Ventidue anni fa la promozione in A della Salernitana

Il verdetto al termine di un campionato da record

foto tratta dal mensile dell'epoca "Salernitana"

Redazione Irno24 10/05/2020 0

Domenica 10 Maggio 1998, esattamente 22 anni fa, la Salernitana di Delio Rossi (allenatore) e Aniello Aliberti (presidente) sbanca ufficialmente il torneo cadetto e conquista di prepotenza la Serie A. Una passerella lo 0-0 col Venezia, che di lì a poco accompagnerà la Salernitana in paradiso.

Un entusiasmo travolgente ma nel contempo rispettoso delle vittime causate dal terribile alluvione di Sarno qualche giorno prima. I calciatori, nel giro di campo più dolce, agitano un enorme drappo con la scritta "A voi", omaggiando la tifoseria. Una stagione eccezionale, pianificata sin dall'estate nella costruzione di una squadra perfetta e condotta praticamente sempre al vertice, fino alla quota record di 72 punti.

Domenica 14 Dicembre 1997 il match della svolta: i granata espugnano il "Penzo" di Venezia e strappano ai lagunari con un sonoro 0-3 (doppietta del bomber Di Vaio e gol del sempre efficace Greco) la leadership del torneo, involandosi verso il sogno. Sabato 4 Aprile 1998, superando 1-0 il Cagliari di un certo Ventura, la Salernitana è ormai promossa, avendo già scavato un margine impressionante sul 5° posto.

La matematica arriva, come detto, il 10 Maggio, in un Arechi formato 40mila spettatori. Il campionato di B "parla" Salernitana: a livello di squadra, l'ambitissima promozione, a livello individuale è Di Vaio ad aggiudicarsi il titolo di capocannoniere con 21 segnature. Questi gli uomini più rappresentativi: Balli, Ivan; Del Grosso, Galeoto, Ferrara, Fusco, Franceschini, Cudini, Tosto; Breda, Gio. Tedesco, Gia. Tedesco, Kolousek, Rachini; Di Vaio, Artistico, Ricchetti, De Cesare, Greco, Fini.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 12/08/2021

Salernitana-Reggina, settore Distinti non disponibile

L’U.S. Salernitana 1919 comunica sul proprio sito che, in occasione della gara di Coppa Italia contro la Reggina, in programma lunedì 16 agosto (diretta tv Mediaset canale 20), il settore Distinti non è al momento disponibile. Delle regole di accesso e della prevendita avevamo parlato in un precedente articolo.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/05/2022

Salernitana-Udinese, si studiano soluzioni per aprire la Curva Nord

"Sono in corso contatti logistici e riunioni operative con Prefettura, Questura, Salernitana ed ogni altra autorità competente in vista dell'ultima gara casalinga contro l'Udinese. Il Comune di Salerno apprezza il clima di condivisione e collaborazione da parte di tutti i soggetti ed enti coinvolti e responsabili.

Gli intenti generali sono chiari e condivisi: garantire l'ordinato svolgimento dell'evento, assicurare la sicurezza personale e collettiva di tutti i partecipanti, metter in campo una soluzione logistica ed organizzativa adeguata che consenta la fruizione (in totale sicurezza) della Curva Nord.

Il Comune, per conseguire tali risultati, è pronto ad un adeguato impegno di personale e mezzi per quanto di competenza. Il Comune è altresì convinto di poter contare sulla totale collaborazione di tutti i concittadini, che sapranno vivere con senso di responsabilità questa straordinaria giornata granata. È il momento della collaborazione e dell'unità d'intenti per creare il clima giusto a sostegno della Salernitana". Lo scrive sui social il sindaco Napoli.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/11/2020

Quella doppietta di Maradona alla Salernitana in Coppa Italia

Le strade del compianto Diego Armando Maradona e della Salernitana si sono incrociate nell'estate 1985, in Coppa Italia. I granata, allenati da Ghio, fecero visita agli azzurri in occasione del quarto incontro del girone eliminatorio, dopo i pareggi con Vicenza e Pescara e la sconfitta contro il Lecce.

Finì 3-1 per la squadra allenata da Ottavio Bianchi, Maradona confezionò una prestazione delle sue e andò in rete due volte: il 1° gol su punizione deliziosa, conquistata con un affondo in serpentina; il 2° su rigore, palla da una parte e portiere dall'altra. In mezzo, il gol granata di Billia, poi un'autorete di Manzo a 10 minuti dalla fine fissò il punteggio sul 3-1.

In quella stagione, il Napoli preparò il terreno per lo storico scudetto del campionato successivo, la Salernitana chiuse il torneo di C al 7° posto, mettendo in mostra il giovane bomber De Vitis.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...