Volontari "La Solidarietà" presidiano varchi di accesso ai campus di Fisciano e Baronissi

Controllano la temperatura e verificano il corretto utilizzo delle mascherine

Redazione Irno24 30/10/2020 0

Continua senza sosta l’impegno dell’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano. Il sodalizio, con sede alla frazione Lancusi, a seguito dell’aggiudicazione della gara d’appalto, dallo scorso mese di luglio sta prestando servizio di assistenza socio-sanitaria e di primo soccorso all’interno dei Campus Universitari di Fisciano e di Baronissi. Un’attività che si è ulteriormente intensificata a causa dell’attuale emergenza sanitaria.

I volontari de “La Solidarietà”, quotidianamente, presidiano i varchi di accesso ai Campus, controllando l’ingresso delle persone che si recano presso gli uffici o le aule dell’Ateneo. In particolare viene controllata la temperatura ed effettuata la verifica in merito al corretto utilizzo delle mascherine, non sempre indossate in maniera corretta. Allo stato attuale, il Campus ospita in presenza solo le matricole.

“Il momento che stiamo vivendo – sottolinea il Presidente, Alfonso Sessa – è molto particolare. Non solo gli studenti, ma tutte le categorie sociali sono costrette a 'subire' questi controlli, che se da un lato possono essere considerati come una limitazione delle libertà personali, dall’altro risultano assolutamente necessari per contrastare la pandemia in atto.

Anche perché le uniche armi a nostra disposizione sono la prevenzione, la prudenza e l’uso dei dispositivi di sicurezza con la buona abitudine di igienizzarsi costantemente le mani. I nostri volontari, anche in questa circostanza stanno compiendo un ottimo lavoro, monitorando con attenzione i varchi di accesso all’Università. E’ un compito di grande responsabilità, che va eseguito con la massima professionalità e prudenza”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 21/05/2020

Comune Fisciano incentiva attività ristorazione ad occupare suolo pubblico e privato

Le misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 hanno comportato la sospensione delle attività produttive in generale e quindi anche di quelle ricettive e di ristorazione. La ripresa delle stesse può avvenire, secondo un regime di graduale riavvicinamento alla ordinarietà, soltanto previa utilizzazione di misure di contenimento che corrispondono all’imposizione, fra gli altri, di obblighi in materia di distanza di sicurezza minima interpersonale.

Tale circostanza induce un ulteriore elemento di criticità per il riavvio delle suddette e richiede la promozione di misure compensative per incoraggiare le iniziative economiche nel rispetto delle indicazioni poste a tutela della salute pubblica. La necessità di favorire il ritorno alle condizioni pre-crisi sostenendo il tessuto socio-economico e garantendo il rispetto delle misure sul contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica rende dunque utile, anche in ambito locale, introdurre misure premiali ed incentivanti agli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande ed alle attività artigianali alimentari.

L’Amministrazione Comunale di Fisciano intende implementare le misure di sostegno ai pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande ed alle attività artigianali alimentari (pasticcerie, gastronomie, gelaterie, pizzerie al taglio), incentivando gli stessi ad effettuare, ove compatibile con le condizioni territoriali, occupazioni temporanee del suolo privato e del suolo pubblico per l’esercizio delle proprie attività, con l’adozione di procedure semplificate autorizzative e nel rispetto di precisi criteri:

a) le attività sopra indicate potranno utilizzare, fino al 31/10/2020, il suolo pubblico ed il suolo privato per una superficie massima pari al 100% di quella dell’attività di somministrazione e/o consegna prodotti al chiuso, e comunque non superiore a 100 mq, utilizzando esclusivamente arredi di base quali tavoli, sedie e panche, fioriere per delimitazione dello spazio, elementi di ombreggiatura quali ombrelloni o elementi similari;

b) l’occupazione del suolo pubblico, nel rispetto del dimensionamento di cui al punto precedente, dovrà sempre garantire uno spazio libero non inferiore a mt. 2,00 per il passaggio dei pedoni e dovrà sempre consentire l’accesso ai passi carrai ed agli ingressi degli edifici così come garantire la visibilità degli incroci stradali, e comunque nel rispetto del codice della strada e relativo regolamento di attuazione, nonchè RUEC vigente;

c) gli arredi di base, utilizzati per l'occupazione del suolo pubblico durante l’orario di apertura del locale, dovranno essere completamente rimossi alla chiusura del pubblico esercizio;

d) l’occupazione del suolo privato all’esterno del locale nell’area di pertinenza dell’esercizio,nel rispetto del dimensionamento di cui ai punti precedenti, dovrà sempre salvaguardare i diritti dei terzi, consentire l’agevole accesso ed uscita dal locale, la viabilità interna al lotto e dovrà essere delimitata con fioriere ed attrezzata utilizzando esclusivamente arredi di base quali tavoli, sedie e panche, elementi di ombreggiatura quali ombrelloni o elementi similari.

IL MODULO PER LA RICHIESTA

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/12/2019

Fisciano premia i suoi sportivi più in vista

Il Comune di Fisciano premia atleti, dirigenti, tecnici e società sportive che, per l’attività svolta, si sono distinti ed hanno dato lustro allo sport italiano e alla Città di Fisciano. La "Festa dello Sport" (prima edizione) avrà luogo Domenica 22 Dicembre 2019 alle ore 18:30 presso la tendostruttura della Villa Comunale di Fisciano. Saranno presenti Nicola Citro, calciatore attaccante del Frosinone, Dario Socci, campione di pugilato, e una delegazione della U.S. Salernitana 1919.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/10/2020

"La Solidarietà" di Fisciano sede USCA dei distretti sanitari 66 e 67

Un lavoro preciso e puntuale, un servizio di assistenza di alto livello e personale professionale abilitato alle varie esigenze richieste. Sono tutti requisiti, a cui si aggiungono altre competenze specifiche settoriali, che hanno convinto i vertici della competente ASL locale a impiegare la sede dell’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano come USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziali istituite con l’inizio della pandemia da Covid-19.

Le USCA sono formate da medici e il loro scopo è quello di assistere a domicilio i pazienti affetti da Covid-19 che non hanno bisogno di un ricovero. In questo modo vengono alleggeriti gli ospedali, mentre i medici di famiglia possono continuare a seguire i pazienti ordinari.

A seguito di formale istanza presentata dal sodalizio fiscianese, che ha messo a disposizione i propri locali, l'ASL di Salerno, attraverso vari sopralluoghi esplorativi, ha potuto certificare il rispetto, da parte de “La Solidarietà”, di tutti i protocolli attuati per contrastare l’emergenza sanitaria. Requisiti che hanno così permesso all’Associazione presieduta da Alfonso Sessa di ospitare - da Giugno scorso - l’USCA in favore dei Distretti sanitari 66 (Salerno) e 67 (Mercato S. Severino).

All’interno della propria sede, operano medici e infermieri dell’Asl che sottopongono a test sierologici e tamponi tutti i soggetti sospetti Covid o rientranti nelle catene di contagi. Nel periodo estivo sono stati controllati anche i soggetti provenienti dalle vacanze o dall’estero. Da settembre l’USCA è cresciuta perché la Regione ha disposto l’obbligo di eseguire i test sierologici e i tamponi a tutto il personale docente, affidando il compito alle varie Unità per competenze territoriali.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...