"La Solidarietà" di Fisciano ospita il prete anticamorra don Aniello Manganiello

Pronto un protocollo d'intesa con le associazioni legate al religioso

Redazione Irno24 28/01/2021 0

Gradita visita presso la sede dell’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano di don Aniello Manganiello, il parroco fondatore dell’Associazione “Ultimi contro le mafie e per la legalità”, che ha presidi in molte regioni italiane. Don Aniello ha voluto recarsi di persona a portare un saluto ai tanti volontari che, quotidianamente, sono impegnati nella lotta all’emergenza sanitaria e in tanti altri ambiti relativi al sostegno dei più bisognosi.

Don Aniello Manganiello, di origini campane, dai primi anni Novanta al settembre 2010 è stato il parroco di Santa Maria della Provvidenza, a Scampia. Garante del Premio Nazionale Paolo Borsellino, prosegue incessantemente la propria attività a favore di tutte le persone disagiate. E’ innanzitutto un educatore che ha operato autentiche conversioni grazie al suo insegnamento. Scrittore e divulgatore della cultura della legalità, non ha smesso di battersi contro la camorra.

“La visita di don Aniello Manganiello presso la sede del nostro sodalizio – ha detto il Presidente Sessa – ci ha onorato. Una personalità di spicco, la cui forza trae origine da una ferrea volontà di offrire aiuto e sostegno agli ultimi. I valori che custodisce don Aniello sono gli stessi che persegue la nostra associazione, soprattutto grazie all’instancabile lavoro messo quotidianamente in campo dai nostri volontari, che nel loro operare cercano di stare vicino alle persone con maggiore difficoltà, ai disabili, agli infermi, ai bambini che vivono condizioni di emarginazione sociale e di indigenza.

Preannuncio che il nostro sodalizio ha avviato già un dialogo, aperto a più realtà, finalizzato alla stipula di un Protocollo d’Intesa con le associazioni che fanno capo a quella fondata da don Aniello. Lo scopo è quello di costituire una rete integrata per favorire la divulgazione della solidarietà, della legalità e della condivisione”.

Al termine della visita presso la sede de “La Solidarietà”, don Manganiello ha impresso una dedica firmata sul libro degli ospiti, concedendosi, infine, alle foto di rito con il Presidente Sessa, lo staff amministrativo dell’Associazione e i volontari di turno in quel momento, con i quali il prete anticamorra si è congratulato per il loro operato.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 30/12/2019

Numeri da record per il "Villaggio di Babbo Natale" a Fisciano

Circa 10mila presenze, visitatori provenienti da tutta la Campania e anche oltre i confini regionali, apprezzamenti e giudizi positivi ricevuti anche da organizzatori di manifestazioni simili. Sono alcuni dati che emergono a conclusione del “Villaggio di Babbo Natale” di Fisciano, che in questo 2019 è giunto alla sua quarta edizione con un margine di successo manifestatosi in termini di crescita progressiva di numeri, considerati sbalorditivi.

Gli organizzatori hanno registrato la presenza di autobus provenienti anche dal Lazio e soprattutto la soddisfazione di intere famiglie che - fra l'8 e il 25 Dicembre - si sono recate presso il Villaggio a visitare la casetta di Babbo Natale, le magiche atmosfere delle ambientazioni del periodo, le botteghe artigiane che hanno proposto ai visitatori prodotti tipici locali e la visione degli spettacoli di vario genere.

Il Villaggio è stata anche un’occasione per rilanciare il turismo locale, attraverso la rivisitazione del presepe vivente realizzato nella splendida cornice del Santuario di San Michele di Mezzo, dove i protagonisti sono stati “attori di strada” scelti tra le associazioni e le parrocchie del territorio. Coloro che hanno avuto la possibilità di visitarlo hanno respirato l’aria di un’atmosfera magica, un ambiente fuori dal tempo, ricco di emozioni, nel contesto di un luogo di interesse storico e architettonico risalente a un’epoca antica.

