Bollettino 28 Maggio, in Campania 1258 guariti e 477 positivi

Occupati 69 posti di terapia intensiva

Redazione Irno24 28/05/2021 0

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come avviene ogni giorno da un anno, il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino riguarda il 28 Maggio 2021 ma il riferimento temporale, bisogna sempre ribadirlo, non va oltre le ore 23:59 del giorno precedente (27 Maggio).

- Positivi del giorno: 477
- Tamponi molecolari del giorno: 11115
- Deceduti del giorno: 15
- Guariti del giorno: 1258
- Posti letto di terapia intensiva occupati: 69
- Posti letto di degenza occupati: 761

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 08/05/2020

De Luca: "Interessati ad aprire per sempre e non a singhiozzo"

"Siamo entrati nella fase 2 - afferma il Governatore De Luca nel consueto intervento in streaming del Venerdì - seguendo il modello Campania, e cioè di essere efficaci nella sicurezza. Vogliamo fare per la ripresa economica quanto fatto per la sanità, in cui la Campania è modello nazionale di concretezza e rigore.

Il modello Campania è decisioni rapide, scelte chiare, non demagogia. Ascolto colleghi di altre regioni e istituzioni invocare la riapertura universale. Chi vuole aprire domani, lo faccia, anzichè parlare, e se ne assuma la responsabilità. Ma facciamola finita con questo chiacchiericcio insopportabile. Noi dobbiamo aprire tutto, ma avendo l'obiettivo di non richiudere una settimana dopo. Siamo interessati ad aprire per sempre e non a singhiozzo.

Siamo la prima regione d'Italia per sostegno alle imprese e alle famiglie, ma facendo cose ordinate, non demagogiche, non per fare finta e senza muovere niente. La Regione Campania è l'unica istituzione in Italia grado di prendere in 3 settimane una decisione di sostegno alle imprese, mantenere questo impegno e di fare arrivare i soldi sui conti correnti: 40mila mandati di pagamento alle piccole imprese, 2mila euro per ognuna; 12mila mandati per professionisti, fra cui 6mila avvocati; la prossima settimana completeremo i mandati a 105mila piccole imprese e 65mila professionisti autonomi, rispettivamente di 2mila e 1000 euro.

Ci auguriamo di chiudere a breve il protocollo d'intesa con l'INPS per fare arrivare finalmente, dopo lungo calvario, a fine Maggio e Giugno, l'aumento delle pensioni al minimo fino a mille euro. Un impegno assunto che manterremo per 250mila pensionati al minimo, le fasce più deboli della popolazione. Complessivamente impegniamo 1mld di euro che arriverà nell'economia e nelle tasche nel giro di un altro mese".

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/04/2021

Negozi aperti in Campania fino alle 21:30, niente obbligo giorno di chiusura

E' stata pubblicata l'Ordinanza n.14 del Presidente De Luca che contiene ulteriori disposizioni in materia di prevenzione del contagio a partire da lunedì prossimo (19 aprile), connesse all'inserimento della Campania in "zona arancione". L'unità di crisi ne evidenzia i contenuti salienti.

1.1 A decorrere dal 19 aprile 2021 e fino al 15 maggio 2021, l’apertura degli esercizi commerciali e dei servizi alla persona (barbieri, parrucchieri, estetisti) è permessa, al fine di agevolarne la fruizione dilazionata da parte degli utenti, in deroga ad eventuali disposizioni più restrittive, dalle ore 7,00 alle ore 21,30 e senza obbligo di chiusura domenicale o settimanale, fermo il rispetto della normativa a tutela dei lavoratori dipendenti.

1.2. In funzione della ripresa in sicurezza delle attività di cui al punto precedente e delle attività didattiche in presenza, ai sensi dell’art. 2 del decreto legge 1 aprile 2021, n.44, è disposta la riattivazione dei servizi aggiuntivi del Trasporto Pubblico Locale in tempo utile a consentire l’operatività dei servizi scolastici nel rispetto delle vigenti disposizioni in tema di limiti alle presenze a bordo dei mezzi e delle altre disposizioni vigenti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/01/2021

Fornitura vaccini dimezzata, De Luca: "Uno per ogni cittadino unico criterio oggettivo"

“Abbiamo ricevuto nella serata di ieri - scrive in una nota il Governatore De Luca - la comunicazione che la fornitura di vaccini prevista per la Campania il giorno 25 gennaio è stata dimezzata, non si capisce in base a quale criterio. Già i ritardi dei giorni scorsi hanno prodotto una forte diminuzione nelle vaccinazioni.

Questa ulteriore riduzione di consegne rischia di bloccare del tutto le somministrazioni, determinando una situazione gravissima e inaccettabile. Siamo consapevoli delle grandi difficoltà create dai forti ritardi della casa produttrice. Ma a maggior ragione è tempo di scelte chiare e oggettive. E’ indispensabile garantire il completamento dei richiami per i primi vaccinati.

Questo può avvenire solo sulla base di un unico criterio oggettivo: un vaccino per ogni cittadino, operando già in questa fase un riequilibrio rispetto alla prima distribuzione di vaccini avvenuta sulla base di criteri fortemente sperequati. Invito il commissario Arcuri a procedere sulla base di una linea di equità e oggettività assoluta, a tutela dei nostri concittadini e nel rispetto di uno sforzo organizzativo enorme compiuto dalla Regione Campania, che non può essere vanificato. Siamo pronti, in caso contrario, a tutelarci in ogni sede”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...