Stop dilettanti, il ds Salernum: "Investito tanto per ripartire in sicurezza ma non è servito"

Noschese analizza la situazione dopo il DPCM che blocca il calcio "minore"

Redazione Irno24 25/10/2020 0

"Vista la situazione delle ultime settimane, sapevo che si sarebbe arrivato ad una nuova sospensione - questa l'analisi del direttore sportivo del Salernum Christian Noschese - Tra le società c’è tanta delusione e rabbia: tanti presidenti hanno investito tanto in questi mesi per poter ripartire in sicurezza dopo lo stop della scorsa stagione sportiva, ma tutto ciò non è servito. Non escludo che il campionato possa essere sospeso anche dopo il 24 novembre e ripartire nel mese di Gennaio concludendo tutto entro il 30 Giugno. Sono certo che il Comitato Regionale farà la scelta giusta tutelando le Società, in primis, questa volta".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 26/01/2020

Salernum-Sarnese 4-2, fanno tutto Paciello e Maggino

Il Salernum cala il poker contro la Sarnese e riparte dopo le sconfitte contro la capolista Virtus Cilento, in campionato, e il San Marzano, in Coppa Campania. Protagonisti della giornata Maggino e Paciello, autori di una doppietta a testa che permette alla compagine di patron La Marca di tenere il passo del Calpazio.

La Sarnese passa in vantaggio dopo appena cinque giri di lancette, con Casillo bravo a raccogliere l’assist di Guzzi; trascorrono 60 secondi e Paciello rimette la gara in parità. Il Salernum prende il controllo del match ed al minuto 20 Nije riesce a conquistare un calcio di rigore che Maggino realizza. Alla mezz’ora il Salenum cala il tris, ancora con Paciello in splendida girata al volo.

La ripresa si apre con l’assalto della Sarnese alla ricerca disperata della rete, che arriva al 60° su azione d’angolo con Scala. Il gol rianima la gara che vive di continui capovolgimenti, ma ci pensa Maggino a quindici dalla fine a siglare il definitivo 4-2.

Leggi tutto

Redazione Irno24 11/10/2020

Altro punto a Faiano ma tanti rimpianti per il Salernum Baronissi

Altro pareggio a reti bianche per il Salernum Baronissi. Sul campo del Faiano finisce 0-0 ma, in questa circostanza, ci sono più rimpianti rispetto a una settimana fa. Tante limpide opportunità sprecate di un soffio dai ragazzi di Calabrese. Il pareggio sta stretto, però una colossale occasione (mancata a porta vuota) per il Faiano fa sembrare il bicchiere mezzo pieno.

Al 13' grande occasione per Senè: il destro a incrociare del senegalese va di poco a lato. Altra chance Salernum al 20': Njie intercetta e serve Senè, bravo a trovare Bucciero che però spara alto un rigore in movimento. Nuova opportunità ghiotta per gli ospiti al 37' quando De Simone non trova la zampata per pochi centimetri su invito di Njie.

Al 54' Bove impatta di testa su punizione liftata di Izzo: l'incornata svernicia il palo alla sinistra di Senatore. Dopo un minuto Zoppino, stavolta, sempre di testa non trova lo specchio per millimetri. All'improvviso il Faiano si divora la più grande palla gol del match: D'Angelo si libera dal limite e scarica un tiro preciso che sbatte sul palo ma Erra a porta vuota calcia alto. La fortuna poi volta le spalle al Salernum col Faiano che fa autopalo e su conseguente angolo si salva dopo una mischia selvaggia in area piccola.

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/07/2021

Salernum Baronissi, dalla Virtus Cilento arriva l'esperto Luca Pecora

Luca Pecora, nuovo acquisto del Salernum, si è presentato così ai microfoni ufficiali del club: "Sono felice perché so in che società sono arrivato. Ho avuto modo di conoscere il presidente di persona l'altra sera facendomi sentire subito a mio agio. Il mister e il direttore, invece, erano per me volti noti da tantissimo tempo. Raramente ho fatto una scelta così presto.

Non c'è un qualcosa di particolare che mi ha convinto perché conosco il valore della società in cui mi trovo. Ho percepito subito di entrare a far parte di una famiglia". Il giocatore, proveniente dall'ultima stagione alla Virtus Cilento, ha poi sottolineato: "Di sicuro porterò esperienza visto che ho 35 anni (36 da compiere a ottobre, ndr). Andrò in un contesto pieno di giovani, quindi, porterò la mia esperienza. Spero di dare tanto e di ripagare la fiducia che mi è stata data.

Difficile fare previsioni ad inizio stagione. Se sei una matricola che deve salvarsi o anche se hai una squadra in grado di vincere il campionato devi comunque ragionare passo dopo passo. Prima viene la salvezza e, poi, una volta ottenuta si potrà pensare ad altro. L'obiettivo è quello di allenarsi al massimo e di dare il meglio in ogni gara contro ogni avversario".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...