Salerno, totem per la raccolto olio nei parchi cittadini

La scelta è ricaduta sui parchi pubblici perché sono accessibili, frequentati di giorno e chiusi di notte

Redazione Irno24 27/10/2022 0

Aderendo alle sollecitazioni di molti utenti, che lo avevano richiesto nell’annuale sondaggio di gradimento e anche in occasione dell’entrata in vigore del nuovo piano di raccolta differenziata, Salerno Pulita, d’intesa con il Comune, ha deciso di installare in via sperimentale una rete di punti di raccolta dell’olio vegetale esausto. Per il momento si tratta di sei postazioni, ma se la sperimentazione avrà successo se ne aggiungeranno altre nei prossimi mesi.

La scelta dei siti è ricaduta sui parchi pubblici perché sono accessibili, frequentati di giorno e chiusi di notte. Dunque le postazioni, si spera, non dovrebbero essere vandalizzate e né trasformarsi in micro-discariche. “Colmiamo – ha spiegato Vincenzo Bennet, amministratore unico di Salerno Pulita – una oggettiva carenza, in quanto le nostre due postazioni protette in funzione nei centri di raccolta comunale “Fratte” e “Arechi” non riescono ad intercettare il reale fabbisogno, e anche perché non tutti gli utenti hanno la possibilità di recarvisi”.

Presente all’installazione l’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano Natella, che nei giorni scorsi ha partecipato ai sopralluoghi per selezionare i siti. “E’ un esperimento e confidiamo nella civiltà dei salernitani, che - ha commentato l’assessore - hanno già dato prova di fattiva collaborazione, assimilando e rispettando le nuove regole della raccolta differenziata. Evitare che l’olio di frittura e di conservazione di cibi in scatola finisca nelle fognature è un dovere ambientale importante”.

I sei totem sono stati installati nei parchi Arbostella, Mercatello (lato Mariconda), rione Zevi, La Carnale, Pinocchio, ex Seminario. L’olio va raccolto in contenitori di plastica che, a loro volta, vanno inseriti nel totem, assicurandosi che il tappo sia ben avvitato.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 17/09/2020

Salerno, presentati i lavori di ripascimento del litorale fra Pastena e Mercatello

Presentati i lavori di ripascimento del tratto di costa compreso tra Soccorso Amico e Polo Nautico, nei quartieri di Mercatello e Pastena. Gli interventi, finanziati dalla Regione, costituiscono la prosecuzione delle opere realizzate negli anni scorsi che hanno consentito la creazione di una vasta spiaggia nella zona a ridosso del Marina d'Arechi.

"Un altro tassello del più ampio progetto di riqualificazione e valorizzazione dell'intero litorale di Salerno - scrive il sindaco Napoli - già avviato con il completo rifacimento dell'area di Santa Teresa, per un progetto complessivo di creazione di spiagge dal centro città fino alla foce del Picentino. Rilanciare e valorizzare il rapporto con il mare è fondamentale per accrescere le potenzialità economiche delle nostre coste e consolidare la vocazione turistica della città di Salerno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/02/2021

Indifferenziato aperto di notte a Salerno, deprecabile fenomeno da contrastare

Anche nella notte appena trascorsa si è registrato il deprecabile fenomeno, più volte denunciato da Salerno Pulita, dell’apertura delle buste di indifferenziato - che gli utenti conferiscono il lunedì sera - la qual cosa comporta un aggravio di lavoro per gli operatori che non si limitano allo svuotamento dei carrellati, come previsto dal contratto di servizio con il Comune, ma sono costretti a raccogliere rifiuti sparsi sui marciapiedi.

E’ ormai già da diversi mesi che le buste dell’indifferenziato vengono aperte nottetempo, coi rifiuti che restano sparsi sul terreno. Non può sfuggire ai più - prosegue la nota di Salerno Pulita - che una cosa è svuotare i carrellati, altra è raccogliere i rifiuti sparsi sul suolo, attività che rallenta le operazioni di pulizia e ha costi non solo di immagine per la città ma anche economici per la società.

Ad un esame del contenuto che fuoriesce dai sacchetti si evince che quasi sempre non è conforme alle disposizioni sulla raccolta differenziata. Sono presenti, infatti, materiali che vanno selezionati nelle abitazioni e conferiti in altri giorni della settimana, come da calendario, per essere avviati al riciclo.

E’ proprio questa condotta censurabile di molti utenti, che andrebbe sanzionata così come previsto dalle ordinanze sindacali, che spinge i raccoglitori abusivi all’apertura delle buste alla ricerca di metalli e apparecchiature elettriche ed elettroniche da cui estrarre componenti da rivendere.

IRNO 24 LO AVEVA GIA' SEGNALATO AD AGOSTO 2020

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/01/2022

Profagri Salerno consegna alla "Casa di Nazareth" 4mila vaschette per i pasti

L’abbraccio virtuale tra il Profagri Salerno ed il Centro di Accoglienza – Mensa dei Poveri “Casa Nazareth” si rinnova in una nuova iniziativa di solidarietà a supporto della struttura, situata nella zona orientale di Salerno e gestita da Don Ciro Torre, che offre ristoro ed aiuto a numerose persone bisognose.

Dopo aver donato lo scorso anno il raccolto della propria azienda agraria, la scuola, diretta da Alessandro Turchi, ha promosso un’altra iniziativa di beneficenza che prevede l’acquisto e la donazione di circa 4mila vaschette monouso in alluminio che saranno utilizzate per confezionare i pasti con i quali il Centro offre ristoro a chi ne ha bisogno.

La cerimonia ufficiale di consegna avverrà domani alle ore 11 presso la sede centrale del Profagri in via delle Calabrie 63 a Fuorni, alla presenza di don Ciro Torre, del dirigente scolastico Alessandro Turchi e di una rappresentanza della comunità scolastica che ha aderito nella sua interezza all’iniziativa, dagli alunni, al personale alle famiglie.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...