Riscatto Salernitana, Venezia battuto 2-0

Un rigore di Kiyine e un colpo di testa di Karo decidono il match

Redazione Irno24 03/03/2020 0

Nel turno infrasettimanale, a cavallo fra le trasferte di Frosinone e Perugia, la Salernitana rialza la testa dopo il ko in terra ciociara e liquida il Venezia col punteggio di 2-0. In avvio, i lagunari impensieriscono la retroguardia granata, spiazzata da alcuni palloni persi ingenuamente da Cicerelli.

Si segnalano soprattutto Longo e Monachello, ma le conclusioni sono imprecise. Con Djuric ancora ai box, l'attacco di Ventura poggia su Gondo e Cerci, finalmente in campo dall'inizio. L'ex Torino appare subito in vena e sfiora la rete in un paio di circostanze, oltre a scodellare un ottimo pallone che Gondo, ostacolato da un difensore, non riesce a sfruttare.

Il match si sblocca grazie al penalty trasformato al 45° da Kiyine: impeccabile l'esecuzione del fantasista ex Chievo, qualche dubbio sulla concessione del rigore (presunto "mani"). Nella ripresa, il Venezia mescola le carte davanti e al 65° conquista astutamente un rigore, velocizzando la ripresa del gioco da fallo laterale. Anche in questo caso, discutibile la chiamata di Maggioni. Micai è strepitoso nel tuffo alla sua sinistra con cui "ipnotizza" Longo, esultando poi vigorosamente sotto la Curva Sud.

Gol sbagliato, gol subito. Al 69°, Cerci accelera alla sua maniera sulla destra, crossa a centro area e trova alla perfezione la zuccata di Karo. Applausi a scena aperta per l'ex Torino al momento della sostituzione con Jallow. A 12 dalla fine, il Venezia rimane in 10 per il doppio giallo a Riccardi. La Salernitana conquista così la sesta vittoria casalinga di fila, Micai conserva l'imbattibilità domestica.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 21/12/2021

Udinese-Salernitana non rinviata, probabile epilogo il 3-0 per i friulani

La Lega Calcio non ha rinviato la partita Udinese-Salernitana, cui i granata non hanno potuto partecipare perchè bloccati dall'Asl dopo i casi Covid emersi ieri. I friulani hanno "schierato" regolarmente la loro formazione e l'incontro è stato disputato in modo "virtuale", con l'arbitro che ha dato il via alle operazioni dall'interno del tunnel degli spogliatoi.

Alle ore 19:15 il triplice fischio, cioè dopo un tempo, perchè una delle due squadre non si è presentata. Alla Salernitana verrà probabilmente inflitto il 3-0 a tavolino.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/06/2021

Ecco il trust Salernitana 2021, il Generale Ugo Marchetti amministratore unico

In adempimento alle prescrizioni della Federazione Italiana Giuoco Calcio, la Omnia Service S.r.l. e la Morgenstern S.r.l. dichiarano di aver trasferito le loro rispettive partecipazioni pari complessivamente all’intero capitale sociale della U.S. Salernitana 1919 S.r.l. al trust Salernitana 2021 finalizzato alla vendita delle suddette partecipazioni.

E’ stato nominato quale nuovo Amministratore Unico della U.S. Salernitana 1919 il Generale Ugo Marchetti. Tutti gli atti sono stati trasmessi alla FIGC.

Omnia Service e Morgenstern e le famiglie Lotito e Mezzaroma ringraziano il dott. Luciano Corradi per il lavoro svolto e rivolgono un affettuoso saluto e un caloroso ringraziamento a tutti i tifosi della Salernitana, alla città di Salerno e alle autorità e istituzioni salernitane per questi bellissimi anni trascorsi insieme ricchi di successi, gioie e soddisfazioni.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/01/2022

Clamoroso al Bentegodi, la Salernitana batte 1-2 il Verona

Grande impresa della Salernitana, che inizia col botto il 2022 andando a vincere 1-2 sul difficile campo di Verona. Prova di grande solidità degli uomini di Colantuono, reduci dalle traversie legate al Covid e dalle conseguenti ripercussioni sugli impegni in calendario (non si è giocato con Udinese e Venezia).

Il Veneto porta indubbiamente bene alla Salernitana, che ad Ottobre aveva colto a Venezia l'altra vittoria esterna della sua stagione, finora molto complicata ma che da stasera può ripartire di slancio. La compagine del nuovo presidente Iervolino sblocca il risultato alla mezz'ora con Djuric, autore di una prestazione maiuscola, che scarica in rete un rigore concesso per atterramento di Gondo, lesto ad anticipare Gunter ed a costringerlo al fallo.

E' il Verona ovviamente a fare la partita ma, nonostante il predominio territoriale (alla fine batterà 17 calci d'angolo), la Salernitana non corre pericoli eclatanti. Anzi, Gondo nel finale di tempo si vede respingere un pericoloso colpo di testa e nella ripresa è Zortea ad andare vicino al raddoppio con una botta di sinistro.

Al 63° i gialloblù di casa pareggiano con Lazovic, libero di concludere in diagonale con un tiro ad effetto. L'inerzia adesso sembra tutta a favore degli scaligeri, pronti ad azzannare la Salernitana. E invece al 70°, dopo che il solito Zortea aveva sprecato un'azione in contropiede a tu per tu con Pandur, è Kastanos ad insaccare con un calcio di punizione perfetto. La squadra di Tudor prova a reagire d'impeto con Lasagna e Barak, ma Belec e Gagliolo si oppongono con grande tempismo.

Nel finale viene espulso il gialloblu Ilic per aver applaudito l'arbitro Dionisi dopo la concessione di un fallo a favore della Salernitana. Nonostante 7 minuti di recupero, a dir poco eccessivi, il punteggio non cambia, anche grazie alle incisive chiusure difensive del neoentrato Delli Carri. La classifica resta molto complicata (+6 da recuperare sulla salvezza) ma con la nuova proprietà, il mercato e la chance eventuale di rigiocare gli incontri saltati per Covid, nulla è ancora perduto.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...