Salerno, scoperto ostello abusivo a Palazzo Genovese

Emerse gravi irregolarità e violazioni di carattere urbanistico, amministrativo, fiscale e penale

foto di archivio

Redazione Irno24 15/11/2022 0

A seguito di alcune segnalazioni, la Polizia Municipale di Salerno è intervenuta nella mattinata di ieri in Piazza Sedile del Campo, constatando che nello stabile di Palazzo Genovese era stata abusivamente aperta una struttura ricettiva in un appartamento di proprietà di una cittadina salernitana, la quale aveva ceduto in locazione un immobile di ben 10 stanze ad un albergatore residente a Roma ma di origine lucana, al fine di adibirlo a struttura ricettiva di ostello/affittacamere.

Dal sopralluogo è emerso che alcune stanze dell’immobile erano occupate da 12 studenti di diverse nazionalità. A seguito di ulteriori accertamenti, sono emerse gravi irregolarità e violazioni di carattere urbanistico, amministrativo, fiscale e penale. Le verifiche hanno appurato che il soggetto responsabile, nella sua qualità di legale rappresentante della società conduttrice dell’immobile, non era in possesso di alcun titolo e di alcuna documentazione volta a dimostrare la legittimità dell’attività intrapresa.

Peraltro non è stata esibita alcuna certificazione attestante l’agibilità urbanistica dei locali, la cui mancanza è motivo ostativo all’apertura di qualsiasi attività. Inoltre, il legale rappresentate della società ha ammesso anche di non aver mai emesso alcuna ricevuta fiscale a fronte degli incassi introitati, sebbene dichiarati dagli stessi occupanti. L’apertura abusiva è comprovata dal fatto che il gestore non è risultato essere in possesso di alcun titolo abilitativo all’esercizio dell’attività, perché mai presentato.

Attività che è verosimilmente configurabile quale ostello della gioventù, la cui gestione è riservata, dalla vigente normativa regionale, esclusivamente agli enti pubblici, enti morali ed associazioni operanti nel settore del turismo sociale e giovanile, o società in convenzione con i comuni di appartenenza.

Ancora più grave la violazione di carattere penale riscontrata, non avendo il medesimo soggetto comunicato gli ospiti alla locale Questura. Per quest’ultima violazione si procederà ad inoltrare la notizia di reato all’A.G., mentre per l’apertura abusiva si procederà con un provvedimento sanzionatorio da 2.000 a 10.000 €, oltre al provvedimento di chiusura che, all’esito degli accertamenti, emetterà il competente settore comunale, qualora il gestore non abbia provveduto nel frattempo a regolarizzare l’attività ed a conformarla alle vigenti normative regionali in materia di attività ricettive.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 13/03/2021

Area pneumologica "Da Procida" senza medici, la denuncia della Uil Fpl provinciale

Mancano i medici nell’area pneumologica dell’ospedale “Da Procida” di Salerno. A denunciarlo sono Gerardo Apicella e Raffaele Albano, delegato aziendale e coordinatore provinciale della Uil Fpl Medici provinciale. “Ai vertici dell’azienda 'Ruggi' abbiamo più volte chiesto un incontro urgente sulle criticità assistenziali dell’area pneumologica e dalla carenza di dotazione organica di dirigenti medici nell'area assistenziale più esposta all’emergenza Covid.

La reiterazione di una nuova richiesta è motivata dal persistere delle criticità evidenziate nelle precedenti note, in particolare per la carenza di dirigenti medici che sono sottoposti a turni di lavoro ad alta complessità assistenziale che non possono più attendere l'iter procedurale del reclutamento di personale medico, avviato dall'Azienda per l'area pneumologica, essendo pienamente e quotidianamente impegnati nella nuova ondata pandemica”.

Ricorrere a provvedimenti straordinari riorganizzativi, seppur temporanei fino all'integrazione dell'organico medico richiesto, appare per la Uil Fpl Medici di Salerno la risposta più adeguata alle sollecitazioni che quotidianamente arrivano dagli operatori e dai familiari dei pazienti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/05/2020

Furto di motorino in "trasferta", bloccato minorenne a Via Vinciprova

Nella serata di ieri, 20 Maggio, a seguito di segnalazione al 112, gli agenti intervenivano in via Vinciprova, a Salerno, per furto in atto di ciclomotore da parte di tre giovani. Dapprima ne avevano forzato la sella, poi avevano rotto a calci il bloccasterzo. Successivamente due di essi salivano sul ciclomotore e si allontanavano a forte velocità mentre il terzo complice, alla vista della Volante, tentava la fuga a piedi ma veniva prontamente bloccato.

Il giovane, privo di documenti, veniva accompagnato in Questura, dove a seguito del fotosegnalamento si appurava la sua minore età. Negli uffici il ragazzo ammetteva le sue responsabilità, riferendo di essere giunto a Salerno dall’hinterland avellinese unitamente a suoi due amici, e di aver poi successivamente rubato il ciclomotore parcheggiato nei pressi della fermata degli autobus in Via Vinciprova.

Il minore, di nazionalità straniera, dopo gli adempimenti di rito veniva accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Salerno, a disposizione dell‘Autorità Giudiziaria.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/06/2022

Salerno, sospensione idrica in Viale delle Ginestre il 10 Giugno

Sistemi Salerno comunica che, al fine di eseguire intervento di manutenzione straordinaria, sarà necessario sospendere l’erogazione idrica, dalle ore 09:00 alle ore 16:30 di Venerdì 10 Giugno, in Viale delle Ginestre. Nella fase di ripristino dell’esercizio, pur in costanza dei requisiti di potabilità, l’acqua potrebbe presentarsi torbida e opalescente. Il fenomeno è naturalmente superabile lasciandola scorrere dal rubinetto prima di utilizzarla.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...