Riunione da remoto del CPOSP, attività di controllo rafforzata durante le feste

Campania tornerà "gialla" per 3 giorni

Redazione Irno24 19/12/2020 0

Il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha convocato una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, tenutasi stamane in videoconferenza, per “fare il punto” sulle misure appena introdotte dal Governo e perfezionare i dispositivi di controllo del territorio nel periodo natalizio, già definiti nei giorni scorsi.

Il decreto legge “Natale” (n. 172/2020), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18 dicembre, prevede in sintesi, per l’intero territorio nazionale, l’istituzione di una zona “rossa” nei giorni festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27 e 31 dicembre, 1, 2, 3, 5, e 6 gennaio) e di una zona “arancione” nei giorni feriali non prefestivi (28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio). Dal 21 al 23 dicembre, invece, la Campania tornerà in zona “gialla”, non essendo stata prorogata l’ordinanza del Ministro della Salute che la classificava in “arancione”.

Nel corso dell’incontro - al quale hanno partecipato il Presidente della Provincia, Strianese, il Sindaco della Città di Salerno, Napoli, gli Assessori De Maio e Caramanno, il Direttore Generale dell’ASL Iervolino e i vertici provinciali delle Forze di Polizia - è stata condivisa l’esigenza di attuare il massimo sforzo possibile nelle attività di controllo e, allo stesso tempo, di prevedere moduli flessibili in ragione della “dinamicità” del nuovo decreto che, nell’arco delle prossime due settimane, prevede il continuo passaggio da una fascia di colore all’altra.

Saranno messi in campo operatori delle Forze di Polizia dedicati esclusivamente ai servizi “anti-Covid”, che saranno orientati, in particolare, alle verifiche di tipo amministrativo presso gli esercizi commerciali e ai controlli sul rispetto del divieto di assembramento e dell’uso dei dispositivi di protezione individuale da parte dei cittadini. L’attività di prevenzione e controllo sarà ulteriormente rafforzata nelle giornate dal 20 al 23 dicembre, in cui, essendovi limitazioni alla mobilità meno stringenti, con l’apertura degli esercizi commerciali e delle attività di ristorazione, potrebbero registrarsi significative presenze di persone, soprattutto nel Capoluogo e nei centri urbani di maggiori dimensioni.

Nei giorni individuati come zona “rossa” saranno invece utilizzati gli stessi moduli operativi già sperimentati con successo nella fase del lockdown. Quanto alla mobilità interregionale, è stato confermato il dispositivo operativo presso i principali snodi ferroviari (Salerno, Battipaglia, Sapri e Vallo della Lucania) con la presenza di presidi del personale della Polizia Ferroviaria e delle Polizie Municipali per la verifica delle autodichiarazioni per gli spostamenti e dell’ASL per la rilevazione della temperatura dei passeggeri.

Inoltre, nella giornata di oggi e in quella di domani, in cui si prevedono i maggiori flussi di persone in rientro da altre regioni d’Italia verso la Campania, analoghi controlli sono stati già previsti anche nei punti di arrivo degli autobus a lunga percorrenza, in Piazza della Concordia e nei pressi di Parco Pinocchio.

A conclusione dell’incontro, il Prefetto ha rivolto un invito ai cittadini: “Si sta avvicinando il momento più atteso dell’anno, in cui ci ritroviamo con i nostri affetti, spesso lontani, per trascorrere giorni di serenità e anche di socialità e convivialità. Tuttavia, questo non è un anno come gli altri. Il 2020 ha messo tutti noi a dura prova ed è costato tanto, anche in termini di vite umane. Non dimentichiamo proprio adesso gli sforzi fatti finora, trascorriamo questo Natale nel rispetto delle regole perché è l’unica strada che ci consentirà di salvaguardare la salute di tutti in vista del prossimo anno e superare definitivamente la pandemia”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 10/03/2021

Custodiva droga nelle parti intime, arrestato pusher salernitano a Battipaglia

I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, a seguito di mirati accertamenti investigativi, hanno arrestato per spaccio P.A., salernitano, classe 1984, residente a Battipaglia. Il 37enne, con precedenti, è stato fermato nel pomeriggio di ieri, mentre percorreva, a bordo della sua autovettura, unitamente ad una donna estranea ai fatti, una strada nei pressi dello svincolo autostradale.

