Salerno, ruba al supermarket ed esibisce documenti falsi: arrestato 26enne

Il ladro è stato tradito dai dispositivi antitaccheggio

Redazione Irno24 05/12/2020 0

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato l’autore di un furto in un supermarket, in possesso di documenti falsi. Il giovane, dopo aver fatto incetta di merce, ha tentato di superare le casse di un supermercato del centro a Salerno, ma i dispositivi antitaccheggio hanno azionato l’allarme.

I poliziotti della Sezione Volanti hanno fermato il giovane, trovandolo in possesso di generi alimentari vari ed alcolici, nascosti negli indumenti ed in un marsupio portato in spalla. Quando gli è stato chiesto un documento che ne provasse le generalità, il ladro ha consegnato ai poliziotti una carta d’identità falsa. E falsa è risultata anche la tessera sanitaria che il giovane portava al seguito.

Le impronte digitali hanno permesso di identificare con certezza il giovane nel 26enne O.H., nato in Ucraina ma cittadino italiano, abitante a Battipaglia. Per lui sono scattate le manette e gli agenti lo hanno arrestato per possesso di documenti falsi e furto aggravato.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/10/2020

Polstrada Salerno scopre officina di auto rubate, denunciato il titolare

Gli uomini del Commissariato di Polizia di Nocera Inferiore e della Stradale di Salerno sono intervenuti in un deposito di San Valentino Torio, adibito a vera e propria officina non autorizzata dove erano presenti autovetture rubate parzialmente smontate nei relativi componenti.

Gli agenti hanno identificato l’utilizzatore del deposito, un 57enne del posto, cogliendolo in possesso di un’auto priva di targa, parzialmente smontata nei pezzi di ricambio e che, dagli accertamenti effettuati, è risultata rubata in provincia di Napoli. Durante l’operazione è stato constatato che il deposito, di circa 90 mq, era fornito di telai ed altre parti di auto, la maggior parte dei quali appartenenti ad utilitarie Fiat.

Nel medesimo deposito, sono stati rinvenuti, inoltre, impianti stereo, tappezzerie, pneumatici, sistemi per l’abitacolo, scatole del cambio e ben 8 motori, 5 dei quali con il numero di serie abraso. Ulteriori accertamenti hanno verificato che i pezzi appartenevano ad auto oggetto di denunce di furto presentate presso gli Uffici di Polizia di Salerno e Napoli. Il 57enne è stato deferito per ricettazione, mentre i depositi e tutto il materiale rinvenuto sono stati sequestrati. Sono in corso ulteriori indagini per identificare eventuali collaboratori del denunciato.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/10/2020

Covid, resoconto Asl 23 Ottobre: 6 casi a Salerno, 35 nel nocerino

In base al resoconto fornito dall'Asl di Salerno, relativo alla giornata di Giovedì 22 Ottobre, risultano 111 nuovi casi di Coronavirus in tutta la provincia su 1286 tamponi analizzati fra i laboratori di Salerno ed Eboli. A Salerno sono emersi 6 contagi, preoccupa la situazione di Nocera Inferiore e Superiore con 25 e 10 casi. Per quanto riguarda la parte salenitana della Valle dell'Irno, 1 a Baronissi e 2 a Siano.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/10/2020

Bloccato a Pastena dopo fuga in scooter, con sè aveva una pistola carica

A seguito della recente esplosione di colpi di pistola in Viale della Libertà, il Questore di Salerno ha ulteriormente potenziato i servizi di controllo del territorio. Alle ore 2 del mattino, in via Guariglia, i Poliziotti intercettavano uno scooter Honda di colore nero. L'andatura e la condotta di guida dell'uomo a bordo insospettivano gli Agenti, che intimavano l’alt. A quel punto il conducente iniziava una folle corsa tentando in tutti in modi di seminare la Volante.

I Poliziotti tallonavano lo scooter fino a viale Kennedy, zona Pastena, dove il conducente perdeva il controllo e rovinava al suolo. Bloccato con l’ausilio di una seconda Volante, il fuggitivo veniva trovato in possesso di una pistola di colore nero Beretta calibro 9 con matricola abrasa, completa di serbatoio con 12 cartucce.

Il fermato, un salernitano classe '99 già conosciuto alle forze dell'ordine, figlio di noto pregiudicato, veniva tratto in arresto ed associato, su indicazione del Pubblico Ministero, presso la Casa Circondariale di Fuorni.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...