Spaccio di crack al Porticciolo di Pastena, arrestato 27enne

Intervento dei Carabinieri su segnalazione dei residenti

Redazione Irno24 26/11/2020 0

Nel pomeriggio di ieri, il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Salerno, a seguito di svariate segnalazioni di residenti, ha bloccato ed arrestato - presso il Porticciolo di Pastena - il 27enne C.P., già noto alla giustizia, sorpreso a spacciare una dose di crack ad un acquirente. Sequestrate complessivamente due dosi di crack e oltre 1000 euro. L'uomo è stato condotto al carcere di Fuorni.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 27/07/2020

La parrucca non inganna gli agenti, latitante salernitano catturato a Ventimiglia

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato Vincenzo Faggioli, salernitano classe 1959, ex collaboratore di giustizia, latitante per i reati di associazione di tipo mafioso, estorsione e porto di armi in luogo pubblico. L’uomo è stato tratto in arresto, a seguito delle articolate indagini condotte dalla squadra mobile di Salerno e Vercelli, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno, nella mattinata del 25 luglio presso la stazione di Ventimiglia (IM).

Faggioli deve scontare un residuo di pena di oltre 9 anni. Ha raggiunto l’apice del suo excursus criminale all’inizio degli anni 2000 quando, a seguito di gravi fatti di sangue e alla conseguente scissione all’interno del gruppo Panella-D'Agostino, si venne a creare una nuova consorteria criminale con a capo lo stesso Faggioli e Angelo Ubbidiente. L’attività illecita del nuovo gruppo riguardava il controllo del gioco di azzardo e della distribuzione delle “slot-machines”, essenzialmente la loro imposizione agli esercizi commerciali.

Nel corso degli anni, Faggioli è stato destinatario di svariati provvedimenti restrittivi e/o cautelari fin quando è divenuto collaboratore di giustizia. Dal 1° luglio 2019 risiedeva in provincia di Vercelli, dove viveva in regime di detenzione domiciliare con permesso di assentarsi; tuttavia, nei giorni successivi, l'uomo si allontanava arbitrariamente dal domicilio facendo perdere le proprie tracce e divenendo di fatto latitante.

Venivano avviate immediatamente le indagini congiunte da parte della squadra mobile di Salerno e Vercelli e con l’acquisizione dei tabulati si riuscivano a ricostruire i movimenti dell’indagato, dai quali si evinceva la sua permeanza in territorio francese, più precisamente nella zona di Antibes, nelle località di Place Vilmorin e Juan Les Pins. In data 9 luglio la Direzione Distrettuale Antimafia emetteva Mandato di Arresto Europeo a carico di Faggioli.

Le attività tecniche d’indagine permettevano di individuare i luoghi ed i contatti con i parenti ed i soggetti a lui vicini. In data 24 luglio s'intuiva che Faggioli il giorno successivo sarebbe rientrato in territorio italiano attraverso la frontiera di Ventimiglia: sceso dal convoglio proveniente da Cannes, l'uomo veniva immediatamente bloccato senza che potesse opporre resistenza ancorché avesse tentato di eludere i controlli indossando una parrucca. E' stato associato al carcere di Sanremo (IM).

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/04/2020

Salerno, iniziati i controlli delle istanze non ammesse al buono spesa

Sono iniziate a Salerno le operazioni di verifica e controllo delle istanze non ammesse al beneficio dei buoni spesa. Tali operazioni prevedono che il richiedente sia contattato direttamente al proprio domicilio. Si raccomanda pertanto di non recarsi per nessuna ragione presso gli uffici del Comune di Salerno, al fine di evitare uscite da casa inutili e potenzialmente dannose ed altrettanto pericolosi assembramenti presso gli uffici preposti.

Sarà così possibile esaminare, con rigore, trasparenza ed efficacia, le dichiarazioni presentate e non ammesse per una più approfondita valutazione. Al termine, i buoni spesa saranno recapitati direttamente presso il domicilio degli aventi diritto esclusi, unicamente per ragioni formali. Si ribadisce che per evidenti ragioni di rispetto della riservatezza e dignità personale non saranno resi pubblici gli elenchi né degli ammessi al beneficio né degli esclusi.

Tali elenchi restano depositati agli atti del Comune ad ogni effetto di Legge. Ovviamente, anche gli elenchi degli ammessi al beneficio saranno controllati per verificare la veridicità delle autodichiarazioni rese al fine delle segnalazioni di legge in caso di dichiarazioni mendaci. L’Amministrazione Comunale agirà nei confronti di tutti coloro che, con allusioni infondate e calunnie, mettano in discussione la regolarità della procedura attuata.

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/05/2020

A Salerno la nave con un centinaio di passeggeri rimpatriati dalla Tunisia

Arrivata al porto di Salerno la nave con a bordo un centinaio di passeggeri rimpatriati dalla Tunisia. Lo rende noto l'account twitter ufficiale dell'Ambasciata d'Italia a Tunisi. "Si tratta - precisa la comunicazione - dell'ottava operazione di rimpatrio organizzata dall’Ambasciata a Tunisi in collaborazione con ItalyMFA. Grazie a Grimaldi Lines e alle Autorità statali e regionali coinvolte nell’operazione".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...