Gli investigatori, avendo intuito che l'uomo potesse occultare lo stupefacente nelle parti intime, lo hanno condotto presso il locale nosocomio, dove i sanitari in modo tempestivo riuscivano ad estrargli dal retto un involucro di cellophane trasparente, contenente 6 grammi di cocaina.

L’immediata perquisizione domiciliare operata dagli stessi Agenti del Commissariato di Battipaglia portava al sequestro di quanto necessario per il confezionamento al dettaglio della droga: un bilancino digitale e del “mannitolo”, utilizzato per la preparazioni delle dosi di cocaina da porre in vendita. Lo spacciatore arrestato è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e sottoposto alla misura precautelare degli arresti domiciliari. Inoltre le due persone sono state sanzionate anche per inosservanza delle disposizioni sulla mobilità personale previste dalla normativa a contrasto del Covid.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/12/2020

Controlli anti Covid, fra il 21 e il 27 Dicembre nel salernitano oltre 150 sanzioni

L’impegno delle Forze dell’Ordine in queste giornate di festa è stato intensificato al fine di garantire la sicurezza e sanzionare quei comportamenti tenuti in violazione della normativa in materia di contrasto alla diffusione del Covid. Il Questore della provincia di Salerno, in perfetta sinergia con i Comandanti Provinciali dell’Arma Carabinieri e della Guardia di Finanza, e con il prezioso concorso dell’Esercito e di personale della Polizia Municipale e della Polizia Provinciale di Salerno, ha predisposto un dettagliato piano d’intervento che, dal 21 al 27 dicembre, ha consentito di raggiungere i seguenti risultati operativi:

7321 persone controllate, 4489 veicoli controllati, 2434 esercizi pubblici controllati, 131 persone sanzionate per mancato uso della mascherina o perché fuori dal comune di residenza senza giustificato motivo, 37 titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto della normativa, 10 attività chiuse.

Nel giorno della vigilia di Natale, una sanzione ha riguardato il titolare di una pizzeria nella zona di Torrione-Pastena a Salerno per presenza di avventori all’interno, seduti al tavolo a pranzare; mentre sono stati sanzionati i gestori di alcuni bar per inosservanza della normativa in materia di vendita di bevande, dettata specificamente da un’Ordinanza del Sindaco di Salerno.

È opportuno segnalare comunque la maggioritaria, responsabile, adesione alle misure di contenimento sia da parte della collettività sia dei gestori degli esercizi commerciali, con un senso di comune responsabilità tale da contribuire a ridurre il rischio di contagi anche in un periodo particolare come quello delle festività natalizie.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/05/2020

Bloccato spacciatore in scooter a Salerno, con sè cocaina ed eroina

Gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno tratto in arresto, a Salerno, un 44enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, con a carico vari precedenti penali per reati contro il patrimonio, veniva sottoposto a controllo nella mattinata di ieri, 6 maggio, dagli agenti della sezione Volanti tra via Gramsci e via Petrone.

L’atteggiamento sospetto dell’uomo, mentre era a bordo di uno scooter, allertava gli agenti che lo fermavano per un controllo. Questi cercava di sottrarsi al controllo e di disfarsi di un involucro che aveva indosso ma senza riuscire nel suo intento, per la prontezza degli operatori di Polizia, che immediatamente provvedevano a bloccarlo.

A seguito di perquisizione personale, gli agenti rinvenivano 49 piccoli involucri in cellophane, che risultavano contenere cocaina ed eroina. I poliziotti inoltre recuperavano anche una somma di denaro, sicuro provento dello spaccio dello stupefacente. Dopo le formalità di rito, lo spacciatore veniva tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ne disponeva il collocamento presso la sua abitazione agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...