Blitz a Cosenza firmato dall'ex Tutino, Salernitana capolista solitaria

Il gol decisivo all'inizio del secondo tempo

Redazione Irno24 29/11/2020 0

La nona di andata porta la Salernitana in vetta da sola al campionato cadetto. A Cosenza, su un campo tradizionalmente ostico, la squadra di Castori si impone 0-1 con rete di Tutino in avvio ripresa. Il fantasista granata, ex di turno, salta il portiere prima di depositare nel sacco e non esulta per rispetto della sua vecchia tifoseria.

Primo tempo intenso, meno il secondo. La Salernitana va vicina al vantaggio con lo stesso Tutino, Anderson e Dziczek, ma l'estremo difensore rossoblu Falcone si erge a protagonista. Sull'altro fronte è Baez a rendersi pericoloso. Al 50° la rete che spezza l'equilibrio.

A 89 dalla fine, il Cosenza resta in 10 per il doppio giallo a Ba. Nonostante l'inferiorità, Bahlouli dopo un paio di minuti spreca la palla del pareggio. La compagine allenata da Castori si insedia al comando solitario del torneo di B con 20 punti, seguita dalla coppia Lecce-Empoli a 18.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/08/2021

Per Veseli trauma distorsivo con interessamento del collaterale mediale

La risonanza magnetica effettuata dal calciatore Frederic Veseli presso il Centro Polidiagnostico Check-Up ha evidenziato un trauma distorsivo al ginocchio destro con interessamento del legamento collaterale mediale. L’atleta ha già iniziato il percorso riabilitativo. Lo rende noto la Salernitana sul suo sito ufficiale.

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/01/2022

Iervolino si presenta: "Vogliamo rimanere in Serie A, gestione sportiva a Sabatini"

“Nella mia vita ho fatto finora diverse cose. Ma dal primo gennaio 2022 l’attenzione mediatica, gli attestati di stima, l’affetto spasmodico ricevuto dalla tifoseria salernitana sono stati in grado di sovrastare quanto personalmente raccolto in questi anni. Tutto questo mi rende davvero felice.

Ringrazio sentitamente il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, la città, i tifosi e gli sponsor. Il progetto, mio e dei professionisti che mi accompagneranno in quest’avventura, è di medio-lungo termine, di autentico cambiamento di statuto comportamentale del mondo del calcio. Amo le sfide e mi auguro di avere successo anche in questo splendido settore che è il mondo del calcio”.

Con queste parole il neo presidente della Salernitana Danilo Iervolino ha esordito nella conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio presso la sede di Caffè Motta. Sugli obiettivi da provare a conseguire a stretto giro: “Mi piacerebbe eliminare tutte le opacità che spesso il calcio si porta dietro. In questo senso mi piacerebbe fare della Salernitana un hub di trasferimento di valori dello sport. Vogliamo portare le famiglie allo stadio, creando una squadra osmotica con il territorio: è questa l’idea di discontinuità che abbiamo intenzione di introdurre rispetto al passato.

Gli ex proprietari hanno fatto un ottimo lavoro, ma una squadra di calcio deve avere il giusto collegamento con la città perché ha un risvolto sociale estremamente rilevante. Faremo della trasparenza la nostra filosofia, ripudiando con tutte le nostre forze qualunque forma di violenza e illegalità”.

“Della Salernitana vorrei fare molto di più di una squadra di calcio – ha proseguito Iervolino – provando a creare un modello che possa fungere da esempio per le altre società. Come obiettivo di breve scadenza vogliamo rimanere in Serie A, creando un instant team che possa competere fino alla fine per raggiungere la salvezza. Per farlo affideremo l’intera gestione sportiva a Walter Sabatini. Sono convinto che il suo operato possa fare molto bene. È entusiasta di questo progetto e nei prossimi giorni avrà modo di esternarlo in prima persona”.

Sulla piazza: “I tifosi hanno bisogno di credere in qualcosa e noi proveremo a instaurare con loro un rapporto di grande vicinanza. Personalmente ho sempre avuto grande passione per la Salernitana e la città di Salerno. Ho ammirato il fatto che, fino all’ultimo giorno che poteva segnare la fuoriuscita della Salernitana dal settore professionistico, la tifoseria ha mantenuto la testa alta e in questo atteggiamento mi ci rivedo tantissimo”.

Il Presidente ha quindi concluso: “Chiedo a tutti un po’ di pazienza, perché in questo settore sono un neofita. Il progetto sta prendendo pian piano forma, ma potrebbe anche incorrere in qualche incidente di percorso. Sono molto ottimista e spero che la passione che metterò quotidianamente in questo progetto sarà ripagata al più presto dai risultati”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/07/2021

Fabiani: "Mercato in linea coi principi della Serie A, cessione in tempi brevi"

“Abbiamo vissuto una situazione travagliata post-promozione perché andava risolta la problematica della multiproprietà e i tempi sono stati lunghi. In assenza di proposte serie e solide di acquisto della Salernitana si è provveduto alla costituzione di un trust. Vorrei ringraziare tutti i legali che si sono adoperati per la definizione di questo istituto giuridico. La vecchia proprietà ha ceduto le quote, chi vuole acquistare la Salernitana deve rivolgersi ai trustee. Sono convinto che la cessione della società avverrà in tempi brevi”. Queste le parole del Direttore Sportivo Angelo Fabiani intervenuto in conferenza stampa nel ritiro di Cascia.

“La Salernitana è stata iscritta in Serie A come era giusto che sia, il merito sportivo è stato riconosciuto da tutti. Siamo partiti con un po’ di ritardo ma con il mister ci aggiorniamo quotidianamente. Sul mercato stiamo seguendo la linea dettata da mister Castori. Stanno arrivando calciatori richiesti e ci sono altri giocatori che sono oggetto di valutazione. Stiamo lavorando per diversi profili, arriveranno giocatori funzionali alle necessità del tecnico e che possono integrarsi al meglio nel gruppo.

La Salernitana ha una scorta economica adeguata per la categoria altrimenti né la Covisoc né la Figc avrebbero permesso di partecipare alla Serie A. Il mercato della Salernitana è in linea con i principi della massima serie, non siamo una big del campionato ma una neopromossa che vuole scrivere un altro pezzo di storia cercando di conquistare la salvezza”.

Il Direttore ha quindi concluso: “Vorrei ringraziare l’amministratore Ugo Marchetti che si è calato nella mentalità di una società di calcio e ci ha messo a disposizione tutti gli strumenti per fare un mercato all’altezza della situazione. Dobbiamo completare la rosa, a stretto giro per grandi linee chiuderemo la situazione dei calciatori da mettere a disposizione del mister. Lo scorso anno ai nastri di partenza non eravamo i favoriti ma abbiamo vinto meritatamente il campionato. Tutte le finestre di mercato hanno le loro problematiche, il mercato va studiato e l’importante è non fare errori. Abbiamo i soldi necessari per costruire la squadra, individuando i profili giusti per il nostro tecnico”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...