando a casa"

"Il 25 Aprile quest’anno non potrà essere celebrato come negli anni precedenti, con i tradizionali momenti ufficiali che ci ricordano la liberazione dal nazifascismo. Quest’anno il 75esimo anniversario della Liberazione cade in piena quarantena nazionale e in pieno distanziamento sociale, per cui ognuno di noi dovrà rispettare la normativa nazionale e regionale che ci chiede di rimanere a casa. E tutti noi rimarremo a casa, ma chi vorrà, potrà festeggiare comunque il 25 aprile unendosi alle piazze virtuali create apposta.

Quindi non solo #iosrestoacasa, ma anche #iorestolibero perché è possibile aggregarci in maniera virtuale su tante forme di liberazione. È sicuramente importante liberarci dal fascismo che ancora serpeggia, dai conflitti sterili di casa nostra, dalle guerre che colpiscono l’intero mondo. Ma soprattutto io penso che quest’anno dobbiamo liberarci prioritariamente da tre nemici che ci attaccano: il virus, il riscaldamento globale e le disuguaglianze socio-economiche che proprio sui nostri territori siamo cercando di combattere in questi giorni di emergenza sanitaria, economica e sociale.

Sarà un 25 aprile di liberazione, forse il più grande dal dopoguerra. Partiamo proprio dai nostri comuni, dai nostri territori. Stringiamoci intorno alle nostre comunità locali per ridare forza e fiducia alla nostra gente, da qui poi lavoriamo alla comunità nazionale, per ricostruire la nostra Italia, e quindi concentriamoci sulla comunità internazionale, che ormai è totalmente frammentata. Dobbiamo costruire un mondo diverso in cui fratellanza e solidarietà siano al centro della liberazione delle persone. La Provincia di Salerno si muove in questa direzione.

Fra non molto l’Italia ripartirà, in maniera graduale e con cautela, sulla base di parametri che terranno conto, regione per regione, dell'indice di contagio R0. A maggio alcuni comparti ripartiranno, automotive, moda, cantieri, attività manifatturiere e commerciali varie. Cercherò di spingere il settore turistico alla ripartenza. La fase 2 sarà monitorata perché sia una ripresa in sicurezza.

Dobbiamo essere responsabili, tutti, perché ancora oggi in Campania abbiamo 3.000 casi di contagio e più di 400 morti. Quindi #iorestoacasa, ma #iorestolibero proprio perché la nostra liberazione passa innanzitutto dalla nostra sicurezza, da quella dei nostri cari e di tutti i cittadini che vivono nei nostri territori. Buon 25 aprile a tutti, di liberazione e di sicurezza, a nome mio e dell’Amministrazione provinciale di Salerno".

Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno​

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/05/2021

Manovre folli con la moto per fuggire, pusher bloccato fra Mercatello e Mariconda

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Salerno hanno tratto in arresto, per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, il 33enne salernitano A.S., residente a Pellezzano.

Ieri sera una pattuglia ha intimato l’alt ad un motociclo dall’andatura sospetta: alla vista dei militari il conducente si è dato a precipitosa fuga da Via Angrisani in direzione Mariconda con manovre spericolate, rischiando di cadere e di investire passanti, ignorando diversi semafori rossi.

Braccato dai Carabinieri, ha cercato di fuggire a piedi su Via Villafranca dopo aver lanciato un involucro nero: manovra inutile visto che i militari sono riusciti sia a fermarlo che a recuperare l’oggetto, rivelatosi poi un porta carte di credito nero contenente 8 involucri di cocaina per circa 2 grammi complessivi. Il soggetto è stato perciò tratto in arresto e associato al proprio domicilio.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...