Omesso versamento IVA tramite "cartiere", arresti e sequestri GdF Salerno

Due operazioni distinte condotte dal personale della Polizia Giudiziaria del Comando Provinciale

Redazione Irno24 10/11/2022 0

ln data odierna, personale di Polizia Giudiziaria della Finanza di Salerno ha eseguito un'ordinanza cautelare, applicativa della custodia domiciliare, nei confronti di D.F., V.R. e S.I., nonché un provvedimento di sequestro preventivo di beni, anche per equivalente, per un valore complessivo di oltre 1.7 milioni di euro, nei confronti di due società, rappresentate rispettivamente da D.F. e G.A. ed amministrate di fatto da V.R.; sono stati altresì eseguiti diversi decreti di perquisizione nei confronti di persone fisiche e giuridiche.

I reati contestati sono quelli di associazione finalizzata a commettere una pluralità di delitti di evasione fiscale, come l'utilizzo e l'emissione di fatture per operazioni inesistenti, finalizzate alla creazione di un indebito credito IVA ai danni dello Stato. Il sistema adottato dagli indagati risulta denominato "reverse charge", con conseguente omesso versamento IVA da parte delle società "cartiere", da un lato, e l'acquisizione, dall'altro, di un indebito credito di imposta rilevabile dalle dichiarazioni annuali degli effettivi acquirenti.

lnoltre, la GdF ha eseguito un'ordinanza applicativa della misura interdittiva del divieto di esercitare imprese e di ricoprire uffici direttivi di persone giuridiche ed aziende, per la durata di un anno, nei confronti di R.AP., R.AT., A.G., V.P., nonché un provvedimento di sequestro preventivo di beni, anche per equivalente, per un valore complessivo di oltre 4 milioni di euro, nei confronti di una ditta individuale e 3 società.

I reati contestati riguardano varie ipotesi delittuose di natura fiscale, in particolare l'emissione e l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti finalizzate all'evasione dell'IVA, omessa dichiarazione ed infedele dichiarazione fiscale.

Le indagini hanno permesso di ricostruire, nello specifico, che le "cartiere" avrebbero acquistato sistematicamente merce in esenzione d'imposta, avvalendosi di false "dichiarazioni d'intento" esibite ai fornitori, simulando la qualifica di "esportatore abituale" che consente, agli operatori commerciali che operano con l'estero, di acquistare beni e servizi senza pagare l'IVA, per poi rivendere la merce appropriandosi così dell'imposta incassata dalle successive vendite.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 11/04/2020

Multa e chiusura sito web per pasticcerie che vendevano online dolci pasquali

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto degli illeciti in rete, gli Uffici della Polizia delle Comunicazioni di Napoli e Salerno hanno individuato numerose pasticcerie che effettuavano vendita online al dettaglio di dolci tipicamente prodotti in Campania in occasione delle festività pasquali.

In particolare, le aziende in questione, tutte con sede legale nella Regione Campania, avevano realizzato delle pagine web dedicate alla vendita online, corredate dalle fotografie dei prodotti offerti, con l’indicazione del relativo prezzo per ciascuna unità, garantendo altresì la consegna sull’intero territorio nazionale.

Come noto, la vendita online al dettaglio di prodotti dolciari è vietata fino al 14 aprile 2020 dall’ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 25 del 28 Marzo 2020. Gli agenti hanno notificato ai rappresentanti legali delle imprese in questione una sanzione amministrativa pecuniaria e hanno imposto l’immediata cessazione della vendita online mediante chiusura delle pagine web.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/10/2020

Aggiornamento Asl 20 Ottobre, 82 positivi in provincia: 13 a Salerno città

L'Asl di Salerno comunica i dati completi della giornata di ieri, Lunedì 19 Ottobre, relativamente ai tamponi effettuati ed ai nuovi casi Covid emersi nella provincia di Salerno. In tutto sono 82 su 1622 tamponi, analizzati dai laboratori del "Ruggi" e di Eboli: spiccano i 18 positivi a Cava e Scafati e i 13 a Salerno città.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/09/2022

Dipendente Salerno Pulita aggredito, solidarietà da Fp Cgil

La notizia della feroce aggressione che ha visto coinvolto un dipendente di Salerno Pulita ha colpito tutti i colleghi impegnati ogni giorno nelle attività destinate alla pulizia, raccolta e spazzamento dei rifiuti comunali. "È stato un attacco brutale e ingiustificato - dichiara Antonio Capezzuto, Segretario Generale FP CGIL Salerno - Il lavoratore è stato aggredito nel pieno esercizio delle proprie funzioni, senza che fosse nato con l'aggressore alcun tipo di alterco.

Ci auguriamo una rapida guarigione e che il dipendente possa tornare presto in servizio con la diligenza e la passione di sempre per il suo lavoro. Come FP CGIL, a nome di tutti i colleghi della società partecipata, esprimiamo piena solidarietà.

Non è la prima volta che i dipendenti della società vengono aggrediti per strada. È inaccettabile. Svolgono un servizio pubblico indifferibile per strada e a contatto con l'utenza. Bisogna garantire loro sicurezza e rispetto, perché il loro lavoro quotidiano è al servizio dell'intera comunità".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...