Salerno, rissa fra adolescenti sul Lungomare: sedicenni feriti si rifugiano in fast food

Polizia allertata dalla responsabile del locale

Redazione Irno24 16/05/2021 0

Ieri sera, alle ore 21:20 circa, gli Agenti della Polizia di Stato sono intervenuti in Lungomare Trieste a Salerno, presso un noto locale “fast food”, per la segnalazione di una rissa a seguito della quale due ragazzi avevano cercato “rifugio” all’interno del locale, inseguiti da un gruppo di altri giovani.

La richiesta d’intervento è giunta dalla responsabile del locale tramite il numero d’emergenza 112: gli equipaggi della Sezione Volanti sono intervenuti sul posto mentre una parte dei giovani, all’udire delle sirene della Polizia, è fuggita. Immediati i soccorsi per i due sedicenni, che hanno riportato ferite al gluteo e alla coscia, causate da un oggetto acuminato nella colluttazione e sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Salerno.

Sono in corso le indagini della Squadra Mobile per accertare la dinamica dell’evento, l’identità degli aggressori e il ruolo dei giovani identificati: dalla visione dei filmati e dalle sommarie informazioni testimoniali emerge che la rissa sia iniziata sul Lungomare Trieste, nei pressi della zona di Santa Teresa, e la violenza è poi continuata all’esterno del fast food.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 22/11/2020

Forte vento, chiuso il Cimitero di Salerno per motivi di sicurezza

A causa del forte vento, il sindaco di Salerno ha disposto, per la giornata di oggi, 22 novembre, la chiusura del Cimitero in via prudenziale e per motivi di sicurezza. Analogo provvedimento, ieri, del primo cittadino di Mercato San Severino, Somma. L'allerta meteo in Campania, prorogata più volte, dovrebbe cessare oggi alle ore 18.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/01/2021

Molto impegnativo il 2020 della Polfer, controlli intensificati anche a Salerno

259.696 persone controllate di cui 39.694 risultate con precedenti di polizia; 94 persone arrestate; 464 persone indagate; oltre 28 Kg di stupefacenti sequestrati in diverse operazioni; 738 persone segnalate all’Autorità Amministrativa; 11 misure di prevenzione e sicurezza proposte; 13.632 servizi di pattugliamento disposti nelle stazioni ferroviarie, 3.957 quelli a bordo dei convogli e 1.322 i servizi di vigilanza automontati lungo linea; 2.119 gli autoveicoli controllati; 1.069 contravvenzioni elevate, 25 i minori rintracciati.

Sono questi i risultati del lavoro svolto nel 2020 dalla Polizia Ferroviaria in Campania. Un anno particolarmente impegnativo se si considera anche l’eccezionale periodo segnato dall’emergenza epidemiologica che ha visto in prima linea oltre 300 uomini e donne della Polfer chiamati a garantire l’osservanza delle normative in materia di mobilità, emanate da Governo e Regione per il contenimento del contagio.

Sul piano della prevenzione, grazie alla dotazione di un sistema di videosorveglianza all’avanguardia, dalla Protezione Aziendale di R.F.I. ed a sofisticati strumenti tecnologici, sono stati resi possibili mirati e tempestivi interventi a garanzia delle sicurezza degli utenti del servizio ferroviario.

La giurisdizione del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania si estende su ben 124 stazioni ferroviarie e su un’infrastruttura di Rete Ferroviaria Italiana per 1.742 Km, di cui oltre 180 sulla linea Alta Velocità sorvegliata da circa 1.000 telecamere distribuite nei punti nevralgici del sistema ferroviario.

In particolare nel corso del 2020 sono stati intensificati i servizi di controllo sia nello scalo di Napoli Centrale, snodo fondamentale del traffico ferroviario locale e nazionale, sia nelle altre stazioni della regione, in particolare Caserta e Salerno. Analogamente sono stati assicurati, mirati servizi di vigilanza e di controllo a bordo treno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/09/2021

Salerno, intercettato spacciatore in zona Stadio Arechi

Nella serata di ieri, personale della Squadra Mobile, nel corso di un servizio finalizzato alla repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto P.A., nato a Salerno il 31/07/1985, soggetto già gravato da specifici precedenti.

Gli agenti, in fase di appostamento, lo avevano individuato in zona stadio Arechi, sottoponendolo a controllo personale. Nascoste all’interno dei pantaloni venivano trovate delle dosi di hashish, già confezionate, per un peso complessivo di 71 grammi.

La successiva perquisizione domiciliare consentiva il rinvenimento di altra sostanza stupefacente, del tipo marijuana, per un peso di 2,50 grammi. Esperiti gli accertamenti di rito, P.A. veniva dichiarato in arresto e collocato, in attesa del provvedimento di convalida dell’A.G., in regime precautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...