Salerno, la Finanza sequestra oltre 480mila prodotti non a norma

Gli esercizi coinvolti sono riconducibili a cittadini di nazionalità asiatica

Redazione Irno24 25/11/2021 0

Nell’ambito della costante attività di controllo in materia di sicurezza dei prodotti immessi in commercio, i Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno sequestrato oltre 480mila articoli privi delle certificazioni richieste dal “Codice del consumo”.

L’intervento, eseguito nei confronti di due esercizi commerciali del capoluogo, riconducibili a cittadini di nazionalità asiatica, ha consentito di appurare che la merce, importata direttamente dall’estremo Oriente, risultava priva dei requisiti minimi di conformità previsti dalla normativa in materia, circostanza che la rende “potenzialmente” pericolosa per la salute dei consumatori.

Nello specifico, i prodotti mancavano di tutte le indicazioni relative all’importatore, alla denominazione merceologica, alla loro modalità di utilizzo e, soprattutto, alla presenza di materiali o sostanze nocive, al fine di poterne valutare gli effettivi rischi. Nel primo caso venivano rinvenuti e sequestrati circa 350mila pezzi, mentre nel secondo quasi 140mila, per un totale complessivo di oltre 483 mila oggetti vari di bigiotteria, come bracciali, collane, unghie finte, nonché numeroso materiale di cancelleria.

I titolari, rispettivamente di 46 e 49 anni, sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Salerno per le specifiche violazioni di carattere amministrativo, in ordine alle quali rischiano sanzioni fino a 25mila euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 02/04/2020

Le Chiese della Diocesi di Salerno non riapriranno prima del 14 Aprile

In una missiva indirizzata ai sacerdoti e a i fedeli, l'Arcivescovo di Salerno, Mons. Andrea Bellandi, ha annunciato il prolungamento della chiusura delle Chiese fino al 14 Aprile. Una decisione sofferta, soprattutto a ridosso della Settimana Santa.

"So che questa decisione provocherà forti critiche da parte di alcuni, altri invece vi plauderanno - scrive Bellandi - e so anche che altrove sono state prese posizioni differenti, ma ritengo tuttavia che tale restrizione sia un gesto di ulteriore attenzione di carità rivolto ai nostri fratelli; se anche una sola persona dovesse risultare contagiata per un nostro comportamento poco prudente, ciò risulterebbe ai nostri occhi un fatto assolutamente increscioso e ingiustificabile.

Per questo chiedo a tutti di offrire il sacrificio della rinuncia a varcare la soglia delle Chiese, vivendo all’interno delle proprie case gesti e momenti di preghiera in questi giorni così importanti per la nostra fede".

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/04/2021

Segnaletica flop e caos al centro vaccinale di Matierno: la denuncia Filp Cisal

"Ho ricevuto alcune foto dalla presidente dell'associazione HELP Tutela e Sostegno dei Consumatori, Nadia Bassano, e rappresentano l'emblema della politica che gioca ad improvvisare. Innanzitutto, c'è una grave lacuna nella segnaletica che porta al nuovo hub vaccinale del Centro Polifunzionale di Matierno.

Infatti già sulla strada principale della frazione collinare di Salerno, precisamente in via degli Etruschi, inizia il caos di auto, che non sanno dove dirigersi per arrivare in viale Bottiglieri. Le indicazioni ci sono, ma cominciano a metà, con gli automobilisti costretti a fermarsi all'inizio delle prime attività commerciali per chiedere informazioni ai passanti. Così il traffico si paralizza, bloccando un intero quartiere.

Ma, la principale problematica, è la mancanza di posti auto. Esiste un parcheggio, realizzato proprio in virtù del nuovo edificio che oggi ospita il centro vaccinale; tuttavia, la segnaletica non lo evidenzia, anche perché la parte nuova dell'area di sosta è ancora chiusa. In questa parte del parcheggio vi è addirittura una scala di collegamento che porterebbe direttamente all'ingresso dell'hub, agevolando residenti e vaccinandi, ma risulta ancora inspiegabilmente chiusa a diversi giorni dall'inaugurazione.

Per concludere, a fare la fila all'esterno del centro vaccinale, ci sono centinaia di persone, la maggior parte anziane, che oltre a subire questi disagi, si ritrovano a dover aspettare per ore il proprio turno. Non bastano le rassicurazioni di chi parla di provvedimenti imminenti per limitare i disagi. Chi ha pensato ai locali di Matierno per il nuovo centro vaccinale, doveva giocare d'anticipo sulla logistica, ma purtroppo questa amministrazione comunale ci ha insegnato che sulla sicurezza lascia molto a desiderare".

Nota stampa a firma di Gigi Vicinanza, sindacalista della Filp Cisal Salerno

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/05/2021

Torrione, truffatori sparano da auto davanti scuola per eludere Carabinieri

Intorno alle 13 odierne, in zona scuola Alemagna, nel quartiere Torrione Alto, una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Salerno ha tentato di controllare un'autovettura Citroen C3 nera. Alla discesa dei militari dall’auto di servizio, il passeggero si è dato alla fuga a piedi, perdendo denaro dalle tasche e venendo inseguito da uno dei Carabinieri.

Il malvivente alla guida, per assicurarsi la fuga, ha esploso due colpi in aria in mezzo agli studenti, mentre i Carabinieri si sono adoperati per salvaguardare gli alunni e gli adulti presenti.

A seguito dell’esplosione dei colpi da parte del malvivente, uno dei Carabinieri ha esploso in sicurezza tre colpi in direzione della gomma posteriore destra per cercare di arrestare la corsa pericolosa del mezzo, mentre l’altro militare si prodigava per tutelare i presenti. Sono stati recuperati circa 4000 euro, probabile provento di una truffa avvenuta poco prima.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...