"Il successo ottenuto dalla quarta edizione del Villaggio di Babbo Natale – dichiara il Sindaco Sessa è il risultato di un impegno di squadra, frutto della collaborazione della Pro Loco di Fisciano e delle associazioni del territorio, oltre allo straordinario lavoro svolto dalla 'Fisciano Sviluppo', i cui addetti hanno realizzato gli tutti addobbi con materiali di riciclo per sensibilizzare le coscienze dei cittadini alla tematica del rispetto ambientale. Senza dimenticare il tema dominante del Villaggio che è stato quello di Pinocchio, con l’esplicito richiamo alla Convenzione dei diritti sui bambini".

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/04/2020

Sessa: "Concittadina di Pizzolano guarita dal Coronavirus"

"Vi comunico con grande gioia che la nostra concittadina di Pizzolano risultata positiva lo scorso 15 Marzo al Covid-19 è guarita ed è tornata a casa". Lo rende noto il Sindaco di Fisciano, Sessa. "Abbiamo ricevuto comunicazione dall’Asl che, a seguito della negatività dei due tamponi cui è stata sottoposta, come previsto dal protocollo, ne ha certificato la guarigione.

Auguriamo agli altri concittadini, che stanno lottando per combattere questo terribile virus, di rimettersi prontamente. Intanto continuiamo a restare a casa".

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/11/2020

Fisciano e frazioni contano addirittura 37 nuove positività

"Vi comunico che l’Asl - a parlare è il sindaco di Fisciano, Sessa - ci ha informato della positività al Covid di 37 concittadini. Si tratta: dei Sig.ri Sessa Pasquale e Carratù Carmela, residenti alla frazione Pizzolano e familiari di un caso riscontrato ieri; dei Sig.ri Stabile Carmine, Flagello Maria Grazia e Stabile Domenico, appartenenti allo stesso nucleo familiare e residenti alla frazione Bolano; di un concittadino residente alla frazione Pizzolano; di tre concittadini residenti alla frazione Lancusi ed appartenenti allo stesso nucleo familiare;

di Don Vincenzo Pierri e della Sig.ra Del Regno Matilde, residenti alla frazione Pizzolano ed appartenenti allo stesso nucleo familiare; del Sig. Ascolese Michele, residente alla frazione Villa; della Sig.ra Iannone Anna, residente alla frazione Lancusi; del Sig. Landi Gianfranco, residente alla frazione Penta e familiare di un caso rilevato nei giorni scorsi; di due concittadini residenti a Fisciano capoluogo e appartenenti allo stesso nucleo familiare; di due concittadini residenti alla frazione Villa, non appartenenti allo stesso nucleo familiare;

di due concittadine residenti alla frazione Penta, di cui una minore, appartenenti alla stessa famiglia; della Sig.ra Aprile Maria Rosaria, residente a Fisciano capoluogo; dei Sig.ri Montefusco Michele e Montefusco Alba, residenti alla frazione Villa e appartenenti allo stesso nucleo familiare; di due concittadini residenti alla frazione Canfora e appartenenti allo stesso nucleo familiare;

di due concittadini residenti alla frazione Penta e appartenenti al nucleo familiare di un caso rilevato nei giorni scorsi; di tre concittadini residenti a Fisciano capoluogo e appartenenti allo stesso nucleo familiare; di tre concittadini residenti a via Faraldo e appartenenti allo stesso nucleo familiare; del Sig. De Chiara Amedeo, residente alla frazione Villa; del Sig. Coppola Pasquale, residente alla frazione Penta; della Sig.ra D’Urso Tiziana, residente alla frazione Lancusi; di una concittadina residente alla frazione Gaiano. Per tutti sono stati attivati i protocolli di messa in quarantena domiciliare. Un abbraccio virtuale ai positivi e alle loro famiglie".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...